Artrite nel cane: sintomi, cause e cura per il cane che zoppica

artrite nel cane

Proprio come le persone anziane, anche i nostri amici a quattro zampe soffrono di artrite e di artrosi. Si tratta di malattie degenerative che colpiscono le articolazioni del cane. Sicuramente il sintomo più evidente si manifesta con la zoppia, ovvero il cane zoppica e fa fatica a camminare, ma non è il solo. Scopriamo quindi i sintomi e i rimedi per l’artrite nel cane e cerchiamo di capire quali sono le differenze con l’artrite reumatoide.

Perchè il cane zoppica?

L’artrite nel cane è una malattia degenerativa che colpisce il tessuto cartilagineo delle articolazioni del cane. La cartilagine con l’andare del tempo si consuma e la superficie dell’osso si deforma provocando dolore e incapacità della giuntura di flettersi.

Generalmente è una patologia che colpisce i cani anziani, in quanto l’artrite fa parte del normale processo di invecchiamento. Nei cani giovani invece, può essere la diretta conseguenza di una lesione o di malattie che hanno provocato danni alla cartilagine.

sintomi artrite cane

Sintomi artrite nel cane

Ricordiamoci che i cani hanno una alta soglia del dolore, pertanto quando ci si accorge che il cane zoppica è probabile che l’artrite sia già in stadio avanzato. Oltre alla zoppia, i cani con l’artrite potrebbero soffrire di crepitii e gonfiori delle articolazioni, accusando anche segni di atrofia muscolare.

Proprio come per l’artrosi, possiamo riscontrare altri campanelli d’allarme osservando il comportamento del cane. Per esempio il nostro amico potrebbe rifiutarsi di fare le scale; faticare a salire o scendere dal divano; zoppicare quando si alza; sbuffare o mugolare quando cambia posizione e fermarsi durante le passeggiate facendo intendere di non voler più camminare.

Di fronte a questi sintomi occorrerà recarsi subito dal medico veterinario per accertamenti, soprattutto se il cane è giovane. Tenete presente che questi sintomi possono manifestarsi anche per altre patologie e non solo per l’artrite.

cane che zoppica

Cosa fare se il cane zoppica

Prima di curare l’artrite nel cane occorrerà eseguire una diagnosi specifica al fine di escludere altre patologie. La diagnosi dell’artrite si esegue attraverso test che prevedono esami ortopedici e lastre. In alcuni casi può essere utile prelevare il liquido dall’articolazione per analizzarlo in laboratorio. Se si tratta di artrite, ci sarà una cura da seguire prescritta in relazione al quadro clinico del cane.

Ad esempio, se il paziente è un cane anziano ed obeso occorrerà per prima cosa far dimagrire il cane; infatti è proprio l’eccesso di peso che può gravare pericolosamente sulle articolazioni e portare all’infiammazione della cartilagine.

Solitamente, il veterinario procederà nel prescrivere degli appositi antinfiammatori per cani e se il dolore è molto forte, anche degli antidolorifici. Inoltre potrebbe consigliare una terapia riabilitativa o ricorrere ad un intervento chirurgico di pulizia della cartilagine.

artrite reumatoide

Artrite reumatoide sintomi e cura

Diverso è il caso dell’artite reumatoide nei cani; in quanto si tratta di una forma di artrite immuno-mediata che colpisce prevalentemente i cani di piccola taglia sopra i sei anni. Si tratta di una malattia del sistema immunitario un po’ “pasticciona”; nel senso che attacca le proteine scambiandole per un virus. Gli anticorpi che il sistema immunitario crea per combattere le proteine tendono a depositarsi nelle articolazioni causando così infiammazione, gonfiore e dolore.

I principali sintomi dell’artrite reumatoide mostrano ridigità alle articolazioni, zoppia e perdita del tono muscolare. E’ molto importante accorgersi per tempo in modo da rallentare e prevenire questa malattia. Se si sospetta un inizio di artrite reumatoide occorrerà seguire con molta attenzione le indicazioni del medico veterinario. Quest’ultimo in base al quadro clinico del cane, oltre a scegliere la terapia più idonea al caso specifico; probabilmente vi suggerirà una dieta ricca di omega tre, oli di pesce e integratori a base di vitamina C al fine di rallentare il processo degenerativo.