Come fotografare il tuo cane… Consigli per la posa perfetta

come fotografare il cane

Selfie, fotografie, panoramiche..ormai la foto è un mezzo di comunicazione che impazza soprattutto sui pet social network, e per stare al passo con i tempi non ci si può tirare indietro. Fra i soggetti più fotografati e postati al cane spetta sicuramente il podio; e d’altra parte cosa c’è di più bello che scattare foto del proprio animale domestico? C’è da dire però che fotografare il proprio cane può non essere semplicissimo, immortalare l’attimo esatto in cui guarda la fotocamera è quasi un miracolo. Vediamo qualche trucchetto per capire come fotografare il cane dando alcuni consigli per la posa perfetta

Prima regola, fotografare il cane senza stressarlo

Non è accettabile pretendere che il cane ci faccia da modello, magari mostrando il profilo migliore stagliato su uno sfondo mozzafiato. Le foto fatte ai cani sono e devono essere ben altro. Invece del tanto agognato primo piano concentriamoci sul cane che si diverte, magari giochiamo insieme a lui tenendo sempre a portata di mano la fotocamera, a volte basta un attimo per rischiare di vincere il premio Pulitzer per la fotografia!!

Teniamo a mente che il cane si innervosisce quando si sente costretto a fare qualcosa, non tentiamo quindi di tenerlo fermo di fronte all’obiettivo ma puntiamo sul movimento; fotografiamo la sua corsa, un tuffo nell’acqua o un salto, magari utilizzando la funzione che scatta in sequenza, così da avere la possibilità di scegliere lo scatto migliore.

cani e fotografia

La luce, un’importante alleata

Regola base, non si utilizza il flash quando si fotografa un cane. Sappiamo tutti quanto può essere odiosa la luce del flash che esplode davanti agli occhi, no? Quindi evitiamo di utilizzarlo, tanto il risultato sarà un cane dagli occhi rossi, probabilmente immortalato nell’attimo in cui si volta per fuggire dal flash, e addio foto. Utilizziamo la luce naturale; preferiamo le foto all’aperto, o comunque vicino ad una finestra.

La luce del sole esalterà il colore del pelo e la brillantezza degli occhi del cane, valorizzando la bellezza innata del nostro amico. Le foto al mare o in prossimità di un fiume sono sempre bellissime; ma consideriamo che più il cane si sente a proprio agio nel contesto, più la foto risulterà spontanea.

selfie cane

Impariamo ad attirare lo sguardo del cane

Avete presente quei buffissimi primi piani dei cani, quelli in cui il tartufo sembra grande come una pallina da tennis? Sono bellissimi, ma è facile credere che siano solo colpi di fortuna. In realtà non è così; avvicinare un cane all’obiettivo è abbastanza semplice, basta sfruttare la sua passione per il cibo. Tenete sospeso appena sopra l’obiettivo un bocconcino che apprezza, e l’immagine con il muso all’insù è cosa fatta. Oggi c’è una nuova moda, il PoochSelfie.

Si tratta di un supporto da agganciare sopra la telecamera, che sostiene una pallina da tennis..in base ai gusti del vostro cane potrebbe anche attirarlo di più di un bocconcino, non si sa mai..Anche un forte rumore, ad esempio una bottiglia di plastica accartocciata, attirerà immediatamente il suo sguardo, e se sarete prontissimi forse otterrete una di quelle foto in cui il cane ha un’espressione quasi allucinata..troppo simpatiche!

come fotografare i cani

Mettiamoci al suo livello

Un ultimo consiglio. Quando ci si relaziona con qualcuno bisogna essere in grado di mettersi al suo livello. Questa è una regola di vita che vale in qualsiasi contesto, perfino quando si parla con un bambino. Per scattare delle foto memorabili cercate di scendere letteralmente al livello del cane, accucciandovi alla sua stessa altezza o, perchè no, sdraiati a terra. Il suo sguardo, se non è costretto a volgere verso l’alto, sarà sicuramente più spontaneo e ne usciranno degli scatti magnifici. Tentate un selfie mentre giocate insieme sdraiati su un prato, seppure la foto non dovesse essere un successo rimarrebbe sempre e comunque il ricordo di un momento di felicità fra voi ed il vostro cane.