Agrigento – Coppia di pastori tedeschi aggredisce due persone

pastori tedeschi aggressione

A costo di sembrare ripetitivi, l’incuria del proprio animale può portare conseguenze gravissime sia per lui che per chi capita sulla sua strada. Raccontiamo l’ennesimo caso, che questa volta ha messo a rischio la vita di due persone e del loro cagnolino.

Un pessimo incontro

Ci troviamo ad Agrigento, e l’episodio che vi vogliamo raccontare è accaduto domenica mattina. Una coppia faceva una passeggiata lungo San Leone, come d’abitudine, per portare a spasso il loro cagnolino. Si tratta di un cane di piccola taglia, e passeggiava con i suoi padroni regolarmente muniti di guinzaglio. Purtroppo si sono trovati, evidentemente, nel posto sbagliato al momento sbagliato, e questo avrebbe potuto costare loro davvero molto caro.

Sul loro tragitto si sono visti venire incontro due cani di grossa taglia, che successivamente hanno riconosciuto come pastori tedeschi. Già da subito i due avevano capito che i cani si avvicinavano con passo aggressivo, pronti ad attaccare. E così è stato. La coppia di pastori ha attaccato il cagnolino, ferendolo e ferendo il padrone che tentava di liberarlo. Sarebbe potuta andare molto peggio, e tutto perché qualcuno li ha lasciati incustoditi.

Sempre la solita storia

I due esemplari, che si avvicinavano ringhiando e a velocità sostenuta, erano muniti di collare, ma non di guinzaglio. Hanno individuato subito nel cagnolino la loro preda, e appena arrivati a distanza di tiro, hanno attaccato. La coppia per un attimo è stata sopraffatta dallo stupore, ma poco dopo l’uomo ha tentato di tirare in salvo il piccolo. Nel farlo ha rimediato un bel morso alla mano, ma il cagnolino è stato per fortuna tolto dalle grinfie dei due pastori, che già stavano cominciando a mordere. La reazione impetuosa dell’uomo, per fortuna, anziché fomentare i cani li ha spaventati, hanno indietreggiato e poi sono scappati, dileguandosi.

La coppia ha dovuto superare lo shock molto velocemente poiché sia l’uomo che il cagnolino avevano bisogno di cure. A nulla è servito chiedere a chiunque di chi fossero i cani, nessuno li conosceva. Evidentemente i pastori si sono liberati e allontanati dalla zona in cui vivono, mettendo a rischio l’incolumità altrui. Il piccolo cagnolino ha riportato diverse ferite, ma non sembra essere in pericolo di vita, e noi facciamo tutti il tifo per lui. L’uomo invece ha avuto bisogno di essere medicato, e per lui ci sono otto giorni di prognosi. Del proprietario dei pastori non c’è traccia, e non è chiaro che direzione abbiano preso i cani una volta fuggiti.

Oramai è molto improbabile riuscire a rintracciarli, ma ancora una volta vogliamo segnalare la gravità del fatto. I cani non messi in sicurezza possono rappresentare un bel pericolo per gli altri, e rischiano sempre di venire investiti o di farsi male nelle loro scorribande. E’ fondamentale che le recinzioni siano adatte, che i cani siano sorvegliati e che vengano portati sempre con il guinzaglio, così come prevede la legge.