Cane da pastore di Piccardia, carattere e info sul Berger de Picardie

cane da pastore di piccardia

Conosciamo più da vicino il pastore di Piccardia, o Berger de Picardie, come viene chiamato in Francia, sua terra natale. Esaminiamo il suo standard di razza e le sue abitudini caratteriali, proviamo a risalire alle sue origini nonostante le scarsissime notizie, ed elenchiamo le informazioni più utili riguardo il bellissimo cane da pastore di Piccardia.

Origini e storia del cane da pastore di Piccardia

In un’immagine francese risalente al 1800 compare un cane che ricorda da vicino quello che oggi conosciamo come pastore di Piccardia; ciò nonostante alcuni studiosi decisamente esperti riescono a collocare questa razza in un tempo antecedente al XIX secolo. Purtroppo per noi, le primissime informazioni certe che abbiamo riguardo questa razza canina francese sono decisamente più recenti; dobbiamo fare un salto in avanti fino al 1925, anno in cui la CFI stabiliva ufficialmente il primo standard di razza.

Dopo la seconda guerra mondiale la nuova razza rischiò moltissimo l’estinzione, e fu solo grazie a pochi esemplari sopravvissuti che, nel 1953, venne ricreata quasi dal nulla. La sua prima esposizione ad una mostra canina avvenne nel 1899 ad Anieus; fino ad allora il Berger de Picardie fu un cane dedicato solo ed esclusivamente alla sorveglianza dei pascoli.

cane berger

Standard di razza pastore di Piccardia

Il pastore di Piccardia è un cane mediamente grande, che non supera in nessun caso i 32 kg in un maschio adulto, con un’altezza al garrese di circa 65 cm. La corporaura è abbastanza robusta e perfettamente proporzionata alla taglia; il torace ampio e il dorso pieno non mostrano muscoli in eccesso. Le zampe sono dritte e abbastanza lunghe, i muscoli che le ricoprono sono ben sviluppati ma non impediscono un’ampia agilità nei movimenti. La coda ha una lunghezza che raggiunge il garretto ed ha un finale leggermente uncinato, viene portata morbida e anche in caso di allerta si solleva leggermente senza mai curvarsi sul dorso. Il pelo che la ricopre è folto, e della stessa lunghezza di quello che ricopre il resto del corpo.

Il collo muscoloso e sciolto nei movimenti mantiene una testa di dimensioni proporzionate, che presenta un cranio moderatamente largo. Il muso è notevole ma non lungo, lo stop è appena visibile e termina con un tartufo, nero e molto voluminoso. Gli occhi hanno una giusta grandezza e sono posizionati ad una distanza equilibrata, di colore scuro senza eccezioni. Le orecchie hanno un’attaccatura molto alta, sono larghe alla base e leggermente arrotondate sul finale, sono portate sempre erette. Il mantello è formato da un leggero sottopelo fittissimo, ricoperto da un pelo semilungo, né liscio né riccio e molto corposo al tatto. I colori ammessi sono il grigio in tutte le sue sfumature, dal rosso al nero, il fulvo sia chiaro che scuro e il nero, oltre alle più disparate mescolanze di queste tonalità di colore.

pastore di piccardia

Cura del cane da pastore di Piccardia, alimentazione

Le cure che richiede il pastore della Piccardia sono pochissime, e riguardano soprattutto l’igiene dei denti e del pelo, oltre alle normali visite veterinarie di routine. L’alimentazione del pastore di Piccardia deve essere molto varia, ma non è difficile dal momento che gradisce praticamente tutto.

pastore di piccardia carattere

Cane da pastore di Piccardia carattere

Determinato ed energico, in due parole si può descrivere discretamente bene il cane Berger de Picardie. Il suo temperamento vivace e allegro lo rende simpatico, e lo è davvero, ma questo non significa che sia un cane poi così semplice da tenere. Il pastore francese ha un carattere talvolta esageratamente autosufficiente, ed è un po’ testardo. A controbilanciare però c’è il fatto che è in grado di mostrare un amore e una devozione verso il suo padrone che non ha eguali.

Il pastore di Piccardia si adatta bene a vivere in casa, ma non può rinunciare alle sue uscite giornaliere. Si rivela di determinante importanza lasciarlo partecipare ad attività come l’agility dog, in cui ottiene eccellenti risultati, inoltre in questo modo, potrà sfogare tutta la sua inesauribile energia. Non mostra mai paura, né aggressività, neanche davanti agli sconosciuti, ed è un buon cane da guardia.

allevamento pastore di piccardia

Allevamento pastore di Piccardia

Il piccolo cane da pastore di Piccardia si mostra da subito iperattivo e molto acuto, perfettamente in grado di comprendere ed eseguire un ordine; resta il fatto che il suo temperamento talvolta un po’ eccessivo ha bisogno di una costante e ferma educazione al rispetto e alle regole.

Comprare un cucciolo di pastore di Piccardia in Italia non è semplice data la quasi totale assenza di esemplari; molto meglio rivolgersi ad allevamenti specializzati della Francia.