Otite nel cane sintomi, rimedi e cura del cane con otite

otite nel cane

Purtroppo l’ otite nel cane è un disturbo molto diffuso tra i nostri amici a quattro zampe, soprattutto in determinate razze canine. Si pensi ad esempio alle orecchie lunghe del basset hound o del cocker, oppure a tutti quei cani che hanno il padiglione auricolare molto peloso (come il barboncino), o comunque molto largo (come il pastore tedesco). Sono tutte caratteristiche che facilitano l’ingresso di corpi estranei all’interno dell’orecchie del cane, causando così l’infezione. Scopriamo i sintomi, le cause principali, i rimedi e come curare e prevenire l’otite nei cani.

Forme di otite nel cane, sintomi e cause

Per capire se il cane ha l’otite, dovremo prestare particolare attenzione ad alcuni segnali; osservando ad esempio, se il cane si gratta sempre l’orecchio, se scuote continuamente la testa, o se inclina quest’ultima quando cammina. Inoltre dovremo osservare se il padiglione esterno risulta infiammato. Se è già in corso un’infezione, probabilmente noteremo anche del materiale marrone e percepiremo un odore molto sgradevole.

E’ importante sottolineare, che per alcune razze di cani, avendo il condotto uditivo molto profondo, non è possibile individuare lo stato di salute dell’orecchio solamente guardando la parte esterna, ma occorrerà eseguire una visita più accurata dal veterinario; l’unico in grado di accertare le cause e il tipo di otite nel cane. Solitamente, le cause di questa infezione sono riconducibili a polveri, acqua, forasacchi, microrganismi o ad un eccessivo accumulo di cerume. Infine ricordiamo che esistono tre forme principali di otite nel cane: interna, esterna e media.

Se l’otite del cane è esterna o media, il nostro amico a quattro zampe potrebbe accusare una perdita uditiva; se invece è interna, il cane potrebbe mostrare una leggera perdita di equilibrio. Prevenire l’otite con un’accurata pulizia delle orecchie del cane risulta quindi importantissimo; la parte esterna deve essere sempre bella asciutta e pulita. Non sottovalute questo disturbo, l’otite nei cani, se trascurata, potrebbe essere l’anticamera per patologie molto più gravi.

otite cane sintomi

Otite cane cura e rimedi

Una volta che avremo individuato la causa, l’otite nel cane è facilmente curabile. Nel caso di infiammazioni semplici, il vostro veterinario vi prescriverà gocce o lozioni per pulire l’orecchio del cane. Al contrario, se il cane con l’otite presenta anche un’infezione, bisognerà curare quest’utlima con delle gocce antibiotiche.

In quest’ultimo caso, cercate di somministrare l’antibiotico con costanza e se possibile sempre alla stessa ora, prestando attenzione che le gocce arrivino fino in profondità dell’orecchio. Se la cura non funziona, vi consigliamo di rivolgervi nuovamente al medico curante per cambiare il tipo di farmaco.