Regole di buona condotta durante le passeggiate con il cane

passeggiate con il cane

Esistono delle regole di buona condotta che ai nostri amici a quattro zampe sono molto chiare, ma agli umani un po’ meno, e provocano spesso delle situazioni spiacevoli non solo tra cani ma anche tra i rispettivi padroni. Ecco che si sente pronunciare la classica frase: “non si preoccupi, il mio cane è buonissimo!” Come se questa condizione evitasse uno scontro a priori. Dall’altra parte vi potrebbe essere un cane al guinzaglio che non gradisce l’avvicinamento di un suo simile e potrebbe reagire più o meno violentemente. Vediamo quindi di individuare queste regole di buona condotta per fare delle lunghe passeggiate con il nostro cane senza problemi.

cane al guinzaglio

Passeggiate con il cane e amicizia tra cani

Al di là del fatto che due cani devono essere fatti avvicinare in un certo modo affinché facciano conoscenza, soprattutto se al guinzaglio, le regole da seguire durante le passeggiate con il cane che vogliamo ricordare sono ancora più basilari. Ossia facciamo un passo indietro e analizziamo le circostanze in cui avviene questo incontro. Un classico esempio è quando siamo a passeggio con il cane su un marciapiede più o meno stretto. Un pò come nel film mezzogiorno di fuoco, da dietro l’angolo sbuca una persona con il suo cane e dall’altra parte lo stesso. Molti in questa circostanza, tendono ad attraversare per lasciare libero il passaggio al fine di non incrociarsi, e in effetti, questa non è mai una cattiva idea se si hanno difficoltà nel gestire l’incontro.

I peggiori invece, sono quelli che durante le passeggiate con il cane, vogliono, a tutti i costi, far fare amicizia al loro amico a quattro zampe; ma non in uno spazio aperto e seguendo le regole della socializzazione canina, ma per strada e al guinzaglio. Eppure è noto che i cani al guinzaglio possono mostrarsi più aggressivi rispetto ai cani sciolti, questo perché si sentono limitati nei movimenti e senza possibilità di fuga. Ma gli altri cani che incontriamo durante le nostre passeggiate siamo sicuri che siano buoni quanto il nostro? E soprattutto.. siamo sicuri che abbiano voglia di fare amicizia?

amicizia tra cani

Le regole di buona condotta per le passeggiate con il cane

Se durante le passeggiate con il cane, il vostro amico cerca di farvi capire in tutti i modi, di evitare l’incontro, non tiratelo insistendo perché faccia amicizia con l’altro. Se non la vuole fare e voi non lo capite, dovrà arrangiarsi da solo e l’unica strada che ha, visto che è al guinzaglio e non ha vie di fuga, è dare un bel morso in faccia alla controparte che ovviamente potrebbe reagire! Merita anche ricordare che i cani adulti tendono ad educare i cuccioli, facendogli capire chiaramente, che non gradiscono “le zampe in faccia” (come d’altronde molti umani si infastidiscono quando la controparte gli parla troppo vicino e li tocca in continuazione).

In questo caso, se il proprietario del cucciolo non capisce che il suo tesorino può essere considerato troppo invadente; è possibile che quest’ultimo, invece di ricevere un ringhio di avvertimento si ritrovi un bel morso. Pertanto dire “non si preoccupi il mio cane è buonissimo” ricordiamoci che non evita lo scontro se una delle due parti non è interessata a fare amicizia. Questo deve essere un concetto molto importante da tenere sempre bene in mente…