Gastrite nel cane: sintomi, cause, cura e dieta per cani con gastrite

gastrite cane

La gastrite nel cane è un infiammazione dello stomaco e può manifestarsi sia in forma acuta che cronica. Scopriamo quali sono i principali sintomi della gastrite nei cani, le cause correlate e la dieta consigliata…

Cause principali della gastrite nel cane

La gastrite del cane acuta si manifesta all’improvviso provocando vomito e forti dolori addominali. Generalmente è causata dall’ingestione di sostanze tossiche come alimenti avariati, polpette avvelenate, piante velenose e prodotti chimici. La gastrite del cane cronica è invece causata dalla compromissione nel lungo periodo del rivestimento mucoso e della flora batterica del tratto digestivo.

sintomi gastrite cane

Altre cause correlate alla gastrite del cane sono riconducibili al parvovirus (soprattutto nei cuccioli non vaccinati), al cimurro (una malattia virale), allergie alimentari e gravi patologie interne come insufficienze renali, epatiche e morbo di Addison.

Sintomi della gastrite nel cane

Come appena anticipato, i principali sintomi della gastrite nel cane sono riconducibili a vomito persistente e forti dolori addominali. Il vomito del cane potrà essere giallognolo o screziato di sangue. Se il cane vomita sangue sappiate che non è mai un buon segno, potrebbe infatti soffrire di ulcera gastrica; l’intervento immediato del veterinario in questi casi è fondamentale.

cause gastrite cane

Infine, il cane con gastrite potrebbe apparire disidratato, letargico e molto debole. Potrebbe non mangiare, avere il pelo opaco, pallore alle gengive e un’eccessiva salivazione.

Cura e dieta per cani con gastrite

Esistono diverse opzioni per curare la gastrite nei cani; sarà compito del veterinario individuare la cura migliore a seconda dei casi. Solitamente si procede con il ridurre l’assunzione dei cibi per circa 12 ore, al fine di evitare ulteriori carichi all’apparato digerenete. Anche l’acqua verrà limitata, verrà somministrata più volte al giorno e in minor quantità.

dieta per gastrite

Saranno somministrati fluidi per via edovenosa o sottocutanea per reidratare il cane e ripristinare il livello degli elettroliti, del sodio e del potassio. Quando il vomito sarà assente per almeno 12 ore, verrà prescritta un’apposita dieta per cani gastrite. Quest’ultima sarà molto leggera e povera di grassi, composta da un unico carboidrato ad alta digeribilità e a basso contenuto proteico. In genere si consiglia, riso (accuratamente lavato) patate o pasta.

gastrite nel cane

Come fonte proteica invece, viene spesso consigliata la carne bianca (pollo o tacchino) bollita e priva di pelle, o in alternativa il macinato di manzo magro. I pasti dovranno essere piccoli e frequenti per almeno due o tre settimane. Infine, se la gastrite nel cane è causata da un corpo estraneo, rimasto intrappolato nella parte superiore dell’intestino tenue, non resterà altro che intervenire chirurgicamente.