Alcolizzato picchia il suo cane, 18 mesi di prigione

cane alcolizzato

Padrone immondo senza cuore, in preda ai fiumi dell’alcol e di una profonda frustrazione e senso di fallimento (sono le uniche spiegazioni del terribile gesto di un appartenente alla razza superiore che domina il pianeta) picchia selvaggiamente il proprio cane Scoobie.

La vicenda ha avuto luogo a North Shieds, in Inghilterra, dove Paul Rush, un uomo (si fa per dire) di 36 anni ha colpito così duramente il proprio cane da spezzargli la schiena e lasciarlo per terra svenuto tra la vita e la morte. Una vicina ha allertato la polizia che ha fatto irruzione nell’appartamento trovando il povero cane in fin di vita. Scoobie è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico e sta meglio.

L’uomo (si fa per dire) è stato arrestato e dovrà scontare 18 mesi di reclusione, e non potrà più tenere un cane per tutta la vita.

C’è da domandarsi e se invece del cane ci fosse stato un bambino?