Gastroenterite del gatto: cause, sintomi e cura per la gastroenterite felina

gastroenterite del gatto

La gastroenterite felina è una malattia del gatto che può rivelarsi fatale per i nostri piccoli a-mici ed è quindi importantissimo riconoscerla il prima possibile per intervenire per tempo. Scopriamo insieme le cause, i sintomi e i rimedi per la gastroenterite del gatto

Gastroenterite del gatto sintomi e cause

La gastroenterite infettiva è una sorta di spada di Damocle che pende sui gattini fino ai tre mesi; ossia finchè non sono stati vaccinati dal parvovirus. La gastroenterite nel gatto ha un’incubazione di circa quattro-sei giorni e si manifesta con mancanza di appetito, vomito, diarrea e febbre alta; quest’ultima può raggiungere anche i 40°C. L’intensità di questa malattia varia da soggetto a soggetto, anche se i sintomi sono sempre gli stessi. Come appena anticipato, al fine di evitare tragedie, occorrerà intervenire tempestivamente, soprattutto per quanto riguarda i gattini di pochi mesi.

gastroenterite felina

La causa principale della gastroenterite del gatto, essendo virale, è ovviamente un virus che può essere trasmesso anche durante la gravidanza della gattina. Il virus in questo caso può arrecare danni ai feti, e i gattini di conseguenza, potrebbero nascere con una malformazione al cervelletto, conosciuta con il nome di ipoplasia cerebellare. Quando il virus viene trasmesso dalla mamma, i sintomi si manifestano fin dalla nascita impedendo ai gattini di assumere dei movimenti normali. Talvolta i gatti contagiati nel grembo materno dalla gastroenterite felina mantengono per tutta la vita un andamento scordinato.

gastroenterite nei gatti

Prevenzione e cura contro la gastroenterite felina

Per diagnosticare la gastroenterite felina occorre eseguire l’analisi delle feci del gatto; in caso di esito positivo, la malattia è associata a una diminuizione dei globuli bianchi. Purtroppo, ad oggi non esistono cure contro la gastroenterite del gatto. L’unica cosa che si può fare per salvare il gattino malato è cercare di limitare la disidratazione provocata dalla diarrea e dal vomito; quindi talvolta si somministrano antivomito, antibiotici, e antidiarroici. Spesso anche sostanze per limitare l’acidità dello stomaco come la ranitidina, nonché fluidi in endovena. Ovviamente il gatto deve essere tenuto a digiuno al fine di far “riposare” l’intestino infiammato.

gastroenterite gattini

Per evitare che i gattini prendano questa malattia è importante vaccinare il gatto; sopprattuto in caso di colone feline, visto che la gastroenterite nei gatti è una malattia molto contagiosa. Se un vostro gattino viene infettato, è fondamentale dividerlo dagli altri al fine di evitare che si contagino l’uno con l’altro. Inoltre è importante tenere separate le ciotole del cibo e dell’acqua poiché il virus si può trasmettere anche attraverso oggetti infetti. Non sottovalutate questa malattia, in quanto per i gattini di pochi mesi può essere mortale, mentre per i gatti adulti può radicarsi e diventare cronica.