Comportamento del cane diffidente con gli estranei, cosa dice la scienza!

cane diffidente

Fidiamoci sempre dei nostri amici! Se abbiamo un cane diffidente nei confronti degli estranei, c’è sempre un motivo di fondo; nella maggior parte dei casi, infatti, il cane è diffidente nei confronti di persone che ci hanno fatto del male o che proprio non ci vanno a genio. Scopriamo un’interessante conferma scientifica a sostegno di quanto affermato!

Cane diffidente: cosa dice la scienza?

Un team di scienziati giapponesi capeggiato da Kazuo Fujita, professore di cognizione comparativa all’Università di Kyoto hanno condotto una ricerca i cui risultati hanno messo in luce che i cinofili hanno ragione. I cani valutano socialmente ed emotivamente le persone a prescindere da un eventuale interesse che possono suscitare in loro. Secondo il professor Kazuo Fujita:

“Questa capacità, è uno dei fattori portanti nella costruzione di una società collaborativa e dimostra che i cani condividono questa abilità con gli esseri umani”.

Per dimostrare l’ipotesi, i ricercatori nipponici hanno usato tre gruppi di otto cani. L’esperimento richiedeva la presenza di tre persone più il proprietario. Delle tre persone: una collaborava, una si rifiutava di farlo e la terza rimaneva neutrale. Alla fine di ogni prova allo scopo di valutare il comportamento del cane, le tre persone offrivano del cibo all’amico a quattro zampe. Il risultato vide i cani rifiutare il cibo dalla persona che non voleva collaborare con il loro padrone.

animale diffidente

Voi direte: hanno fatto la scoperta dell’acqua calda visto che tutti quelli che dividono la loro quotidianità con un peloso lo sanno, ma la scienza deve comunque dimostrare teoricamente la c.d. evidenza empirica. Scienza o meno, il comportamento del cane diffidente verso chi non ci va a genio è solo una delle tante conferme sul perchè il cane è considerato il miglior amico dell’uomo!