Chihuahua carattere e informazioni sul cane più piccolo del mondo

chihuahua

Il chihuahua è il cane più piccolo del mondo e il suo nome deriva dalla capitale dell’omonimo stato messicano, dove è conosciuto con il nome di chihuahueño. Scopriamo la storia del chiwawa, le caratteristiche della razza canina; il carattere del chihuahua e tante altre curiosità sul nostro piccolo amico!

Origini del chihuahua e religione

Le origini del chihuahua sono certamente antiche e di teorie, storie e leggende su di lui che ne sono moltissime, come del resto per molti suoi simili i cui i natali si perdono nella notte dei tempi. Alcune di queste collocano il cane chihuahua nell’antico Messico, originario dello Stato dall’omonimo nome; altre invece collocano le sue origini più a sud. Vi è poi chi afferma che il cane chiwawa sia stato creato dai Techichi verso il XVII secolo; chi invece dice che la razza chihuahua fosse presente fin dall’epoca azteca dove avrebbe avuto un importante ruolo religioso. Gli Dei con sembianze canine infatti si trovano presso molte antiche civiltà.

Alla pari di Anubis, divinità egizia, anche gli sciamani toltechi ne avevano una simile: era Xolotl e ricopriva né più né meno lo stesso compito di Anubis; accompagnare i morti nell’aldilà. Se ad Anubis si attribuiscono le sembianze di uno sciacallo e secondo alcuni anche dell’antico basenji; Xolotl era sicuramente un chihuahua. Traghettare però i morti nell’aldilà non era un compito così semplice e privo di rischi; così tra i Toltechi vi era purtroppo l’usanza di uccidere e seppellire i chihuahua insieme ai loro padroni.

Tra le poche testimonianze dirette che si hanno sul ruolo religioso del piccolo cane spicca quella di Padre Sahagun; un missionario francescano, che nel suo trattato sugli usi e i costumi Atzechi descrive una cerimonia funeraria nella quale un piccolo cane giallo veniva bruciato con il corpo del defunto in quanto aveva il compito di appopriarsi dei suoi peccati e di accompagnare l’anima nell’aldilà.

chihuahua cuccioli

Storia del chihuahua

Altre teorie collocano il chiwawa presso i Maya del Sud America; in quanto sono state rinvenute sculture, risalenti al V secolo, che raffigurerebbero l’antenato del piccolo cane. Nell’anno 1100 pare che i messicani avessero già un allevamento di chihuhua; dove allevavano questi cani di piccola taglia dal colore rossiccio, ossatura pesante, arti e pelo lunghi. Si trattava della razza techichi che, secondo alcuni, sarebbe stata incrociata con il perro chihuahueno, che aveva una testa tonda con orecchie erette; molto simile al chiwawa odierno. Quando l’impero Azteco venne spazzato via dagli spagnoli, alla fine dell’Ottocento; questo cane piccolissimo giunse in Europa, facendo innamorare grandi e piccini per la sua tenerezza e vivacità.

Altre teorie collocano il chihuahua nell’Africa del nord: affermando che la razza sia stata portata sull’isola di Malta dai Cartaginesi intorno al 700 a.C. e, solo successivamente gli spagnoli lo introdussero in America. A riprova di questa tesi, ci sarebbe un capolavoro di BotticelliLe prove di Mosè” datato 1482, ossia 10 anni prima della scoperta delle Americhe. Tuttavia è anche vero che Cristoforo Colombo descrisse un cane senza pelo che non abbaiava, ma non si sa bene se si trattasse dei c.d. cani nudi o di un progenitore del chiwawa.

C’è poi l’ipotesi che vede il chiwawa introdotto in Messico al seguito dei mercanti cinesi alla fine del 1700. Questo spiegherebbe perché la prima apparizione certa e la sua diffusione siano collocabili ai confini con il Texas e l’Arizona. Ma la più accreditata rimane comunque quella che il chihuahua sia un cane messicano, e che la storia moderna di questa razza canina abbia inizio negli Stati Uniti; nella seconda metà dell’800, quando gli americani iniziano ad acquistare i chihuahua dai contadini messicani.

razza chihuahua

Standard di razza chihuahua

Il chihuahua è indubbiamente la razza canina più piccola del mondo! Per quanto riguarda la lunghezza del pelo; i nostri amici possono essere sia chihuahua a pelo corto che chihuahua a pelo lungo e non vi è limite ai colori ad eccezione del merle. La ragione per cui il merle non viene accettato dallo standard di razza è che non esiste naturalmente come colore e quindi non può essere dovuto ad una mutazione genetica spontanea ma piuttosto ad accoppiamenti di chihuahua con altre razze, per esempio il bassotto o lo spitz.

Secondo lo standard; il peso del chihuahua dovrebbe rientrare tra gli 1,5kg a i 3kg. Il suo fisico è robusto e ben compatto. La testa, detta a lampadina, è di grandi dimensioni, ma sempre in armonia con il corpo. Gli occhi sono ben distanziati, un po’ sporgenti e di color scuro e la fronte spaziosa. Le orecchie, poste in basso rispetto alla testa, sono grandi ed erette con la punta arrotondata. Il collo è appena arcuato, non eccessivamente lungo; il tronco compatto, con un torace largo e un addome retratto. Le zampe posteriori sono leggermente angolate al ginocchio; la coda invece è posta in alto, può essere diritta o a semicerchio (quella arricciata a maialino è considerata un difetto alle esposizioni cinofile).

alimentazione chihuahua

Cura del cane chihuahua, alimentazione

Rispetto ad altre razze canine, i chihuahua non presentano molti problemi di salute; tuttavia non sono immuni a tutto.. Ad esempio, nei cuccioli di chihuahua, l’ipoglicemia (livello di zucchero nel sangue molto basso) è un problema molto comune. Proprio per questo nell’alimentazione del chihuahua si consiglia di dividere la razione di cibo giornaliera almeno un due/tre volte al giorno al fine di mantenere sempre giusti i livelli di zucchero nel sangue. Sia chiaro.. questo non significa somministrare al vostro amico snack zuccherati o altre porcherie; ricordatevi sempre che gli alimenti di ottima qualità sono indispensabili per la salute del cane.

