Gatto American Curl carattere e informazioni sulla razza | Gatto americano

gatto american curl

Cerchiamo di conoscere il gatto American Curl, il risultato perfetto di una mutazione genetica avvenuta grazie ad una sola gattina, che ci ha regalato il piacere di poter ammirare questo splendido gatto dalle caratteristiche quantomeno singolari. Scopriamo il carattere del gatto american curl, le sue origini e altre caratteristiche del gatto americano.

Origini e storia del gatto American Curl

Shulamit, questo è il nome della mammina del gatto American Curl. Shulamit era una gattina nera dal pelo lungo e randagia, le cui orecchie avevano subito, chissà perché, una mutazione genetica che le aveva arricciate sulla sommità della testa. Il gene delle orecchie arricciate è predominante, motivo per cui basta che un gatto con questa caratteristica si accoppi con un gatto qualsiasi ed ecco che nasce l’American Curl, dall’americano “ricciolo”.

Dalla prima cucciolata di Shulamit nacquero quattro gattini, due dei quali avevano la stessa caratteristica della madre, tanto bastò per far capire agli appassionati che era possibile creare un allevamento per costituire una razza vera e propria, infatti nel 1983 comparvero per la prima volta questi strani cuccioli e già due anni dopo la razza veniva riconosciuta in California, nell’88 arrivarono in Francia e all’inizio degli anni ’90 giunsero nel nostro paese. Tutte e due le varietà ,sia quella del gatto a pelo corto che quella del gatto a pelo lungo, discendono direttamente da Shulamit.

allevamento american curl

Standard di razza gatto American Curl

L’American Curl è una razza felina medio-grande, i maschi arrivano a pesare anche 8 kg mentre le femmine non superano i 5 kg. Il pelo del gatto può essere semilungo, arricchito da un leggero sottopelo non molto folto, oppure corto, senza sottopelo, in tutti e due i casi il mantello è morbido e abbastanza aderente al corpo, lucido e, nella varietà a pelo corto, particolarmente brillante. I colori sono praticamente tutti ammessi in quanto lo standard di razza riguarda soprattutto le orecchie.

La struttura del corpo è soda e muscolosa, le zampe slanciate e forti. La testa è cuneiforme, leggermente allungata verso il basso, gli occhi sono grandi e in varie tonalità di colori, indipendentemente dal mantello. La coda del gatto è piuttosto corposa ed ha la stessa lunghezza del corpo. E poi c’è la caratteristica più spiccata del gatto American Curl: le orecchie. Con una base ampia e la punta fortemente arrotondata, le orecchie del gatto sono posizionate all’estremità della testa, sono ben erette e al tatto molto resistenti.

Sulla punta hanno una singolare curvatura all’indietro, a formare un vero e proprio ricciolo. La curvatura viene riconoscita in tre gradi, dal primo che è sufficiente per rispettare lo standard di razza, al terzo, che qualifica il gatto American Curl alle esposizioni. I cuccioli di american curl nascono con le orecchie morbide e uguali a quelle dei gatti comuni, entro il quarto mese si curvano e prendono la loro forma definitiva, fino ad allora non è possibile qualificare un cucciolo di American Curl.

carattere american curl

Carattere gatto American Curl

Singolare nei modi almeno quanto nell’aspetto, il gatto americano è socievole e simpatico, convive volentieri con i suoi simili Curl, un po’ meno con le altre razze di gatto. Nei confronti del suo padrone è abbastanza possessivo, leggermente egocentrico e dispettoso, combina parecchi guai se chiuso in casa perché è sempre mosso da una forte curiosità. Impara prestissimo ad aprire porte e sportelli, compreso quello del frigo da cui ama rubacchiare spesso qualcosa. Riesce a rompere con le zampine le confezioni del cibo che lo ingolosisce e adora dormire nei cassetti.

Insomma una presenza abbastanza ingombrante in casa, ma nel giro di un attimo diventa indispensabile. Sempre a caccia di coccole, compensa i suoi eccessi di allegria con lunghe sedute appollaiato sulle spalle del padrone. L’American Curl è una razza felina che soffre la solitudine, si rassegna ad un padrone che lavora solo se in cambio riceve una quantità di coccole esagerate nel momento del rientro, accetta la vita del gatto da appartamento ma non può mancare un giardino, è disposto perfino a saltare giù da una finestra pur di poter uscire a giocare.

L’unica cura assidua che richiede l’american curl è la pulizia delle orecchie del gatto, che deve essere eseguita settimanalmente e con un’infinita delicatezza. La sua alimentazione può essere varia, mangia cibo per gatti ma non disdegna neanche la carne fresca e il pesce. Quando comincia ad invecchiare ha bisogno di una dieta per gatti anziani equilibrata che mantenga sotto controllo il peso, possibilmente a base di crocchette per gatti.

cuccioli american curl

Allevamento gatto American Curl

Il cucciolo di American Curl è un vero e proprio monello, un combina guai senza limiti con il quale è totalmente impossibile arrabbiarsi, tanto è simpatica la sua espressione quando capisce di aver fatto qualcosa di sbagliato. Se preso in casa da piccolo impara ad intrufolarsi in ogni dove e a dormire dentro gli armadi o nei cassetti, o ancora nascosto da cuscini. Già da cucciolo ama giocare con i bambini, a patto di rimanere sempre al centro dell’attenzione. A disposizione dei cuccioli di American Curl ci deve essere sempre una gran quantità di giochi per gatto, più ne avranno, meno sarà il rischio di ritrovarsi con qualche danno in casa!