Gatto Korat carattere e informazioni sulla razza di gatti korat | Si sawat

gatto korat

Tutti in piedi, che entri il Re. Il gatto Korat, questo piccolo felino grigio, che ha fatto dell’indipendenza e dell’intraprendenza uno stile di vita. Nonostante le dimensioni ridotte non si lascia intimorire da niente e nessuno, ed emana un’aura di sicurezza e decisione che ricorda da vicino Napoleone. Conosciamo il gatto thailandese, scopriamo il suo fascino e le sue caratteristiche e valutiamo chi ha il carattere giusto per potersi permettere di ospitare in casa un gatto Korat.

Storia del gatto Korat

Si Sawat, questo è il nome con cui viene chiamato il gatto Korat in Thailandia, luogo dove vive indisturbato da tempo immemore. Le prime notizie sul gatto Korat risalgono addirittura al 1350, periodo in cui viene citato, assieme ad altre sedici razze di gatti, nel libro Smud Khoi. La tradizione Thai attribuisce ancora oggi alla razza Korat proprietà magiche, e viene utilizzato come dono di buon auspicio da porgere a due giovani sposi, ad un bambino appena nato o a personaggi di rango elevatissimo come Re, Principi e nobili in generale.

In Thailandia il gatto Korat non viene acquistato ma regalato, proprio perché i suoi poteri propiziatori non possono essere quantificati in un prezzo. Essendo vissuto solo in Thailandia per secoli il gatto Korat non ha subito variazioni dovute ad incroci con altre razze feline, per questo è considerata una delle razze più pure esistenti. In occidente il gatto Thailandese si affaccia soltanto nel 1959 grazie a Jean Jhonson, che decide di portare con sé, di ritorno da un viaggio, una coppia di Korat, Nara e Darra. Oltreoceano, e più precisamente in Inghilterra, arriveranno solo nel 1972.

gatto thailandese

Standard di razza gatto Korat

Il gatto Korat è principalmente famoso, oltre che per il suo carattere quantomeno particolare, per la forma adorabile del suo musetto che, visto di fronte, rappresenta un cuore perfetto delineato in alto dalle arcate sopracciliari e in basso dal mento appuntito e delicato. Le orecchie larghe e ampie sono ben dritte sulla testa e seguono la forma aperta del muso, gli occhi sono grandi e a mandorla, il colore definitivo è un verde intenso, ma per raggiungerlo il Si Sawat dovrà arrivare almeno al primo anno di età. Il colore del mantello è unico, Silver blue, e la sua particolarità è la sfumatura di ogni singolo pelo che è grigio chiaro alla radice, più intenso al centro e completamente trasparente sulle punte, peculiarità questa che lo rende incredibilmente brillante. E’ un gatto di piccola taglia, non supera i 4,5 kg, ma il suo fisico è robusto ed incredibilmente agile.

Le zampe posteriori sono più lunghe di quelle anteriori e questo gli permette di spiccare dei salti impressionanti senza il minimo sforzo apparente. Il gatto Korat è generalmente sano e robusto e non richiede una grande quantità di cure. La totale assenza di sottopelo permette di spazzolare il gatto una volta a settimana, mentre va pulito con una pelle di daino quasi tutti i giorni per rimuovere lo strato di polvere che opacizza il suo pelo. In generale è soggetto al raffreddore, bisogna quindi stare attenti agli sbalzi termici. L’alimentazione del gatto Korat deve essere ricca di proteine e grassi, in modo da sostenere la vita esageratamente attiva che conduce, un rosso d’uovo ogni quindici giorni è utile a mantenere lucido il mantello.

carattere gatto korat

Carattere gatto Korat

Dicevamo che il Korat non è un gatto per tutti, questo a causa del suo carattere tirannico e cocciuto. Non significa certo che sia un gatto antipatico o insolente, tutt’altro. Indubbiamente molto affettuoso con il suo padrone al quale lo lega un rapporto quasi morboso che sfocia spesso nella gelosia, il gatto Korat non è disposto a sottomettersi a nessuno. E’ un gatto adatto ai bambini, adora giocare con loro e anche con altri animali, a patto che riesca sempre a spuntarla lui. Tendenzialmente è iperattivo ed ha bisogno di sfogare la sua energia utilizzando dei giochi per gatti, con cui preferisce giocare insieme al suo padrone.

Detesta la solitudine ed è disposto anche ad affrontare lunghi viaggi pur di non perdere di vista il suo padrone. La femmina di gatto Korat è incredibilmente dispettosa, apre porte e cassetti, in cui si nasconde per poi spuntare fuori all’improvviso, un po’ come fa con le coperte del letto, che solleva per intrufolarsi all’interno. Riesce perfino ad accendere interruttori e televisioni, e se la si guarda con sospetto sfoggia un’espressione innocente alla quale è difficile resistere. Il gatto korat maschio è un po’ più calmo, soprattutto se castrato, ma comunque un gran giocherellone. Più delicato nei movimenti, può tranquillamente passeggiare fra porcellane ed oggetti di valore senza farne cadere uno. Il maschio, inoltre, è un ottimo genitore, e partecipa attivamente sia alla nascita dei gattini che alla loro educazione.

allevamento gatto korat

Allevamento gatto Korat

Il cucciolo di gatto Korat possiede un’intelligenza spaventosa, impara immediatamente ad eseguire i comandi e ad essere portato al guinzaglio, entra talmente in empatia con il suo padrone da riuscire a riprodurre addirittura i suoi movimenti. Fin da piccolo il Si Sawat sfodera un caratterino non facile, nonostante sia davvero un amabile tenerone non riesce proprio a non imporsi, motivo per cui prima di prenderne uno bisogna accertarsi di essere disposto a cedere qualche volta e lasciarlo tiranneggiare, in cambio avremo un bellissimo, piccolo felino pieno di amore e coccole nei nostri confronti, non è abbastanza?