Grande bovaro svizzero carattere e info sul molosso svizzero

grande bovaro svizzero

Parliamo del grande bovaro svizzero! Scopriamo lo standard di razza lo riguarda, le caratteristiche che lo rendono unico nel suo genere e molte altre curiosità sulla razza canina più grande tra i bovari svizzeri.

Origini e storia del grande bovaro svizzero

Le origini del grande bovaro svizzero sono probabilmente legate a quelle del mastino alpino, antichissima e ormai estinta razza canina appartenente ai grandi molossi portati dagli eserciti romani nelle Alpi. Dopo una quasi totale estinzione, nel 1908, ad una mostra di bovari bernesi, il dottor Albert Heim si accorse di un cucciolo dal pelo corto straordinariamente possente rispetto agli altri. Fu così che il dottore riuscì a riscoprire in quel cucciolo questa antichissima razza, famosa per essere un aiuto indispensabile per i contadini svizzeri dell’epoca.

Il dottor Heim si prese la briga di catalogarlo come nuova razza canina, con il nome odierno di grande bovaro svizzero, ottenendo in seguito il riconoscimento da parte della FCI. Ad oggi è naturalmente molto diffuso in Svizzera, in effetti è il secondo più diffuso fra i quattro bovari svizzeri, ma anche in Austria, nei Paesi Bassi, in Danimarca e in Germania. Negli Stat Uniti d’America, invece, come in Inghilterra, questa razza non riscuote molto successo, ed è quasi inesistente.

grande bovaro svizzero prezzo

Standard di razza grande bovaro svizzero

Il grande bovaro svizzero è un cane di taglia grande, e lo è nel vero senso della parola; ben sviluppato e con un portamento che, se possibile, lo fa sembrare ancora più grande. Un maschio adulto raggiunge un’altezza al garrese di circa 70 cm, per un peso di 65-70 kg. Il torace ben aperto e davvero molto ampio va ad abbracciare un busto lungo e possente; con una buona circonferenza e una linea morbida che scende fino alle anche arrotondate. Gli arti sono lunghi e robusti; la muscolatura è particolarmente sviluppata sulle cosce posteriori e la struttura ossea è piena e vigorosa.

La coda è lunga, e dà l’impressione di essere pesante, in genere viene portata bassa, o leggermente sollevata in posizione d’allerta; in ogni caso mai arrotolata sulla groppa. Il collo è molto ben strutturato, di media lunghezza e di ampia circonferenza all’attaccatura con il torace. La testa è grande e potente, ma non eccessiva, il muso è regolare, con uno stop leggero e morbido che precede una canna nasale dritta, a volte leggermente rigonfia in prossimità del tartufo, evidente e nero. Gli occhi sono di color nocciola, leggermente allungati e spesso socchiusi, in un’espressione attenta e assorta.

Le orecchie sono di forma triangolari, con una punta sottile, vengono portate morbide e aderenti al cranio, o leggermente sollevate in posizione di attenti. Il mantello è formato da un leggero sottopelo e da un pelo di copertura corto e al tatto molto rigido, ruvido e ben aderente al corpo. L’unico colore ammesso è il nero con macchie chiare simmetriche e focature che devono trovarsi sugli occhi, sulle zampe e sui laterali.

grande bovaro svizzero alimentazione

Cura del grande bovaro svizzero, alimentazione

Il grande bovaro svizzero è un cane robusto e forte, che non ha problemi di salute se si fa eccezione per il rischio di displasia all’anca, comune a tutti i cani di grossa taglia, e per quello di torsione dello stomaco, comune a tutti i molossoidi. Il suo pelo va spazzolato molto di frequesnte, ma essendo corto non è un lavoro troppo impegnativo. L’ alimentazione del grande bovaro svizzero deve essere molto equilibrata e non eccessiva nelle porzioni, per evitare accumuli di grasso dannosi per la sua salute.

grande bovaro svizzero carattere

Grande bovaro svizzero carattere

Nonostante la mole, il grande bovaro svizzero è un tenerone, che ha continuamente bisogno di un contatto fisico con il suo padrone e che soffre la solitudine in maniera impressionante. Giocoso e vivace, talvolta riservato con gli estranei, non mostra mai segni di aggressività; la sua mente acuta è sempre pronta a cambiare atteggiamento e a difendersi se ce n’è necessità. Si farebbe uccidere senza pensarci per difendere il suo padrone, che riconosce come unico leader, e tutta la sua famiglia in genere.

Non può essere costretto in un appartamento, e neanche in un piccolo giardino. Prima di prendere un grande bovaro svizzero bisogna essere più che certi di avere uno spazio abbastanza grande per ospitarlo. Non ha problemi comportamentali e si addestra facilmente, ma non è un cane disposto ad eseguire qualsiasi ordine se non ne capisce il motivo.

allevamento grande bovaro svizzero

Allevamento grande bovaro svizzero, prezzo

Fin da piccolo, il grande bovaro svizzero si mostra intelligente e acuto; la sua maturità fisica e psichica la raggiunge verso i quattro anni, diventando un adulto forte ed estremamente equilibrato. In Italia l’ENCI riconosce ben quattro allevamenti che si occupano della razza svizzera, a cui è possibile rivolgerci in tutta tranquillità se si vuole acquistare un cucciolo. In media il prezzo di un grande bovaro svizzero è di circa 1.000 euro.