Sempre per quanto riguarda l’alimentazione del chihuahua fate attenzione a non esagerare mai con le quantità! Un chihuahua obeso infatti, rischia di morire in giovane età ed è più predisposto ad altri problemi di salute come il collasso tracheale e le lesioni articolari. Di conseguenza, per mantenere in forma il vostro amico a 4 zampe si consiglia di abbinare alla sua dieta tantissimo esercizio fisico e lunghissime passeggiate in sua compagnia.

carattere chihuahua

Carattere del Chihuahua

Le sue dimensioni lo rendono praticamente un “cane da grembo”, ma è importante ricordare che il chihuahua non è affatto un peluche o un ornamento per la borsetta; è infatti un cane molto attivo e simpaticissimo. E’ un cane di piccola taglia forte e coraggioso, nonché iperattivo, incline al gioco e un ottimo cane da compagnia. L’indole del chiwawa è dolce ed affettuosa; riesce a stabilire un rapporto molto intenso con il padrone. È un quattro zampe che gradisce la convivenza con altri cani della stessa razza con cui instaura rapporti regolati dalle logiche legate alla vita del branco. E’ un cane adatto ai bambini; tuttavia spetta ai i genitori insegnare ai loro figli che malgrado la piccola dimensione non è assolutamente un giocattolo!

Il chiwawa è un cane facile da addestrare e molto semplice da gestire. Nonostante questo il nostro piccolo amico è sensibilissimo! E’ come se assorbisse le nostre energie positive e le nostre energie negative, se siete tristi anche lui lo sarà, se siete felici lo vedrete scondinzolare e correre per tutta la casa; studierà il vostro comportamento continuamente!

allevamento chihuahua

Allevamento chihuahua, prezzo

E’ importante abituare i cuccioli di chihuahua fin dai primi 3/4 mesi di vita a condividere la propria vita con altri animali domestici di piccola taglia, gatti inclusi! In tal modo instaureranno un rapporto molto unito sia nel gioco che nelle attività di tutti i giorni. Nonostante la mamma chihuahua sia un ottima levatrice; la collaborazione dell’amico umano è sempre molto gradita! Nella crescita dei cuccioli di chihuahua è inoltre importantissimo impartire una ferma educazione; facendo capire al cane che riceverà attenzioni solo se saremo noi a deciderlo e non su sua richiesta. Questo proprio per il suo bene; lo aiuterà infatti a diventare un cane sereno ed equilibrato una volta adulto.

Come già anticipato nello standard di razza del chihuahua, sono accettate tutte le variazioni di colore ad eccezione del “merle”. I chihuahua merle non sono di razza pura; al contrario, hanno origini da incroci di razze di cani diverse: per tale ragione e per i problemi che il gene merle porta con sé (nella forma omozigote causa gravi patologie quali cecità e sordità) in molti Paesi, come Germania ed Inghilterra, ne hanno vietata la riproduzione. Sempre per questo motivo è consigliabile prendere un cucciolo di chihuahua solo in allevamenti specializzati. A tal proposito vi informiamo che il costo di un chihuahua non è molto ben proporzionato alle sue dimensioni, si aggira infatti dagli 800 ai 1200€!

chihuahua famosi

Curiosità sui chihuahua

Il chiwawa, ad oggi, è uno dei cani da compagnia più apprezzati al mondo; questo è risaputo, ma siamo felici di svelarvi le apparizioni del nostro amico anche in tempi meno recenti. Si narra per esempio, che la principessa Carlotta, moglie dell’imperatore Maximilian del Messico; vivesse in compagnia di numerosi chihuahua, anche se questa notizia non è avvallata dalla storia ufficiale.

Ciò che è certo è che Adelina Patti (1843-1919), celebre cantante spagnola di origini italiane ricevette in occasione di uno spettacolo a Città del Messico, nel 1900, un bellissimo mazzo di dalie e un piccolo chihuahua. Il suo nome era Bonito e divenne molto popolare in quanto accompagnò la cantante durante le sue numerose esibizioni nei teatri di tutto il mondo. Altro nome illustre legato ai chiwawa fu Rosina Casselli; conosciuta proprio per la capacità di lavorare con questi cani nei suoi spettacoli.

Ritornando in periodi più vicino a noi, come non citare Beverly Hills Chihuahua, forse il film sui chihuahua più famoso! La storia ruota intorno a Chloe, un’altolocata chihuahua femmina che dovrà fuggire da un crudele Dobermann, El Diablo, con l’aiuto di Delgado, un solitario pastore tedesco e Papi, un chihuahua iperattivo, innamorato di lei. E’ stato il primo film di una trilogia: nel febbraio 2011 è uscito infatti il sequel Beverly Hills 2, dove Papi e Chloe diventano genitori di cinque cuccioli bellissimi. Nel 2012 invece uscì il terzo capitolo, Beverly Hills 3 – Viva La Fiesta! width=