Vaccini per gatti obbligatori, quando e quanto costa vaccinare un gatto?

vaccini per gatti

Esistono diversi vaccini per gatti molto efficaci nel debellare le patologie infettive del nostro micio. Scopriamo quali sono i vaccini per gatti obbligatori, quando vaccinare il gatto, l’importanza dei richiami e quanto costa vaccinare un gatto!

Quando vaccinare un gatto

Prima di tutto vogliamo ricordare che le vaccinazioni del gatto variano da Paese a Paese, alcune malattie infatti sono più pericolose in alcune zone del mondo rispetto ad altre, basti pensare alla rabbia, ormai completamente debellata nel Regno Unito e in Australia. Inoltre il rischio di contagio è strettamente collegato allo stile di vita del gatto, ovvero se vive all’aperto o in casa; sia chiaro, questo non vuol dire che un gatto domestico che non esce mai non corra il rischio di ammalarsi! Ancora una volta un consulto da parte del vostro medico veterinario sarà la cosa più saggia!

Inizialmente i gattini sono protetti dal latte materno, ricco di anticorpi volti e proteggere la salute del micio. Successivamente, verso la settima settimana di vita, spetterà a noi proteggere la loro incolumità con dei vaccini per gatti specifici. La prima vaccinazione del gatto sarà quindi attorno ai 2/3 mesi, con successivo richiamo dopo la seconda quarta settimana. Il veterinario che effettuerà le vaccinazioni del gatto vi rilascerà l’apposito libretto, le date del richiamo ed altre informazioni riguardati la sua salute. Il libretto delle vaccinazioni del gatto dovrete sempre ricordarvi di portarlo con voi, anche quando andate in vacanza!

vaccini gatti obbligatori

Richiami e vaccini per gatti obbligatori

Come già anticipato, il richiamo della vaccinazione del gatto sarà dopo la seconda/quarta settimana dal primo vaccino e successivamente avrà ricorrenza annuale. Sappiate che se non rispetterete le date dei richiami, la protezione data dalla vaccinazione non avrà più effetto, sarà quindi sempre opportuno segnarsi tutte le date su un calendario, al fine di non ripetere il ciclo delle vaccinazioni tutto da capo.

Le vaccinazioni del gatto obbligatorie rientrano nella cosiddetta “Trivalente“. Quest’ultima comprende i vaccini per gatti contro la gastroenterite virale, la calicivirosi e la rinotracheite. Generalmente se un gatto non è abituato molto ad uscire di casa, la trivalente sarà sufficiente, ma se volete essere più sicuri sappiate che esistono altri vaccini per gatti consigliati. Tra questi troviamo il vaccino contro la leucemia felina (FELV), il vaccino contro la peritonite infettiva felina (FIP) e la vaccinazione contro la rabbia, obbligatoria se si viaggia all’estero.

Queste infezioni, a seconda dell’intensità della malattia, causano diversi problemi e sono molto contagiose. Possono essere infatti fatali nei gattini giovanissimi e nei gatti anziani, che hanno un sistema immunitario molto debole. In questo caso, il vaccino per gatti non è completamente efficiente, ma ridurrà comunque gli effetti.

costo vaccino gatto

Quanto costa vaccinare un gatto?

Arriviamo alle “noti dolenti”, ovvero quando le persone si chiedono quanto costa vaccinare un gatto preoccupandosi del loro portafoglio. In realtà non dovete preoccuparvi molto di questo, non è mai una spesa così esagerata, la salute del vostro micio vale decisamente di più! Generalmente il costo del vaccino del gatto, differisce di qualche euro in meno rispetto a quello del cane e ovviamente cambia di città in città.

Naturalmente, più vaccini si eseguiranno, più il prezzo salirà, la Trivalente è la meno costosa, la Tetravalente, ossia quella che comprende anche il vaccino contro la FELV costerà qualcosina in più e così via. Infine, inutile ricordarvi che il prezzo della vaccinazione del gatto non comprende anche i successivi richiami, ognuno di questi sarà pagato (come è giusto che sia) di volta in volta. Detto questo, Vi invitiamo a chiedervi quanto costa curare una malattia e quanto costa invece prevenirla, fate due calcoli e traete da soli le vostre conclusioni.