Balinese | Gatto balinese carattere e standard di razza del felino americano

gatto balinese

Conosciamo meglio il bellissimo gatto Balinese, la variante a pelo semi lungo del gatto Siamese. Scopriamo quali sono le caratteristiche che rientrano nel suo standard di razza e com’è il suo carattere.

Origini e Storia del gatto Balinese

Contrariamente a quanto potrebbe farci credere il nome, il gatto Balinese non proviene affatto dalle isole di Bali, il nome gli fu attribuito grazie alle sue movenze delicate e sinuose che ricordano le danzatrici dei templi di Bali. La sua origine è assolutamente statunitense, e risale agli anni ’20, quando, nella speranza di ottenere un Siamese a pelo lungo, si provò ad incrociare dei gatti siamesi con dei gatti d’Angora a pelo lungo.

I risultati però, sfortunatamente erano ancora molto lontani, solo negli anni ’40 la signora Marion Dorsey capì che il gene del gatto a pelo lungo era recessivo, di conseguenza riuscì a creare Rimar’s Sputnik, il primo esemplare di gatto siamese a pelo lungo. L’allevatrice Sylvia Holland se ne innamorò e decise di mostrarlo al pubblico, il successo arrivò, anche se non immediato, e la razza venne riconosciuta nel 1963 dalla CFA con il nome di Balinese. In Europa il gatto Balinese arrivò solamente nel 1970 e venne riconosciuo dalla FIFE nel 1983.

siamese pelo lungo

Standard di razza gatto Balinese

Il gatto Balinese ha le stesse identiche caratteristiche morfologiche del gatto Siamese, fatta eccezione per il pelo più lungo. La corporatura è snella e allungata, di dimensioni ridotte, con un peso che non deve superare i 5,5 kg. Le zampe sono affusolate e lunghe, ma abbastanza muscolose, la coda è lunga e si assottiglia sul finale. La testa del gatto è a forma di triangolo, il tartufo è piccolino mentre si allarga sugli zigomi e arriva al culmine con le orecchie. Non c’è nessuno stop nel profilo del gatto Balinese, gli occhi sono a mandorla e di un blu brillante.

Il pelo è folto e lucido, semi lungo, privo di sottopelo. La maschera deve coprire tutto il muso, compresa la zona delle vibrisse e il contrasto con il colore di base deve essere molto forte. I colori ammessi sono tutti quelli del Siamese, ossia blue, chocolate, seal e lilac, tutti in versione colorpoint. Un Balinese che presenti diverse combinazioni di colore viene definito Javanese.

gatto siamese pelo lungo

Cura del gatto Balinese, alimentazione

Essendo privo di sottopelo il mantello del gatto Balinese non richiede cure particolari e non è solito creare dei nodi, mentre per lo stesso motivo è bene ricordare di tenere il gatto in un clima caldo e stabile. Come il gatto siamese, il felino americano ha bisogno di essere seguito nella sua dieta, per fare in modo che rimanga snello e leggero.

gatto balinese carattere

Gatto Balinese carattere

Anche nel carattere, il gatto Balinese è molto simile al suo progenitore Siamese, volitivo e testardo quanto giocherellone e affettuoso. È solito attirare l’attenzione con forti miagolii poiché non ama essere trascurato, e non la pianta finchè non ottiene le attenzioni che vuole. Un gran giocherellone, a cui piacciono i bambini, con cui a volte entra in competizione per via del suo egocentrismo, ma senza mai mostrare reazioni violente. Esuberante nel carattere, ma anche molto affettuoso, non ama la solitudine, per questo preferisce le famiglie numerose. Riconosce un solo padrone, ma generalmente interagisce con tutti, non mostra paura neanche verso gli estranei, avendo costante bisogno di compagnia accetta di buon grado anche altre razze animali.

Non è adatto a chi lavora fuori casa tutto il giorno e non è adatto neanche per i viaggi lunghi, poiché soffre molto il freddo. Il gatto Balinese è un ottimo compagno di vita, anche per le persone anziane, ama farsi coccolare e ricambia con un affetto commovente, fa una buona guardia, forse perchè in fondo al cuore si sente anche un po’ cagnolino, e usa la sua voce come campanello d’allarme. Tendenzialmente non fa danni in casa, a meno che non lo si lasci troppo solo, in quel caso comunicherà tutto il suo scontento con ogni mezzo possibile e immaginabile.

allevamento gatto balinese

Allevamento gatto Balinese

Il cucciolo di gatto Balinese è un mix perfetto di bellezza e simpatia, con il suo passo un po’ trotterellante è una fonte inesauribile di energia, che ha bisogno quindi di attenzioni e tempo da parte di chi lo adotta. Ha comunque un carattere molto indipendente, e generalmente non si mette in situazioni pericolose. È importante che abbia sempre a disposizioni giochi per gatti in cui incanalare e sfogare le sue energie, soprattutto se non ha un posto all’esterno per giocare, sarebbe anche molto utile un tiragraffi di medie dimensioni per evitare che se la prenda con divani e tappezzerie.