Bracco francese tipo Pirenei, carattere e caratteristiche della razza canina

Bracco francese tipo Pirenei
Ch. Assoluto Axel du Vallon de Beaudini, (foto di M.Ragatzu)

Parliamo del bracco francese tipo Pirenei. Scopriamo chi è raccontando brevemente la sua storia, per poi soffermarci sull’aspetto fisico e caratteriale.

Storia del bracco francese tipo Pirenei

Il bracco francese tipo Pirenei ha origini che lo accomunano a tutti i bracchi di Francia. Della sua storia non c’è molto da dire, talmente è lontana nel tempo da non averne tracce. Fra il XVIII e il XIX secolo raggiunse il massimo della sua fama, divenendo modello per pittori e artisti di grosso calibro.

Da quello che possiamo ammirare nelle opere che lo raffigurano, il bracco francese un tempo era grande e pesante ma la selezione adoperata nella zona pirenaica ha permesso di differenziare due diverse varietà: il Pirenei, (appunto) più leggero e veloce oltre che ridotto di taglia ed il Guascogne, lasciato di mole più importante e con differenze nella regione craniana che presenta orecchie più lunghe e con attaccatura stretta rispetto al cugino delle montagne.

In Italia il bracco francese tipo Pirenei è particolarmente diffuso soprattutto per le sue abili doti di cacciatore; è spesso presente anche alle manifestazioni cinotecniche del nostro Paese. Si pensi che la razza, nel confronto con le altre continentali da ferma, ha vinto la Coppa Italia nel 2016 e nel 2017, mentre nel 2018 è arrivata seconda.

Bracco francese tipo Pirenei carattere
Ch. Italiano di lavoro Zeta del Sandalyon (foto di M.Ragatzu)

Standard di razza del bracco francese tipo Pirenei

Il bracco francese tipo Pirenei è un cane di taglia media, braccoide e perfettamente proporzionato nelle dimensioni. La sua altezza al garrese varia per il maschio adulto dai 47cm a 58 cm con la preferenza nei 55 cm, mentre la femmina è leggermente più piccola e misura dai 47 cm ai 55 cm con netta preferenza sui 50 cm al garrese. Il dorso è mediamente lungo e ben disteso fino ai reni, corti con groppa lunga e muscolosa.

Il torace è ampio e profondo perlomeno fino al gomito; le costole sono leggermente cerchiate e il ventre poco retratto. Le zampe sono lunghe e snelle, con una buona ossatura tondeggiante e una muscolatura tesa ed elastica, anche se non eccessiva.
La coda è attaccata all’altezza della linea dorsale e in genere viene accorciata; tuttavia la coda integrale, se mantiene una buona posa, e la coda corta fin dalla nascita sono ben tollerate dallo standard di razza.

Il collo ha una linea leggermente inarcata e di buona lunghezza, privo di giogaia. La testa è grande ma non eccessiva, il cranio piatto e spazioso fra le orecchie. Lo stop è poco definito, il muso quadrato e dritto fino al tartufo, grande e di colore marrone. Gli occhi sono in posizione semilaterale e di forma a mandorla, hanno un colore che può variare dal marrone al giallo scuro. L’espressione è franca e fiduciosa.

bracco francese pirenei carattere
Foto di M.Ragatzu

Le orecchie sono attaccate sopra la linea dell’occhio, di forma triangolare e non troppo lunghe, cadono ai lati del muso e se tirate in avanti arrivano alla commessura labiale. Gli unici colori previsti sono il bianco e il marrone, che possono esprimersi in macchie o picchiettature più o meno estese ed intense, anche con parti monocolore.

Cura del bracco francese tipo Pirenei, alimentazione

La salute del bracco francese tipo Pirenei è ottima e non è necessario ricorrere al veterinario se non per i controlli di routine; il cibo che mangia deve essere di ottima qualità e ben bilanciato nei nutrienti. Il pelo si mantiene pulito e lucido da solo, va spazzolato almeno una volta a settimana.

cura bracco francese pirenei
Foto di M.Ragatzu

Carattere del bracco francese tipo Pirenei

Il bracco francese tipo Pirenei è un gran cacciatore e un perfetto cane da ferma e da cerca. Nel suo lavoro è molto serio ed affidabile, al punto da diventare immediatamente indispensabile al fianco di un cacciatore. Il suo olfatto è molto sviluppato, e la sua fisicità piuttosto piccola lo lascia libero di attraversare qualunque tipo di territorio, anche i più proibitivi, senza difficoltà.

Il suo carattere è buono e paziente, piuttosto casalingo a dire il vero..ovviamente se si prescinde dalle uscite giornaliere alle quali non può e non deve rinunciare. Viene considerato molto adatto anche ad essere un cane da compagnia, ed è adatto più o meno a tutti, purchè si abbia la costanza di educarlo coerentemente e di farlo uscire spesso per fare lunghe camminate, se non battute di caccia.

Bracco francese tipo Pirenei allevamento

Allevamento bracco francese tipo Pirenei, prezzo

Il bracco francese tipo Pirenei ha un’ottima diffusione nel suo Paese d’origine, la Francia e anche in Italia nonostante la razza sia presente da solo 20 anni sta riscuotendo un grande successo tra gli appassionati.

Il patrimonio genetico italiano non soffre di consanguineità ed è stato selezionato accuratamente sotto il coordinamento del CIBF, (Club italiano bracco francese) in collaborazione con altri allevatori italiani. Tra questi citiamo l’allevamento “di S.Donato”, (di Marco Ragatzu, Presidente CIBF), “del Limoncello”, (del dr. Antonino La Barbera Vicepresidente CIBF e Consigliere Nazionale ENCI) e “delle Surie” di Giovanni Tesio.

Non è assolutamente difficile reperire un cucciolo di bracco francese in Italia; per ulteriori informazioni vi consigliamo di contattare direttamente il club italiano dedicato alla razza, il quale saprà consigliarvi al meglio nell’acquisto.

Fonti: www.enci.it & www.braccofrancese.com