Zwergschnauzer: carattere e informazioni sullo schnauzer nano

Zwergschnauzer

Parliamo dello Zwergschnauzer, più semplicemente conosciuto come Schnauzer nano. Scopriamo il carattere e le caratteristiche dello Schnauzer nano, le sue origini e tutto quello che c’è da sapere su di lui.

Origini e Storia dello Zwergschnauzer

Lo Schnauzer è un cane di origine tedesca e risale perlomeno al XVI secolo, a dimostrarlo è la sua presenza in diversi dipinti di Rembrandt. La prima tipologia di Schnauzer nota è quella di taglia media, che veniva utilizzata come cane da caccia; spesso affiancato ai cavalli nelle varie uscite, data la simpatia evidente fra i due animali domestici. Nel 1895 venne fondato il Pinscher Schnauzer Club, così chiamato perchè a quei tempi il nome ufficiale della razza era Pinscher a pelo ruvido, e il cane veniva esposto con orecchie e coda tagliate; ad oggi grazie a Dio questa terrificante usanza è caduta in disuso. Dello Schnauzer, alla fine dell’800, nacquero altre due varianti: il Riesenschnauzer, la taglia gigante e il Zwergschnauzer, lo Schnauzer nano.

schnauzer nano

Standard di razza Schnauzer nano

Le caratteristiche dello Zwergschnauzer sono identiche a quelle delle altre due taglie, a fare la differenza è solo la stazza. Lo Schnauzer nano misura un’altezza al garrese che varia dai 30 ai 35 cm sia per il maschio che per la femmina, ed il peso per tutti e due oscilla fra i 4,5 e i 7 kg. La caratteristica corporatura quadrata rende riconoscibilissimo qualunque tipo di Schnauzer, infatti la sua altezza al garrese corrisponde alla lunghezza della sua schiena.

Solido e robusto, più piantato che slanciato, lo Zwergschnauzer è, nonostante la mole ridotta, un cane imponente. La testa è rettangolare, con il cranio piatto, il muso è allungato e la mascella forte, anche se è difficile notarla a causa dei baffi tipici dello Schnauzer nano.

Gli occhi sono scurissimi e molto profondi, semicoperti da sopracciglia cespugliose, le orecchie sono cadenti e a V, portate attaccate alla testa in atteggiamento rilassato e sollevate sulla guardia. La coda del cane è sottile e relativamente lunga, portata sollevata a formare un arco rovesciato.

cuccioli schnauzer nano

Schnauzer nano alimentazione e cura

Il pelo del cane è dritto, duro e ruvido, in modo particolare barba e baffi, mentre il sottopelo è lanoso. I colori accettati sono il sale e pepe, il nero e il bianco. Il mantello deve essere mantenuto corto tramite strippaggio e tosatura frequente.

Lo Schnauzer nano non presenta la stessa predisposizione alla displasia che hanno i suoi fratelli di razza media e gigante, ed è molto più gestibile. In generale le accortezze maggiori le richiede il pelo del cane, poiché cresce continuamente, anche l’alimentazione dello Schnauzer nano non ha bisogno di particolari accorgimenti, purchè sia di buona qualità.

schnauzer nano carattere

Schnauzer nano carattere

Lo Schnauzer nano, come del resto tutte le altre razze di cani Schnauzer, spicca per intelligenza e per capacità immediata di apprendimento. E’ decisamente un cane da compagnia e un ottimo cane da appartamento, ma ha comunque una carica di energia e vitalità che deve necessariamente riversare da qualche parte, per questo è fondamentale portarlo a correre ogni giorno o almeno avere un’area esterna dove poterlo far giocare. E’ sicuramente un cane adatto ai bambini, non si dimostra mai aggressivo… al contrario! Ha una grande pazienza, molto di più verso di loro che nei confronti di certi adulti!

Il piccolo cane tedesco non ha paura di nulla, è un’ottima guardia in casa, forse un po’ troppo impegnativo per le persone anziane ma comunque una grande spalla per chi vive solo. Non ha problemi di gelosia né di morbosità nei confronti del suo padrone; si attacca a tutta la sua famiglia con la quale ama interagire. A differenziare lo Schnauzer nano dalle taglie medie e giganti è il caratteristico atteggiamento dei cani piccoli; in perenne movimento, fonte inesauribile di energia e gioiosità, il piccolino ha bisogno in casa di giochi per cani intelligenti che stimolino il suo cervello già di per sè fortemente sviluppato. Difficilissimo sorprenderlo in atteggiamenti apatici, si adatta anche a case di piccolissime dimensioni pur di sentirsi coccolato e coinvolto dalla vita in famiglia.

allevamento Zwergschnauzer

Zwergschnauzer allevamento schnauzer nano

Il cucciolo di Schnauzer nano è molto piccolino, ma già incredibilmente resistente. Particolarmente buffo nei colori sale e pepe, risulta simpatico a prima vista poiché tende ad assumere immediatamente la postura tipica degli Schnauzer; ossia perfettamente eretto e con le zampe posteriori tese in avanti, come se volesse comunicare, a dispetto della sua piccola stazza, tutta la sua potenza.

E’ sicuramente un ottimo compagno di vita, forse l’unica nota dolente è il prezzo dello Schnauzer nano, visto che è molto elevato, è bene acquistarlo esclusivamente in allevamenti Schnauzer specializzati, e non prima di aver visionato attentamente i documenti che ne attestino la purezza.