Royal Canin per il tuo amico a 4 zampe

Il rapporto padrone-cane ha origini molto lontane nel tempo. Si è evoluto e modificato rispetto agli scopi di cui l’uomo necessitava, come la caccia, la guerra e la difesa. Ad oggi, i cani espletano ancora molti di questi bisogni umani, ma con un ruolo e una considerazione differente. Non sono più solo animali utili per la caccia o la difesa, ma sono anche a tutti gli effetti componenti del nucleo familiare.

Un amore incondizionato

Rinomati e apprezzati, questi amici a 4 zampe entrano a far parte, fisicamente ed emotivamente, della vita di tutti i giorni di tante persone, che hanno deciso di concedersi un valore aggiunto come la presenza di un vero e proprio affetto, paragonato, in molti casi, ad un figlio. La simbiosi che si crea in questo rapporto tra non simili è straordinaria e stupefacente. I cani comprendono gli stati d’animo altrui e, anche se prediligono momenti di coccole o di gioco, si rivelano altrettanto attenti e veloci a cogliere, da un solo sguardo, quando non è il momento giusto, quando il loro padrone è arrabbiato o ancor più quando è sofferente.

Ed è proprio in questi frangenti che l’istinto e la sensibilità di questi meravigliosi esseri pelosi si manifesta con atteggiamenti di elevata lungimiranza e profondo rispetto. Per tutte le caratteristiche descritte e per molte altre ancora, i cani sono indicati come ottima compagnia per anziani e i bambini imparano, grazie a loro, il senso di responsabilità. Inoltre, sono tra gli animali abitualmente usati nelle terapie assistite denominate Pet therapy, attività considerate cure psico-fisiche indicate a beneficiare su problematiche di cui sono affette alcune persone come, ad esempio, i portatori di disabilità.

Considerando quanto detto, si può ben comprendere perché all’amore dei cani viene attribuito l’aggettivo di “incondizionato”; donano, perdonano le mancanze degli uomini e non tradiscono. Decidere di prendere un cane ha quindi molteplici benefici, ma ricambiare il loro amore, portarlo a passeggio, farlo giocare e dargli da mangiare non è, e non deve essere, l’unico modo per prendersi cura di lui. Se il modo di divertire, accarezzare e lusingare il nostro cane segue delle regole nel rispetto della sua identità e natura, la cura dell’alimentazione deve seguire e soddisfare dei bisogni indispensabili per la sua crescita sana ed equilibrata.

 width=660 height=413></p><h2>Ma quali sono i criteri per nutrire in modo corretto il nostro cane?</h2><p>La prima e fondamentale divisione è stabilita in base alle <strong>fasi di crescita</strong> e quindi alle diverse necessità per ognuna di esse. Il peso e la razza del cane sono gli altri requisiti che ci aiuteranno in questa scelta. Il cucciolo ha delle esigenze importanti: si muove molto sprecando energia, i muscoli si sviluppano e anche se il sistema digestivo è completamente formato è indispensabile proteggerlo da eventuali rischi. <strong>Royal canin puppy</strong> è un alimento che offre proteine che agiscono proprio nella digestione, oltre all’introduzione di antiossidanti e manno-oligosaccaridi, che fortificano i cuccioli nei primi 8 mesi di vita.</p><p>La fase successiva è rivolta ai <strong>cani definiti “junior”</strong>. Questi alimenti si differenziano a seconda del cucciolone che abbiamo e soprattutto che diventerà; infatti, in base alla razza che ne determinerà la taglia da adulto, si dovrà optare tra diverse tipologie di alimento. <strong>Royal canin junior</strong> offre una vasta gamma di articoli di questa categoria suddivisi proprio in base al peso: x-small, mini, medium, maxi e giant, acquistabili su <a
href=http://www.gardenbedettishop.com/ target=_blank rel=nofollow>gardenbedettishop.com</a> , capaci di soddisfare il fabbisogno energetico, il corretto sviluppo di crescita di articolazioni e muscoli, rinforzare le difese immunitarie, bilanciare la flora intestinale e favorire la digestione in questo periodo del loro sviluppo.</p><p>Applicare un regime dietetico corretto è di sostanziale importanza nella prevenzione di alcune patologie anche molto diffuse. Il sovrappeso, causato da elevate quantità o scarsa qualità di cibo, può portare all’obesità e con essa una serie di conseguenze dolorose e dannose. Anche in questo caso esistono <strong>alimenti specifici</strong>, adatti a risolvere il problema. Nonostante si metta in pratica quanto descritto, si può, comunque, andare incontro a manifestazioni di patologie che non si possono prevedere, come le allergie e le intolleranze alimentari.</p><p>È giusto evidenziare che non ci si può improvvisare veterinari e deve essere un professionista a diagnosticarle e a indicare una dieta adeguata contro le intolleranze, la diarrea, la proliferazione batterica e l’infiammazione dell’intestino, prescrivendo cibi come <strong>royal canin hypoallergenic</strong>, un alimento mirato per questo tipo di esigenza. Conoscere i bisogni del proprio cane e aiutarlo a vivere bene con una dieta completa ed equilibrata è il minimo che si possa fare per chi, con tanto amore, ci regala la presenza costante di un amico fidato e fedele.</p>
<span
id=tve_leads_end_content style=