Malattie conigli nani | Le malattie del coniglio nano

malattie conigli

Malattie conigli nani…Il coniglio nano è una creatura molto intelligente, vivace e soprattutto delicata. Questo vuol dire che, ai primi segnali di malessere, dovremo portare il nostro compagno immediatamente dal veterinario! Come accade anche a noi, i conigli nani possono essere soggetti a diverse malattie più o meno lievi e più o meno gravi. A differenza nostra, però, non si lamentano se non quando stanno veramente male e perciò è importante distinguere e comprendere i sintomi associati alle malattie dei conigli più diffuse e importanti per poter intervenire tempestivamente.

Anoressia | malattie alimentazione coniglio

Il coniglio deve nutrirsi regolarmente e opportunamente. Qualsiasi variazione è sintomo di malessere. Se il coniglio nano smette del tutto di mangiare c’è un problema da affrontare: problemi dentali, blocco intestinale, ecc.

Malattie conigli nani all’apparato respiratorio

I conigli nani possono essere soggetti a raffreddori, riniti (virali e non), pasteurellosi, edemi polmonari e tumori. I sintomi principali sono costituiti da un senso di malessere generale, presenza di scolo nasale, produzione di muco dal naso, congiuntivite, emissione di starnuti, difficoltà a respirare con il naso (lo vedrete aprire la bocca per respirare), respiro affaticato/irregolare.

malattie conigli

Malattie dei conigli agli occhi 

La congiuntivite del coniglio può presentarsi come patologia a sé stante ma anche in correlazione a mixomatosi, ascessi retrobulbari o a cheratiti. L’arrossamento dell’occhio del coniglio o sporgenza dello stesso, gonfiori palpebrali, abbondante lacrimazione, presenza di macchie o di ulcere, nei casi più gravi, dentro l’occhio sono i sintomi più evidenti. L’opacizzazione dell’occhio, insieme ad arrossamenti ed ulcerazioni, sono sintomi di uveite, spesso associate all’encefalitozoonosi.

Malattie conigli orecchie

Bellissime, a volte lunghissime e molto, molto delicate: le orecchie dei conigli possono presentare gonfiori, arrossamenti, pus, ma anche provocare prurito o cattivo odore. Generalmente, si tratta di otite (esterna, media o interna), sia di origine batterica che a seguito di infestazione da parassiti.

Malattie dei conigli ai denti

I denti dei conigli nani sono soggetti a crescita continua e i problemi correlati a malocclusione sono vari e pericolosi. Tutti i denti (non solo gli incisivi) possono crescere a dismisura e disallineati, generando eccessiva salivazione (causa di dermatiti), ascessi mandibolari e difficoltà nell’alimentazione.

i conigli portano malattie

Malattie conigli all’apparato gastrointestinale

Disturbi gastrointestinali di vario genere, enteriti e veri e propri blocchi gastrointestinali possono affliggere il coniglio nano: si tratta sempre di patologie importanti. I sintomi sono, nel caso dei disturbi gastrointestinali e delle enteriti i seguenti: produzione di feci acquose caratterizzate dal cattivo odore, dimagrimento e disidratazione in tempi rapidi, gonfiore addominale. Per quel che riguarda la presenza di un blocco intestinale nel coniglio, i sintomi principali sono anoressia e apatia, dimostrazione di sofferenza, anche con digrignamento dei denti, assenza di feci, accelerazione nel respiro, infine, indurimento e gonfiore dell’addome.

Malattie conigli epidermide

Le dermatiti nel coniglio possono essere causate da eccessiva salivazione (se in prossimità della bocca) o da parassiti esterni, ma possono essere correlate anche alla presenza di ascessi. Il coniglio nano è soggetto anche a pododermatite, ovvero alla manifestazione di lesioni ed ulcerazioni sotto le zampe posteriori.

Tumori nei conigli

Neoplasie benigne o maligne possono manifestarsi nei nostri compagni. Più frequenti quelli ai testicoli e all’utero. Più rari i sarcomi maligni, i linfomi e i timomi, al cervello e ai polmoni. In generale, si può dire che la presenza di rigonfiamenti sulla cute (interni o esterni), anoressia, manifestazione di difficoltà respiratorie e perdite di sangue si offrono come campanelli di allarme.

malattie dei conigli agli occhi

 

Malattie neurologiche nel coniglio nano

La principale patologia neurologica è l’encefalitozoonosi. I suoi sintomi sono molto chiari: il coniglio tende a mantenere la testa inclinata da un lato, mostra di non riuscire a mantenere l’equilibrio, non mostra segnali di risposta se stimolato.

Malattie conigli all’apparato uro-genitale

Il coniglio nano può essere soggetto alla formazione di calcoli renali o vescicali. La difficoltà ad urinare è uno dei principali sintomi di questa patologia. La presenza di sangue delle urine costituisce un sintomo patologico di difficile interpretazione, poiché può essere correlato sia alla presenza di calcoli che di cistiti, tumori o sludge. Lo sludge, o sabbia vescicale, si manifesta con urine dense e sabbiose, ma anche con un’urinazione frequente e in piccole quantità. È correlata all’accumulo di cristalli di calcio nella vescica che impediscono al nostro compagno di svuotarla, spesso causando dolore e difficoltà urinatorie. Nei casi più gravi può ostruire l’apparato urinario stesso.

malattie conigli orecchie

Rotture parziali o totali della continuità ossea

L’apparato scheletrico del coniglio è molto leggero (e fragile!). Se cade accidentalmente o lo teniamo in modo scorretto è facile che sia soggetto a rotture ossee. Quando la lesione riguarda la colonna vertebrale il nostro amico può andare incontro a paralisi che possono condurlo anche alla morte. Se il coniglio nano dopo una caduta non si muove, oppure il coniglio zoppica o non appoggia correttamente tutte le zampe a terra, può essersi fratturato uno o più ossa.

Gravidanza isterica coniglio

La maturazione di una gravidanza isterica nel coniglio non è una malattia. Nonostante ciò può provocare seri problemi alla nostra coniglietta. Tutti i segnali normali di una gestazione sono presenti: aggressività, gonfiore delle mammelle, strappamento del pelo per allestire il nido, ecc. Infezioni e insorgenze tumorali sono correlate a questa manifestazione.

Quali che siano i sintomi, e la gravità delle diverse patologie, occorre intervenire subito al primo segnale di malessere! Rivolgetevi subito al vostro veterinario di fiducia che saprà diagnosticare la singola malattia o indirizzarvi a specialisti. Se riuscirete a prendervi cura del coniglio nano, sappiate che potrà restarvi accanto moltissimi anni!