Spinone italiano carattere e caratteristiche della razza canina

Spinone italiano

Parliamo dello Spinone italiano, il cacciatore preferito del nostro Paese. Per i meno informati raccontiamo la sua storia partendo dalle origini; descriviamo bene l’aspetto fisico ma anche le particolarità caratteriali, per capire meglio quali sono le famiglie più adatte a lui.

Origini e Storia dello Spinone italiano

Lo Spinone italiano è un cane che esiste da un tempo indefinibile, già Seneca e Senofonte raccontavano di un cane con le sue caratteristiche fisiche. Nel XV secolo apparve per la prima volta un’immagine di un cane simile allo Spinone, probabilmente il suo diretto progenitore. A rappresentarlo è un affresco esposto a Mantova, nella sala degli Sposi del Palazzo Ducale. Tuttavia la prima apparizione dello Spinone, allora chiamato Griffone, risale al 1683; già allora veniva utilizzato per la caccia nelle zone più difficoltose, a dimostrare la sua degna fama fin dalle origini.

Per diversi secoli dalla sua prima apparizione lo Spinone rimase una razza pura, gestita da allevatori che ne facevano un uso specifico, e che quindi curavano di più le sue attitudini venatorie che la selezione in sé. Anche a causa di questa poca cura, con l’avvento dei cani inglesi, la razza si indebolì nel numero, che raggiunse picchi pericolosamente bassi; venne recuperata solo recentemente, negli anni ’40 e ’50, e soprattutto grazie all’impegno del Dottor Brianzi. Ad oggi è una razza curata da un gruppo ampio di seri allevatori, che ne proteggono lo standard e le caratteristiche. In Italia è molto diffusa, ma anche in Scandinavia e nel Regno Unito.

Spinone italiano prezzo

Standard di razza dello Spinone italiano

Lo Spinone italiano è un cane di grossa taglia, con una struttura fisica quantomeno imponente e un pronunciato dimorfismo sessuale. Un maschio adulto raggiunge un’altezza massima di 70 cm al garrese, per un peso di circa 37 kg, che talvolta può toccare anche i 45; una femmina invece non supera i 65 cm di altezza e i 30 kg di peso. Il tronco, iscrivibile in un quadrato, è molto robusto, dritto e fasciato da muscoli tesi. La groppa è tonda, i reni massicci e i fianchi stretti. Il ventre è leggermente retratto. Il torace è profondo, non molto largo ma solido. Il collo è lungo, portato in una posa elegante e di buona circonferenza. Le zampe sono snelle e affusolate, l’ossatura è tonda e robusta e i muscoli evidenti sui quarti posteriori. I piedi sono grandi, ben chiusi e duri, per garantire un buon passo su qualunque terreno.

Caratteristiche fisiche dello spinone italiano

La coda è inserita a media altezza, alla radice è molto consistente mentre sul finale è sottile; viene portata tesa in orizzontale, con il finale sollevato. La testa ha un profilo caratteristico e ben riconoscibile. Il cranio è ovale e coperto dal pelo aderente e rustico, spazioso fra le orecchie. Lo stop è notevole, il muso lungo e dritto o montonino. Il tartufo è sulla punta della canna nasale, non sporgente ma molto aperto e voluminoso. Gli occhi sono tondi e scuri, non sporgenti né infossati. Chi se ne intende afferma senza dubbio che lo Spinone è l’unico cane ad avere lo sguardo umano. Il pelo che forma delle sopracciglia abbondanti e tese verso il basso dà una curiosa espressione al cane italiano.

Spinone italiano cuccioli
Stannamore Quindi Contessa Lisa “Choco” – Kennel “Del Pino Silvestre”

Colori ammessi dallo standard di razza

Le orecchie del cane sono attaccate in basso, e viste da davanti, anche grazie alla forma ovale del cranio regalano un aspetto a dir poco singolare al muso. In lunghezza superano le guance, e vengono portate piatte contro il cranio, ricoperte da abbondante pelo ispido. La pelle è ben tesa su tutto il corpo, non forma pieghe né giogaia al collo. Il mantello è formato da uno scarsissimo sottopelo, coperto da pelo lungo, molto abbondante e dritto; aderente al corpo. Al tatto è ispido, ondulato e ruvido, alla vista apparentemente disordinato. I colori ammessi dallo standard di razza sono il bianco, che può essere mescolato con il marrone e con l’arancio, e il roaro, anche mischiato con il marrone.

Cura del cane Spinone italiano, alimentazione

La salute dello Spinone italiano è molto buona e, se ben allevato ed alimentato, vive tranquillamente 12-14 anni. La sua alimentazione deve essere ben bilanciata e suddivisa in razioni giornaliere. Il pelo va spazzolato di frequente e mantenuto pulito e libero da nodi, anche con l’eventuale aiuto di un toilettatore professionista.

Spinone italiano carattere

Carattere Spinone italiano

Lo Spinone italiano è uno dei migliori cani da caccia senza dubbio, adatto a qualsiasi terreno, testardo e competitivo con qualsiasi preda. La sua rusticità fisica e caratteriale lo rende molto semplice da gestire, e la sua spiccata intelligenza permette di educarlo con altrettanta facilità. Ama rendere felice il suo padrone, che segue con amore e fiducia, e non si crea problemi ad eseguire gli ordini.

Il suo carattere socievole e paziente lo rende un ottimo cane da compagnia, anche in famiglie con bambini. Ha bisogno di un padrone certamente dinamico, ma principalmente ha bisogno di una famiglia che lo tratti con amore; vive bene in qualsiasi tipo di abitazione purchè abbia la possibilità di fare esercizio fisico costante.

Spinone italiano allevamento

Allevamento Spinone italiano, prezzo

Come abbiamo già detto lo Spinone è un cane nostrano, e giustamente molto diffuso nel suo Paese d’origine, l’Italia. Ma anche in USA, nel Nord Europa, in Germania e nei Paesi Bassi ad esempio. Ciò che accomuna questi paesi sono gli allevamenti riconosciuti dall’ENCI che si occupano di questa razza. In Italia esiste il Club Italiano dello Spinone, a cui ci si può rivolgere per avere tutte le informazioni sulle nuove cucciolate, i prezzi, e gli esemplari da esposizione e da caccia. Quando si parla di una razza così diffusa è molto importante diffidare delle compravendite online, perchè non è difficile incorrere in esemplari non puri spacciati come tali o, peggio ancora, in cuccioli sfortunati nella salute.