A Vienna alcol test per i proprietari dei cani da combattimento

alcol test cani da combattimento

Austria, Vienna. Entro fine anno al via una nuova regola, atta a limitare i danni di chi possiede irresponsabilmente una delle così dette razze da combattimento. Alcol test per tutte le persone che vanno a spasso con determinate razze di cane, ritenute pericolose.

La nuova normativa

Scatterà entro fine anno la nuova normativa a Vienna, che prevede il controllo del tasso alcolemico per i possessori di determinate razze canine, fra cui il Pitbull, il Rottweiler o il Bull Terrier. Il limite alcolemico dovrà essere pari e non superiore a 0,5 grammi per litro, proprio come per chi guida un’automobile. La pena per chi viene trovato con una percentuale più alta di alcol in circolo sarà di circa mille euro. Non basta, sempre nel comune di Vienna saranno severissimi i controlli anche delle museruole; con pene che arrivano fino a 200 euro per chi porta in giro il cane senza.

Inoltre verranno assegnate sei ore di corso di aggiornamento obbligatorio, esattamente come se fosse un automobilista. Chi per la seconda volta viene fermato per queste violazioni dovrà ripetere il test per prendere il patentino che autorizza a tenere queste razze ritenute pericolose; mentre la terza volta l’animale verrà finalmente sequestrato.

alcol test razze pericolose

Le razze da combattimento

La necessità di questa nuova normativa e di regole così severe nasce dall’uso sconsiderato che alcune persone fanno di determinate razze canine, che hanno semplicemente bisogno di essere educate e gestite con consapevolezza e responsabilità. Stiamo parlando di cani come il Pittbull, ad esempio, che viene visto spesso come una macchina da guerra; ma in realtà si tratta di una razza che capita di frequente nelle mani di persone che non hanno la capacità o la possibilità di prendersene cura come dovrebbero, rendendolo un pericolo per se stesso e per gli altri. C’è bisogno di più informazione e sicuramente di controlli accurati sulle persone che decidono di adottare cani delle cosiddette “razze pericolose”; molto spesso solo perchè sono cani alla moda.

A far scattare la decisione finale del comune di Vienna è stato un fatto accaduto non molto tempo fa, quando una signora con un tasso alcolemico di 1,4 grammi per litro portava a spasso il suo Rottweiler senza la minima responsabilità e coscienza, e senza nessun controllo su di lui. A rimetterci la vita quella volta è stato un bambino di un anno; ma non è certamente la prima volta che sentiamo accadere una tragedia simile. L’idea austriaca a noi piace; speriamo che anche in Italia si possano aumentare controlli e pene per chi mette continuamente a rischio la vita sia dei cani che delle persone, per una totale mancanza di responsabilità.