Gatto che vomita | perchè il gatto vomita spesso? | vomito gatto

gatto che vomita

I gatti hanno lo stomaco delicato e può accadere di vederli vomitare anche di frequente. Il vomito del gatto non è quindi un sintomo generalmente preoccupante. Tuttavia ci sono circostanze che richiedono l’interevento del veterinario. Prima di capire quali sono, cerchiamo di individuare le cause più comuni del gatto che vomita spesso.

Perchè il gatto vomita? | vomito del gatto cause

Ci sono varie tipologie di vomito nei gatti che indicano cause potenzialmente diverse. Quindi è bene che prendiate nota del tipo di vomito in modo da comunicarlo al veterinario. Il vomito del gatto può essere:

  • Gatto che vomita liquido giallo e/o con pezzi di cibo non digeriti appena dopo aver mangiato: in questo caso significa che il micio mangia o beve troppo velocemente, di conseguenza il gatto mangia e vomita subito dopo. Questo può accadere perché arriva affamato all’ora della pappa o perché è in competizione per il cibo con altri gatti. Solitamente accade quando i gatti mangiano nella stessa ciotola. Uno dei due si ingozza al punto da incorrere in un’indigestione. In questo caso si consiglia di dividere il pasto in due o tre volte, in modo che non arrivi affamato e, nel caso, viva con altri gatti, farli mangiare separati in luoghi appartati della casa in modo che non si diano fastidio l’uno con l’altro.
  • Il gatto vomita schiuma bianca. Nella maggior parte dei casi il gatto vomita saliva e succhi gastrici, ma può anche darsi che si tratti di una irritazione da peli.
  • Gatto vomita giallo: questo può essere dovuto al fatto che il gatto è rimasto a digiuno troppo a lungo o ad un cambiamento di alimentazione che ha portato ad un aumento della bile.
  • Gatto che vomita marrone: anche in questo caso può essere prodotto da un digiuno prolungato o ad un cambiamento di alimentazione. Occorre però assincerarsi che non vi siano tracce di sangue.

gatto vomita spesso

Gatto che vomita spesso, quando preoccuparsi

Se il gatto vomita spesso bisogna preoccuparsi quando:

  • Il gatto vomita due o tre volte al giorno per due o tre giorni consecutivi. In questo caso rischia di disidratarsi.
  • Gatto non mangia e vomita
  • Vi è sangue o tracce di sangue nel vomito del gatto
  • Il gatto ha dolori addominali

In questi casi occorre recarsi urgentemente dal veterinario. Si tenga presente che quando il gatto vomita eccessivamente potrebbe essere un segnale di disfunzione renale. Quanto alla presenza di sangue nel vomito del gatto è sempre bene recarsi dal veterinario perché potrebbe essere qualcosa di non pericoloso, come la rottura di un capillare, ma potrebbe anche essere il segnale di una gastrite o di una malattia più grave. Questo sintomo non va per nulla sottovalutato.

gatto vomita schiuma bianca

Perchè il mio gatto vomita spesso?

La causa più comune per la quale il gatto vomita spesso è l’accumulo di peli o di vari oggetti estranei come erba, plastica ecc. Questi oggetti vengono ingurgitati poi eliminati naturalmente dallo stomaco del gatto mediante conati di vomito. Il gatto vomita spesso, più del cane, a causa dei c.d. boli di pelo che sono delle matasse generalmente grigiastre che espelle dopo aver fatto una serie di conati. All’interno di questi boli di pelo si possono trovare anche pezzi di cibo (crocchette per gatti o altro) semdigerite. In tal caso il bolo di pelo assume un colore giallo- marrone. Questi boli di pelo possono essere di varie dimensioni, generalmente lunghi affusolati o a palline.

vomito gatto

Cosa sono i boli di pelo?

Non sono altro che peli finiti nello stomaco durante la pulizia quotidiana del gatto, che si accumulano e successivamente vengono espulsi. Alcuni di questi peli finiscono anche nell’intestino ma il grosso si deposita nello stomaco. Quando poi sono troppi il gatto li vomiterà. Bisogna tenere in considerazione il fatto che non è detto che il gatto riesca ad eliminare queste boli di pelo al primo colpo. Molte volte ci impiega due o tre giorni, mostrando conati o vomitando schiuma o vomito giallo. Se non riesce a vomitarli o ci impiega parecchio, il gatto può incorrere in forme di gastrite. I boli di pelo devono essere tenuti in considerazione soprattutto per i gatti dal pelo lungo e per tutti i gatti che vivono in casa, a causa dei termosifoni d’inverno i nostri gattini fanno la muta tutto l’anno. Inoltre quando i boli di pelo arrivano all’intestino si rischia che il gatto non riesca ad espellerli con le feci perché le rendono dure e secche. Il micio in tal modo può incorrere in una stipsi cronica e in alcuni casi in un blocco intestinale. In questo caso il nostro gattino tenderà a non mangiare. Per evitare che le palle di pelo creino problemi occorre spazzolare il gatto abitualmente, abituandolo fin da piccolo a questa pratica. Per eliminare i boli di pelo nello stomaco del gatto ci sono delle apposite pasticche. Chiedete al veterinario. Vi saprà consigliare quella più idonea. I gatti infine, quando si sentono nello stomaco i boli di pelo, tendono a mangiare l’erba c.d. gatta allo scopo di vomitare, se non riescono, continueranno a mangiarla fino a provocarsi anche qualche forma di gastrite. Per questo è importante quando vedete il gatto che vomita o tenta di vomitare senza riuscirci per due o più giorni portarlo immediatamente dal veterinario.