Piccolo brabantino carattere e informazioni sul piccolo cane da compagnia

Piccolo brabantino

Conosciamo il piccolo Brabantino, un cane belga di piccola taglia. Scopriamo la sua storia e le sue caratteristiche fisiche; cerchiamo di familiarizzare con una razza che in Italia è davvero rarissima.

Storia del piccolo Brabantino

Il piccolo Brabantino è un cane originario del Belgio, con le stesse identiche origini del Griffone belga. Discendente del Barbet, antica razza dislocata fra l’Olanda, la Francia del Nord e il Belgio, conosciuta per essere un enorme deterrente per le invasioni di ratti nelle scuderie. Nonostante la paternità della razza sia stata affidata al Belgio, a reclamarla ancora oggi ci sono la Germania, che definisce il Brabantino l’erede dell’Affenpinscher, e l’Inghilterra, che invece afferma con certezza che stiamo parlando dell’incrocio fra Carlino e Yorkshire Terrier.

Purtroppo per loro la versione ufficiale, confermata anche dall’ENCI, l’origine è belga, risultato dell’incrocio fra il Barbet e il Carlino. Fra le tre piccole razze del Belgio, il Brabantino è il meno diffuso, in Italia è rarissimo e anche all’estero non si contano molti esemplari.

Piccolo brabantino prezzo

Standard di razza del piccolo Brabantino

A fare la differenza dalle altre due razze, il piccolo Brabantino non presenta pelo ruvido e sparato, ed è sprovvisto di barba e baffi; per questo motivo la sua fisicità sembra differente, ma in realtà i parametri sono identici. Un esemplare adulto di altezza pari a 20 cm al garrese, misura un peso non superiore a 5 kg. Il torace è in proporzione largo e sufficientemente profodo, cintato da costole cerchiate e compatte; il dorso è dritto e muscoloso, ma comunque corto e di forma rettangolare. I reni sono muscolosi e tondeggianti, la groppa quasi diritta. Il collo ha una lunghezza adeguata e un buon inserimento nel torace, proporzionato a testa e corpo.

La testa è rotonda e abbastanza grande, il cranio è bombato e largo fra le orecchie, lo stop è marcato e il muso corto e compatto; come gli altri griffoncini è caratterizzato dal mento spinto all’infuori e da un’aria complessiva del muso vagamente umana. La fronte presenta pelo dritto e ruvido, un po’ spinoso, mentre sul muso non sono presenti la barba e i baffi ispidi che caratterizzano i griffoncini. Il tartufo è nero e largo, con un taglio verticale molto evidente. Gli occhi sono quelli caratteristici dei cani griffoni, grandi e rotondi, molto distanziati fra loro e sporgenti; il colore è nero e l’espressione fin troppo accesa.

Le orecchie sono attaccate in alto sul cranio, hanno la forma triangolare ben appuntita e sono portate erette e sempre volte all’ascolto. Le zampe hanno una lunghezza proporzionata alla dimensione complessiva del cane, in appiombo con il terreno. L’ossatura è solida e rotonda, i muscoli tesi e allungati. La coda è attaccata alta e viene portata tesa verso l’alto, spesso tagliata ai 2/3 della lunghezza naturale. Il pelo è corto e ben aderente al corpo, al tatto ruvido e grossolano. I colori ammessi dallo standard di razza sono il nero focato e il rossiccio, può essere tollerata la maschera nera.

Piccolo brabantino cuccioli

Cura del piccolo Brabantino, alimentazione

La salute del piccolo Brabantino è buona, non mostra segni di patologie congenite e si ammala raramente. La sua alimentazione deve essere semplice e varia nei gusti. Il pelo è di facile pulizia, ed è sufficiente spazzolarlo due volte a settimana.

Piccolo brabantino carattere

Carattere del piccolo Brabantino

Il piccolo Brabantino è un cane vivace e giocoso, con gli stessi tratti caratteriali degli altri due griffoncini del Belgio, tuttavia risulta essere meno esigente. Con il suo padrone ha un attaccamento morboso e pretende da lui molte attenzioni. Nonostante la piccola mole è molto coraggioso e tenace, per questo motivo può essere definito un buon guardiano. La razza belga nasce comunque come cane da compagnia, e non mostra particolari attitudini sportive.

Con le persone estranee alla sua famiglia mostra un carattere deciso ma non arrogante, non si intimidisce facilmente neanche di fronte a cani di grossa taglia. La socializzazione deve essere una parte fondamentale della sua educazione, perchè risulti un adulto gestibile ed equilibrato.

Piccolo brabantino allevamento

Allevamento piccolo Brabantino, prezzo

Il piccolo Brabantino è un cane raro in Italia, eppure l’ENCI riconosce ben sei allevamenti ufficiali. Il numero di esemplari presenti nel nostro Paese è ancora molto basso, ma in crescita. Un cucciolo di Brabantino può costare circa 800 euro, e non è una buona idea cercare venditori privati per spuntare un prezzo più basso.

Quando facciamo un acquisto, che sia in Italia o all’estero, assicuriamoci di non essere truffati pretendendo di visionare prima della compravendita il pedigree e il libretto medico del cucciolo che abbiamo scelto.