Come giocare con il gatto | Quando e come giocare con i nostri gatti

come giocare con il gatto

Il gatto è un animale curioso e molto intelligente, che ama tantissimo giocare tra un sonnellino e l’altro. Lo stile di vita di un gatto domestico è molto diverso da quello di un gatto selvatico, dove la maggior parte del suo tempo è dedicato a procurarsi del cibo. I nostri gatti in casa non avendo questo problema, hanno comunque bisogno di rimanere attivi e non impigrirsi! L’inattività può infatti portare al nostro gatto tutta una serie di disturbi sia fisici che comportamentali; di conseguenza il gioco del gatto diventa fondamentale non solo per motivi di salute, ma anche per rafforzare le relazioni con la famiglia con cui divide la casa. Scopriamo quando e come giocare con il gatto, dando utili consigli su come migliorare il rapporto con i nostri A-mici!

Quando giocare con il gatto

Il gatto ama giocare ad ogni età. Ovviamente, quando è ancora un cucciolo, il gioco è importantissimo e assorbe gran parte della sua giornata. Per un cucciolo di gatto qualsiasi cosa può trasformarsi in un gioco, ma è importante che non sia pericoloso per lui. Per esempio, sarebbe meglio evitare che il vostro gattino giochi con buste di plastica o con oggetti facilmente ingoiabili come stringhe, fili o lacci. Diversa è la situazione per un gatto adulto o anziano, in quanto se il cucciolo si appassiona a qualsiasi cosa si muove, non si può sicuramente dire lo stesso per i mici più grandi! Malgrado questo, attraverso il linguaggio dei gatti, possiamo capire esattamente quando i nostri mici hanno voglia di giocare con noi!

Solitamente, un gatto che ha voglia di giocare, porta la coda dritta con la punta incurvata; inoltre lo sentirete fare tantissimi miagolii mentre gioca con alcuni oggetti o corre per la stanza. Gli orari in cui predilige giocare sono sicuramente la mattina presto e la sera. Momenti non sempre ideali per noi, ma se vi sforzate e cercate di dedicargli anche solo che una mezzoretta la sera, non solo vi divertirete scordandovi i problemi dalla giornata, ma favorirete anche il riposo notturno del vostro gatto.

giocare con il gatto

Come giocare con il gatto

Prima di tutto dobbiamo ricordarci che i nostri gatti sono di indole predatrice, di conseguenza dovremo muovere l’oggetto, proprio come si muoverebbe una preda, ossia in modo rapido e con bruschi cambi di direzione. Infine non appena avrete finito di giocare con il gatto, è sempre consigliabile ritirare i suoi giochini, questo perchè nessuna preda in natura resta ferma e immobile in un punto, quindi il vostro micio potrebbe perdere interesse nel giocare ancora una volta con quei finti topolini di stoffa! Vediamo di dare qualche consiglio su come giocare con il gatto, volendo anche senza spendere un centesimo!

Un gioco che tutti amano, mici compresi, è il nascondino! Nascondete qualche giochino o qualche oggetto a cui è particolarmente affezionato. Potete ad esempio nasconderlo sotto un giornale e farlo muovere da sotto, il gatto incuriosito si lancerà verso di voi in un secondo. Un altro gioco economico e amatissimo dai gatti, è la classica cordicella legata ad un oggetto. Potete legare un anello di plastica (facimente ricavabile da una bottiglia) ad uno spago e farlo muovere, oppure agganciarlo ad un mobile e farlo sparire sotto di esso, tirando la cordicella.

Passiamo a qualcosa di davvero divertente! Il lancio dei croccantini! Vedrete come si divertirà a prenderli al volo, ad inseguirli e a recuperarli! Mentre giocate con il gatto parlate anche con lui, mettetevi al suo livello e guardatelo negli occhi, chiamandolo dolcemente. Questo è un ottimo sistema se dovete fare amicizia con un gatto che non conoscete bene! Infine potrebbe essere davvero divertente miagolare con il vostro gatto, cercando di seguire le sue intonazioni e cambiandole quando lui le cambia. Vedrete che vi divertirete tantissimo anche voi a guardare l’espressione confusa e sbigottita del vostro micio!