Malattia da graffio di gatto: sintomi e cosa fare se il gatto morde o graffia

malattia da graffio di gatto

Spesso, i nostri piccoli a-mici finiscono con il graffiarci o a darci dei piccoli morsi, magari per gioco o perchè probabilmente non si sentono molto bene. Per la maggior parte delle volte sono graffietti o morsi di poca importanza; altre invece potrebbero essere pericolosi al punto da portare infiammazioni e malattie. Scopriamo che cos’è la malattia da graffio di gatto, quali sono i suoi sintomi e cosa fare quando si è stati graffiati o morsi da un gatto.

Malattia da graffio di gatto, sintomi e cosa fare

Prima o poi, tutti gli amanti dei gatti ricevono qualche graffio dal loro micio; tuttavia in pochissimi sanno che anche un semplice graffietto potrebbe portare a una parassitosi denominata Bartonella henselae, o più comunemente conosciuta come malattia da graffio di gatto. Quest’ultima può essere trasmessa all’uomo quando viene morso o graffiato da un gatto infestato da pulci; ragion per cui gli antiparassitari per gatti giocano un ruolo importantissimo per la sua e la nostra salute.

malattia del graffio del gatto

I sintomi della malattia da graffio di gatto sono riconducibili a un aumento dei linfonodi in prossimità della lesione, mal di gola, febbre, dolori muscolari e malessere generale. Sintomi molto simili a quelli della mononucleosi e che non vanno mai presi alla leggera. Difficilmente si contrae questa malattia dai gatti domestici; teoricamente dovrebbero essere tutti vaccinati e protetti dagli antiparassitari. Tuttavia non si sa mai, soprattutto se il vostro micio ha la possibilità di andarsene in giro liberamente.

graffio di gatto cosa fare

Se il graffio del gatto è superficiale potete disinfettarlo con dell’acqua ossigenata, della tintura di iodio o con del betadine; quest’ultimi due in particolar modo, sono in grado di disinfettare a fondo la ferita e bruciare eventuali batteri. Se non avete in casa dell’acqua ossigenata, cercate di lavare la ferita con acqua fredda in attesa di poterla disinfettare; evitate l’alcol che tanto non serve a nulla! Inutile ricordare che quando il graffio è vicino ad occhi o mucose dovrete rivolgervi immediatamente al pronto soccorso più vicino. Stesso discorso vale quando il graffio del gatto è molto profondo, in quanto occorreranno dei punti di sutura e un’accurata pulizia della ferita al fine di evitare l’insorgere di infezioni.

Infezione da morso di gatto, sintomi e cosa fare

Raramente un morso di gatto è in grado di provocare lacerazioni profonde, ma non per questo è innocuo o indolore! Recenti studi hanno dimostrato che un morso di gatto, anche se piccolo, può trasformarsi in brevissimo tempo in una brutta infezione. I denti affilati del gatto sono infatti in grado di trasmettere batteri in profondità; ossia nel derma profondo e nei tessuti articolari, ambienti ideali per il proliferare dell’infezione.

gatto che morde

Solitamente, se il morso del gatto è piccolo ed è stato procurato da un gatto domestico, la parte interessata tenderà ad arrossarsi leggermente; un pò d’acqua ossigenata sarà sufficiente a disinfettare la ferita. I sintomi di un infezione da morso di gatto sono invece molto più evidenti; noterete delle striature rosse che si diramano, la ferità tenderà a gonfiarsi, provocherà dolore e in alcuni casi produrrà pus o siero. In questi casi, dovrete recarvi al più presto dal vostro medico curante, il quale valuterà l’antibiotico più opportuno da prescrivere.