Magyar agár carattere e informazioni sul levriero ungherese

Magyar agár

Parliamo di un cane per noi quasi del tutto sconosciuto, il Magyar Agár. Si tratta di uno splendido levriero ungherese, di cui scopriremo tutte le caratteristiche fisiche e le dinamiche caratteriali. Iniziamo dal principio, raccontando la sua storia.

Origini e Storia del Magyar Agár

Il Magyar Agár è un levriero originario dell’Ungheria, di origini molto antiche. I suoi progenitori fecero la loro comparsa in Europa insieme ai primi Magiari, siamo circa nel IX secolo. Per moltissimo tempo la razza rimase fine a se stessa, senza scopo e senza selezione, pascolando liberamente allo stato brado; solo nel 1800 vennero incrociati con il Greyhound, molto più conosciuto e veloce levriero inglese. Il risultato fu il Magyar Agár così come lo conosciamo oggi. La sua diffusione è molto limitata perfino nel suo Paese d’origine, soprattutto perchè non è mai riuscito a superare la fama del Greyhound.

levriero ungherese

Standard di razza del Magyar Agár

Il Magyar Agár è un cane di taglia media, molto slanciato ma allo stesso tempo visibilmente forte. Il suo aspetto allungato non deve essere né troppo esile né troppo strutturato, in una perfetta armonia tra forza e agilità. Un maschio adulto misura un’altezza massima di 70 cm al garrese, per un peso adeguato e non eccessivo. Il tronco è ben disegnato, con linee nette e non troppo spigolose. La muscolatura è evidente ma non esagerata. La groppa è ben discesa, il ventre tipicamente rientrato e il torace molto profondo e relativamente stretto. Il collo è lungo, ben portato e inserito nel torace con morbidezza.

La testa è tipica, allungata e non troppo stretta fra le orecchie, dove il cranio si schiaccia un po’. Lo stop è progressivo, il muso lungo ma non eccessivamente sfinato verso il tartufo aperto e scuro. Gli occhi sono a mandorla e grandi, posizionati in linea fra di loro. Il colore deve essere scuro, e l’occhio non deve sporgere. Le orecchie sono attaccate alte, e hanno la forma di un triangolo rovesciato. Vengono portate semi erette, o nella tipica posizione del Greyhound. Le zampe sono lunghe e dritte, dotate di muscoli scattanti a coprire un’ossatura forte ma comunque slanciata.

La coda è attaccata in basso, ampia alla radice e piuttosto lunga. Viene portata bassa con il finale ricurvo, e comunque mai sopra la linea orizzontale. La pelle è ben tesa su tutto il corpo. Il pelo è corto e aderente, non troppo sottile e molto folto soprattutto nella stagione fredda. Lo standard di razza ammette tutti i colori e tutti i disegni.

Magyar agár prezzo

Cura del Magyar Agár, alimentazione

La salute del Magyar Agár è eccellente, e a dispetto della sua fisicità molto delicata è un cane robusto, dotato di grande adattabilità a qualsiasi condizione climatica e territoriale. La sua alimentazione non è complessa, l’importante è che sia bilanciata e di buona qualità. Il pelo non richiede grande impegno, anche perchè parliamo di un cane oltremodo pulito.

Magyar agár carattere

Carattere del Magyar Agár

Il Magyar Agár è un levriero leggermente atipico, predisposto per vivere benissimo all’interno di una casa e con buone qualità di guardiano, qualità piuttosto rara in una razza simile. Con la sua famiglia instaura un rapporto molto profondo, che va oltre le coccole e le carezze, e si basa piuttosto su di un rispetto ben radicato sia nel cane che nel padrone. Intelligente e poco ostinato, impara presto a rispettare le regole ed eseguire gli ordini, si aspetta però che ci si rivolga a lui con tono calmo e poco perentorio.

Con gli sconosciuti è molto vigile, ma mai inutilmente aggressivo, tende a proteggere la sua famiglia facendo scudo con il proprio corpo, e quindi creando una barriera con le persone che non conosce. Tollera bene i bambini e gioca volentieri con loro, usando cautela e grazia. Talvolta ama prendersi delle pause di solitudine, momenti in cui probabilmente ricarica le sue energie.

Magyar agár allevamento

Allevamento Magyar Agár, prezzo

Il Magyar Agár non è un cane diffuso in Italia, e infatti l’ENCI non riconosce allevamenti ufficiali dedicati a questa razza. Talvolta si trovano delle cucciolate in allevamenti che trattano altri cani ungheresi, o altri levrieri; per questo motivo non è possibile fare una stima del prezzo di un esemplare, e nel caso si decida di prenderne uno è bene rivolgersi ad allevamenti locali, controllando che sia un cucciolo con un buon pedigree e dotato di libretto medico e vaccinazioni in regola.