Australian Silky Terrier carattere e informazioni sulla razza canina

Australian Silky Terrier

Parliamo dell’Australian Silky terrier, uno dei terrier meno noti in Italia. Scopriamo le sue origini e le sue radici, conosciamo un po’ meglio il suo carattere e le caratteristiche fisiche che rispondono al suo standard di razza.

Origini e Storia dell’Australian Silky terrier

Il Silky è chiaramente un cane di origine australiana, ma non è detto che sia una razza autoctona. La fortissima somiglianza con lo Yorkshire terrier lascia intendere che potrebbe avere radici britanniche. Pare, volendo credere al Kennel club americano, che il piccolo cane sia presente in Australia fin dalla fine dell’800, e il suo primo nome fu Sidney Silky, proprio perchè era principalmente diffuso nella città di Sidney.

Al contrario degli altri cani australiani, nati per vivere nei campi sconfinati e proteggere principalmente le pecore Merinos, il Silky sembra che sia stato allevato proprio per essere un cane cittadino, nonostante le sue grandi doti da cacciatore di serpenti.

Fino al 1929 c’era una gran confusione fra Silky, terrier australiano e Yorkshire, motivo per cui venivano riuniti in una sorta di razza di gruppo, nel 1932 si iniziò a suddividere le tre razze e finalmente nel 1955 venne identificata la razza con il nome di Australian Silky terrier. Il National Kennel Council australiano riconobbe ufficialmente la razza nel 1958, e l’anno successivo arrivò anche il riconoscimento ufficiale e definitivo del Kennel club americano.

cuccioli Australian Silky Terrier

Standard di razza Australian Silky terrier

Cane di piccola taglia ma niente affatto esile; il Silky terrier misura un’altezza al garrese di 23 cm in un maschio adulto, per un peso massimo di 4,5 kg, le femmine un pochino meno. Linee armoniose e sostanza; così potremmo descrivere il piccolo terrier australiano, che presenta un dorso dritto massiccio e lungo, a dimostrare la sua grande stabilità anche in fase di caccia.

Le zampe sono mediamente corte e presentano un’ossatura stondata e altrettanto solida, protetta da muscoli di acciaio. Perfettamente in appiombo e con una ottima presa sul terreno spesso difficile dell’Australia, non presentano nessuna falla strutturale. La coda ha un’attaccatura alta e viene portata sollevata, ma non troppo vivace. Spesso viene amputata all’altezza della terza o quarta vertebra. Il collo è lungo e leggermente arcato, ben inserito nel torace e con una mobilità perfetta. La testa che sostiene è di dimenzioni proporzionate, leggermente allungata e con il cranio piatto fra le orecchie.

Lo spazio fra le orecchie è occupato da un curioso toupet di peli sottilissimi e lunghi, che non devono mai e poi mai, secondo lo standard, ricadere sugli occhi. Gli occhi, appunto, sono piccoli e scurissimi, tondeggianti e mai sporgenti. L’espressione è profonda e vivace, molto acuta. Le orecchie sono piccoli triangoli piazzati sulla parte alta del cranio, appuntite e portate dritte, rivestite da pelo corto.

Il pelo del Silky ha una lunghezza di 13-15 cm dall’attaccatura delle orecchie fino all’inizio della coda; è molto importante però che sia più corto sulle zampe, all’altezza dei garretti, per non intralciare il cane durante i movimenti. Al tatto, come suggerisce il nome, sembrano fili di seta leggerissimi e lisci; il pelo poco curato del Silky risulta una grave penalità anche nelle gare canine, è quindi fondamentale che venga toilettato molto spesso e da mani esperte. I colori ammessi sono il blu e il grigio blu, anche focati; ci sono delle imposizioni anche su come deve essere distribuito il colore del pelo sul corpo, in base all’esemplare in questione.

Australian Silky Terrier prezzo

Cura del cane Australian Silky terrier, alimentazione

La salute dell’Australian Silky terrier è ottima, non presenta problemi di sorta e non necessita di visite che esulino i normali controlli di routine.

L’alimentazione del cane deve essere di ottima qualità e fortemente proteica, per assicurare lucidità al pelo, e razionata in dosi che il cane gestisce da sé.

Australian Silky Terrier carattere

Australian Silky terrier carattere

Il Silky australian terrier è un cagnolino vivace e molto vitale, che ama giocare, soprattutto in compagnia della sua famiglia. Si affeziona moltissimo alle persone e ha costante necessità di contatto fisico, nonostante ciò non risulta mai pedante o ingombrante. Si adatta benissimo alla vita casalinga, ma ha bisogno, come tutti i terrier, di poter uscire tutti i giorni per liberare un po’ della sua inesauribile energia.

Molto delicato nei suoi rapporti con i bambini, il Silky non è mai aggressivo né prepotente, ma ha comunque carattere e determinazione. I suoi modi sono gentili, la sua intelligenza spiccata gli permettere di imparare con semplicità a seguire le regole della casa. Con gli altri cani è tollerante, ma come tutti i terrier, ha bisogno che la sua educazione sia coerente e basata soprattutto sulla socializzazione.

Australian Silky Terrier allevamento

Allevamento Australian Silky terrier, prezzo

Il piccolo Silky è un cucciolo determinato a scoprire il mondo, costi quel che costi. La sua fonte di energia è davvero inesauribile; ma ha la bontà d’animo di capire quando il suo padrone è sfinito e rallentare un pochino il ritmo.

In Italia non è molto diffuso; l’ENCI riconosce un solo allevamento e il numero degli esempari è talmente basso che non è possibile fare una stima del prezzo di un cucciolo.