Saluki carattere e caratteristiche del levriero persiano

Saluki

Conosciamo il Saluki, magnifico levriero persiano. Scopriamo la sua storia e parliamo delle sue discendenze; descriviamo l’aspetto fisico e le particolarità del suo carattere.

Origini e Storia del Levriero persiano

Il Saluki è quasi certamente il cane più antico conosciuto al mondo, probabilmente selezionato circa 7000 anni fa, nell’epoca protostorica nella Mezzaluna Fertile, storica regione mediorientale, e utilizzato già allora per la caccia in branchi veloci. Alcune delicate porcellane ritrovate a Susa e collocabili al 4000 a.C. rappresentano esmplari canini molto simili al Saluki, altri ancora sono raffigurati spesso e volentieri in reperti egizi risalenti al Medio Regno, e dall’inizio del Nuovo Regno è proprio il Saluki il levriero predominante in Egitto.

In Mediorente intanto c’era la tendenza a considerare i cani impuri, ma il Saluki faceva eccezione per i Beduini grazie al bacio di Allah, una macchia bianca sul manto del cane che lo rendeva molto prezioso. Proprio i Beduini utilizzavano il Saluki per cacciare in tandem con i falchi, doveva essere stupendo vedere la picchiata dei falchi durante l’agguato e la corsa folle del levriero per raggiungere la preda. In Inghilterra il Saluki arrivò nel 1840, senza riscuotere un gran successo. Nel 1895 però, Florence Amherst consegnò un esemplare di Arabian Saluki al principe Abdullah della Transgiordania, e arrivò la grande diffusione.

Saluki prezzo

Standard di razza del Saluki

Il Saluki è un cane di taglia media, con una fisionomia incredibilemnete elegante nella sua flessuosità. Come tutti i levrieri racchiude in sè potenza e agilità, scioltezza e dinamismo. Un maschio adulto misura un’altezza media di 71 cm al garrese, per un peso di “soli” 25 kg. Il tronco è snello e ben disegnato, le ossa del bacino sono particolarmente distanti e notevoli. La groppa è discendente, il ventre molto retratto, il torace profondo e stretto. Nel complesso la corporatura esprime armonia, ma al tempo stesso è evidentemente ben sostenuta da ossa forti e muscoli tesi. Il collo è molto lungo e sottile, elegantemente inserito nel torace e molto mobile.

La testa è lunga e stretta, il cranio relativamente spazioso fra le orcchie. Lo stop è graduale, il muso lungo e forte, leggermente appuntito verso il tartufo, grande e nero. Gli occhi sono grandi e ovali, non sporgenti nè infossati, di colore nocciola o marrone scuro. Le orecchie sono attaccate in alto e sono molto lunghe, stondate sul finale e strette alla base. Vengono portate morbide e basse, ma hanno grande mobilità e sono coperte da pelo lungo e setoso.

Gli arti sono molto lunghi e tonici, l’appiombo con il terreno è perfetto e i piedi sono mediamente grandi e molto ben chiusi. La coda è attaccata molto in basso e segue una curvatura naturale. Particolarmente lunga e coperta da pelo frangiato nella parte inferiore. Il mantello è liscio e setoso, brillante ed aderente al corpo. La varietà a pelo lungo presenta delle frange leggere a coprire gli arti che la varietà a pelo corto non ha. I colori ammessi dallo standard di razza sono il bianco, il nero, il beige, l’oro, il grigio e il fuoco. Tutti questi colori sono ammessi in tutte le loro varianti, ed è accettato il tricolore.

Levriero persiano

Cura del cane Saluki, alimentazione

La salute del Saluki, come quella di tutti i levrieri, è molto buona e, se ben allevato, ha un’aspettativa di vita di circa 13 anni. A causa del bassissimo livello di grasso nel corpo, bisogna fare particolare attenzione alla sensibilità del cane all’anestesia. La sua alimentazione deve essere semplice ma di qualità eccellente. Il pelo si pulisce con facilità e va spazzolato almeno due volte a settimana.

Saluki carattere

Carattere del saluki

Il Saluki è un cane che mostra spesso un atteggiamento che può sembrare indifferente, in realtà parliamo di un cane riservato e tranquillo, ma anche molto affettuoso. Con gli estranei è poco confidenziale, ma mai aggressivo, con i bambini va d’accordo e li tratta con delicatezza. Chi ne possiede uno racconta che, durante un’eventuale lunga assenza del suo padrone, emette un suono riconducibile ad un triste canto.

Si educa facilmente poichè è intelligente e docile, ma non ama essere comandato a bacchetta e soprattutto detesta le lezioni ripetitive. Il miglior modo per catturare la sua attenzione è proporgli esercizi brevi e vari. Vive bene in casa poichè si muove con grazia nonostante l’altezza, ma ama comunque gli spazi aperti ed ha bisogno di grande attività fisica.

Saluki allevamento

Allevamento Saluki, prezzo

Il Saluki è abbastanza ben diffuso in Italia, infatti l’ENCI riconosce almeno dieci allevamenti specializzati. Il Saluki è un cane che può essere adottato da tutti, posto cha abbiate abbastanza spazio in casa, e può essere allevato anche senza l’aiuto di personale esperto. Durante la sua prima infanzia è importante che gli vengano proposti dei comandi sotto forma di gioco, in modo che impari da subito ad ubbidire senza problemi.

Un Saluki ha un prezzo approssimativo di 1.200 euro, molto variabile. Quando acquistiamo un cane è importante scegliere un allevamento riconosciuto e diffidare delle compravendite on line a poco prezzo. In ogni caso controlliamo il pedigree e i libretti medici del cucciolo prima di prenderlo.