Coniglio ariete nano carattere e caratteristiche dei conigli nani ariete

coniglio ariete

Nel corso degli anni sono state selezionate molte razze di conigli, di ogni taglia e colorazione della pelliccia. Una delle più antiche varietà di coniglio domestico è rappresentata sicuramente dal coniglio ariete. Scopriamo le sue origini, le caratteristiche principali della razza, il carattere del coniglio ariete nano e molte altre curiosità…

Origini e storia del coniglio ariete

La varietà del coniglio ariete inglese è la prima attestata nella storia ed è apparsa nel Regno Unito durante l’età vittoriana. In quel periodo registrò una notevole diffusione, di fatto, contribuendo allo sviluppo dell’allevamento dei conigli come animali da compagnia. Sino ad allora, infatti, il coniglio era considerato una semplice fonte di carne e pelliccia. Per trovare un’altra varietà dovremo attendere la prima metà del novecento, con la nascita del coniglio ariete francese, probabilmente frutto dell’incrocio di quella inglese con esemplari di coniglio gigante fiammingo.

Questa seconda varietà si diffuse rapidamente in tutta l’Europa centrale sino ad essere importata negli USA nel 1970. La storia del coniglio ariete nano (poi noto negli U.S.A. come Holland Lop e nel Regno Unito come Miniature Lop) risale al 1949, ovvero grazie all’opera dell’allevatore olandese Adrian DeCock che iniziò a lavorare su questa nuova varietà incrociando gli ariete francesi con dei conigli nani olandesi, ottenendo nel 1964 l’adorabile coniglietto che tutti noi oggi conosciamo . Nel 1972 Bob Herschbach rinvenì invece la tipologia oggi nota come “ariete piccolo” o “ariete nano”, in occasione di una mostra di conigli tenuta ad Essen, in Germania, dove era conosciuta con il nome di Klein Widder.

coniglio nano ariete

Caratteristiche del coniglio ariete

La caratteristica più evidente che contraddistingue il coniglio ariete sono senza dubbio le lunghe orecchie cadenti ai lati della testa. Il peso del coniglio ariete può variare da 1 Kg sino ai 7/8 kg circa, è quindi un coniglio di taglia media, con una struttura corporea snella e delicata. Il coniglio ariete è riconosciuto dall’American Rabbit Breeders Association (ARBA) come una razza vera e propria, a sua volta suddivisa in cinque diverse tipologie:

  • Coniglio ariete inglese: di taglia media (riconosciuto sia negli Stati Uniti che in Europa);
  • Coniglio ariete francese: di taglia grande (riconosciuto anche lui sia USA che EU);
  • American fuzzy: un coniglio ariete con la pelliccia tipica del coniglio d’Angora (riconosciuto solamente negli Stati Uniti);
  • Coniglio ariete piccolo: di taglia piccola, riconosciuto con il nome di Mini Lop negli Stati Uniti e Dwarf Lop nel Regno Unito;
  • Coniglio ariete nano: riconosciuto con il nome di Holland Lop negli Stati Uniti e Miniature Lop nel Regno Unito, molto diffuso in Italia.

coniglio ariete nano blu

Standard di razza coniglio nano ariete

La razza del coniglio nano ariete o ariete olandese è stata riconosciuta ufficialmente solo nel 1980 e rappresenta la razza ariete con la taglia più piccola. Il coniglio ariete nano non supera i 2 kg di peso e le sue orecchie non arrivano mai fino a terra. La distanza tra le due punte dell’orecchie deve essere compresa tra i 24 e i 28 cm. Le sue caratteristiche principali, oltre alle orecchie pendule, consistono nel corpo raccolto e arrotondato sia davanti che dietro, nelle zampe corte ed esili, la coda piccola ed aderente al corpo, la testa di forma sferica e la fronte larga.

I suoi occhi sono molto grandi, tondi e ben aperti. La nuca è corta, il collo appena intravedìbile e le zampe forti e diritte. Le colorazioni sono molteplici, gli standard di razza ammettono il Madagscar, il griglio lepre e il coniglio ariete nano blu di Vienna; la varietà argentata non viene invece riconosciuta. Il corpo deve essere corto e la muscolatura forte. La testa non deve essere troppo fine e non deve assolutamente mancare la corona.

