Spitz finnico carattere e informazioni sullo spitz finlandese

Spitz finnico

Conosciamo lo Spitz finnico, una razza canina per noi quasi del tutto estranea. Scopriamo le sue origini e proviamo a ripercorrere la sua storia, attraverso lo standard di razza conosciamo le sue caratteristiche fisiche e le sue abitudini caratteriali.

Origini e Storia dello Spitz finnico

Lo Spitz finnico ha una storia fortemente incrociata con quella dei suoi conterranei esseri umani, che dai tempi dei tempi utilizzano questa razza per gli scopi più disparati, dalla guardia alla caccia, dal traino alla custodia fino ad arrivare al più triste degli scopi, utilizzare la sua pelle per vestirsi e la sua carne per sfamarsi.

Nel 1800, a causa di incroci sbagliati e casuali con altre razze autoctone, lo Spitz finnico ha rischiato fortemente l’estinzione, evitata solo grazie ad un gruppo di allevatori che avevano bisogno dello Spitz per le loro battute di caccia, e che si risolsero, all’inizio del ‘900, a fare delle spedizioni nella Lapponia più estrema per recuperare esemplari cresciuti in purezza.

Una volta scongiurato il rischio estinzione, il cane della Finlandia divenne, infatti, un esperto cacciatore di pernice bianca, gallo cedrone e urogallo. Il primo standard di razza ufficiale venne riconosciuto dal Kennel club finlandese nel 1892, e nel 1937 venne importato per la prima volta in Inghilterra per mano di Edward Chichester, dove nel 1935 fu riconosciuto ufficialmente. Ad oggi nel suo paese è discretamente diffuso e anche nella Gran Bretagna è facilmente reperibile, in Italia invece è tuttora quasi sconosciuto.

Standard di razza Spitz finnico

Lo Spitz finnico è un cane di taglia media, la cui corporatura potrebbe idealmente essere inscritta in un quadrato. Al garrese misura un’altezza media di 50 cm parlando di un maschio adulto, poco meno per la femmina, per un peso di circa 16 kg. Il tronco è dritto, ben strutturato e largo fino alla groppa, il torace è profondo e le anche ben strutturate, nessuna rientranza nel ventre.

Le zampe sono dritte e forti, il tutto è ampiamente stabilizzato da un’ossatura massiccia e una muscolatura ottimamente sviluppata, a rivestire tronco e arti del cane. La coda ha un’attaccatura bassa ed è lunga fino al garretto, viene portata ampiamente inarcata verso l’alto, fin dalla base. Il collo è di ottima struttura, piuttosto corto, e sostiene la testa mediamente grande e tipicamente conformata, lo stop pronunciato e netto si allunga in un muso robusto fino al tartufo nero.

Gli occhi hanno una grandezza proporzionata e la forma peculiare dello Spitz, di colore scuro e vivacemente attenti. Le orecchie sono attaccate in alto e sono dei triangoli appuntiti di media grandezza, vengono portate estremamente dritte, e sono dotate di grande mobilità.

Il mantello è formato da un sottopelo simile all’ovatta e dal pelo di copertura mediamente lungo, alla vista dritto e sparato, al tatto è duro. Sugli arti e sul muso il pelo è corto e aderente. I colori ammessi sono il giallo-rosso e il bruno-rosso, con delle sfumature più chiare sulle zampe, sulla testa e sotto l’addome.

Cura del cane Spitz finlandese, alimentazione

La salute dello Spitz finnico è ottima, è un cane robusto che non ha bisogno di niente di particolare; anche il suo pelo ha una struttura tale da risultare repellente per i parassiti ed auto pulente, il che rende sufficiente una spazzolata a settimana. La dieta del cane deve essere ampiamente bilanciata e nutriente, di buona fattura ma semplice.

Spitz finnico carattere

Carattere Spitz finnico

Il Finnish Spitz è un cane con un ottimo carattere, che i finlandesi cercano in tutti i modi di preservare. Ogni anno viene fatta in Finlandia una gara caratteriale a livello nazionale, per eleggere il Re degli Spitz finlandesi. Appare evidente come il cane finnico sia aperto e solare, ben disposto a fare nuove conoscienze e affezionato per la vita ad un unico padrone, il suo carattere però è quello tipico dei cani del Nord, forte e indipendente fino al paradosso, per questo motivo il padrone di uno Spitz finnico deve necessariamente essere una persona con una forte tempra e una grande costanza.

Lo Spitz è un ottimo cane da compagnia, mai aggressivo ma comunque buon guardiano; propenso a giocare con i bambini e con una gran voglia di movimento. Il nuoto è una delle sue passioni, ma stare all’aria aperta in generale è per lui una necessità imprescindibile. Forte, leale e coraggioso, tre parole per definire l’essenza dello Spitz finlandese.

Spitz finnico allevamento

Allevamento Spitz finnico, prezzo

Lo Spitz finnico è un cane educato e buono, ma comunque non è adatto a tutti, per lui ci vuole un padrone che abbia un grande carisma, e che sia in grado di piegare un po’ l’indipendenza del cane senza tuttavia snaturare il suo spirito indomito.

Purtroppo per noi in Italia è quasi completamente sconosciuto; non risultano allevamenti riconosciuti dall’ENCI che se ne occupino e per reperire informazioni sull’acquisto di un esemplare bisogna necessariamente rivolgersi ad un allevamento finnico o inglese.