Bracciano – Tre cani in fuga mietono vittime

cani in fuga vittime bracciano

Scappati tre cani dal recinto, mandano in ospedale una donna e un bambino. Per fortuna una storia che si conclude con tanta paura ma pochi danni fisici; tuttavia ancora una volta la mancata sicurezza mette in pericolo le vite altrui.

La prima vittima è stata una donna..

Siamo a Bracciano, splendido paese in provincia di Roma. Domenica scorsa si è rischiata l’ennesima tragedia, per fortuna scampata. Siamo in una frazione di Bracciano, piano terra di una palazzina. Fuori al giardino ci sono tre cani di grossa taglia, sembrano inquieti, un po’ aggressivi. Non ci è dato sapere in che modo, ma a un certo punto di una qualsiasi domenica mattina i tre cani fuggono dal recinto. Forse una falla nella rete, forse non erano messi abbastanza in sicurezza. Fatto sta che tre cani inferociti si sono ritrovati all’improvviso liberi di vagare per le strade di Bracciano. Per una signora di quarant’anni circa, residente del posto, non è stata una gran giornata, e per sua sfortuna si è ritrovata faccia a faccia con i tre animali.

A spasso con il suo cagnolino, la signora braccianese è stata aggredita all’improvviso, e con lei il suo amico a quattro zampe. Nessuna lesione per il piccolino, ma la donna tentando la fuga ha avuto la sfortuna di scivolare a terra; i cani si sono subito avvinghiati assestandole tre morsi abbastanza importanti. Un passante ha visto la scena ed ha soccorso immediatamente la donna, accompagnandola all’Ospedale Padre Pio di Bracciano. Le ferite riportate dalla signora non erano gravi per fortuna, ma lo shock probabilmente ancora deve passare.

Poi è stata la volta di un bambino

Sempre i medici del pronto soccorso di Bracciano si sono visti recapitare, nella stessa giornata, un’altra vittima dei tre cani sciolti. Si tratta di un bambino di dieci anni, morso per due volte prima che riuscisse a scappare. Il piccolo stava uscendo dal suo portone, con il papà al seguito. Appena fuori l’uscio si è trovato davanti ai tre cani mattatori, e si è voltato di scatto per rientrare in casa. Prima che il padre riuscisse a trascinarlo dentro, i cani sono riusciti a morderlo sulle cosce e sui glutei. Anche lui è stato subito portato all’ospedale per essere medicato, e anche per lui, per fortuna, è stata più la paura che il danno fisico vero e proprio…per quanto un morso di cane non è mai un’esperienza indolore.

In seguito i cani sono stati recuperati, per fortuna, prima che facessero vittime più gravi, e riportati dalla proprietaria, che non si era neanche resa conto della loro fuga. Sia il veterinario che la Asl di Bracciano sono stati allertati, e stanno effettuando le verifiche di routine. I Carabinieri, chiamati dai presenti in entrambe le aggressioni, hanno ascoltato e verificato le varie testimonianze e redatto già un rapporto.