A differenza di altre razze di conigli, il portamento delle orecchie o almeno di una di esse, deve essere eretto e la loro lunghezza totale deve essere compresa tra i 24 cm e i 28 cm. La pelliccia deve essere folta. Nei conigli pezzati, si predilige la prevalenza del bianco. Possono essere portati ad una mostra solo i conigli nani non sviluppati sessualmente, in relazione alla categoria.

coniglio ariete nano

Cura del coniglio ariete, alimentazione

Se si tiene un coniglio in casa non deve mai e poi mai essere rinchiuso nella sua gabbietta per tutto il giorno. Il nostro coniglietto deve considerare la sua casa come un rifugio e dovrebbe essere sempre aperta in modo da potersi muovere e girovagare per l’abitazione ogniqualvolta lo desideri. Nella gabbietta si deve stendere una buona lettiera per conigli che deve essere pulita ogni giorno e un piccolo contenitore dove mettere il suo cibo e un abbeveratoio da cui puo’ dissetarsi. Controllate che abbia sempre tutto ciò di cui ha bisogno sia alla mattina che alla sera (in natura i conigli sono animali crepuscolari).

Non dimenticate che il coniglio ariete adora rosicchiare qualcosa quindi prestate particolare attenzione ai cavi! Quanto detto per i conigli in generale, vale soprattutto per il coniglio nano ariete: non afferrateli mai e poi mai per le orecchie! Sono molto delicate e, soprattutto, svolgono un compito importantissimo, poiché regolano la sua temperatura corporea. Questo vuol dire che devono essere tenuti in mano e sollevati da terra con estrema delicatezza, anche perché la loro ossatura è molto fragile e questo li rende inadatti ad essere maneggiati dai bambini piccoli.

Per quanto invece riguarda l’alimentazione del coniglio ariete è inutile ricordare che è un animale erbivoro. La sua dieta dovrà essere principalmente composta da fieno per conigli, semi vegetali (non troppi) e mangime appositamente studiato per lui. Se non siete dei grandi veterinari nutrizionisti evitate il fai da te, il cibo per conigli che trovate nei supermercati contiene anche vitamine e zinco, indispensabili per difendere il suo organismo dalle malattie; optate piuttosto per frutta e verdura fresca (sempre ben asciugate). Con le giuste cure e le dovute attenzioni, la vita media di un coniglio ariete nano può superare anche i 7 anni di vita.

coniglio ariete carattere

Coniglio ariete nano carattere

Tutte le varietà del coniglio ariete sono caratterizzate da un temperamento molto docile ed affettuoso. In particolare, il carattere del coniglio ariete nano è davvero dolcissimo! Anche se vi sembrerà difficile da credere, ha delle grandissime dimostrazioni d’affetto verso il suo padroncino. Lo vedrete avvicinarsi a voi dandovi dei piccoli colpetti con il muso solamente per richiedervi qualche coccola. Attenzione.. non è sempre un angioletto, soprattutto se non sono sterilizzati possono essere davvero delle piccole pesti in giro per casa, in ogni caso non perdete mai la pazienza e soprattutto non sgridatelo, non servirà a niente se non allontanarvi da lui.

allevamento coniglio ariete

Allevamento coniglio ariete nano, prezzo

All’arrivo in casa di un cucciolo di coniglio ariete è importantissimo per i primi due/tre giorni lasciarlo il più possibile nella sua casetta, al fine di fargli fare i suoi bisognini sempre nello stesso punto e creare così un punto di riferimento olfattivo. Posizionate la sua gabbietta in un punto tranquillo, il vostro coniglio nano ariete dovrà sentirsi tranquillo e sicuro nella sua nuova abitazione. Se avete già scelto un nome per il coniglio chiamatelo il più possibile e quando dite il suo nome accarezzatelo gentilmente.

Nutrite il vostro coniglietto sempre con lo stesso tipo di pellet che ha usato il negozio o l’allevamento che vi ha venduto il vostro piccolo amico, un improvviso cambio dell’alimentazione può essere davvero pericoloso! Infine ricordatevi che a circa tre mesi di vita dovrete vaccinarlo contro la Mixomatosi e la malattia emorragica. Prima dell’acquisto controllate sempre lo stato di salute del coniglio. Ad esempio guardate se le orecchie sono pulite, se ci sono delle crosticine potrebbe avere la rogna; controllate inoltre che non ci siano residui di feci licquide vicino all’orifizio anale e se prendete il coniglio in braccio prestate attenzione alle ossa, se le vedete troppo in evidenza potrebbe essere mal nutrito.

I negozianti solitamente, a meno che siano affiancati da veterinari specializzati, non riusciranno a distinguere se il coniglio è maschio o femmina e difficilmente vi sapranno dire l’età esatta. Detto questo, e visto il prezzo del coniglio ariete nano, che per alcune varietà di colore può superare benissimo anche le 50 euro, vi consigliamo sempre di comprare il vostro piccolo amico solo in allevamenti di conigli nani ariete specializzati, evitate internet e mercatini ambulanti.