Cane da orso della carelia carattere e informazioni sulla razza canina

Cane da orso della carelia

Parliamo di una razza canina originaria del nord, il cane da orso della Carelia. Scopriamo chi è e da dove viene, conosciamo meglio le sue abitudini caratteriali e lo standard di razza che lo descrive fisicamente.

Origini e Storia del cane da orso della Carelia

Il cane da orso della Carelia ha lontanissime origini russe, e più precisamente nasce in posti come il lago Pagoda, Olonets e la Carelia russa, da cui è evidente che abbia ereditato il nome. Ben presto però, il cane della Carelia divenne abitante onorario della Finlandia, paese che oggi se ne vede attribuita la paternità e dove è decisamente espanso. Nasce come cane da caccia, e parliamo di enormi mammiferi della mole, naturalmente, di un orso o di un’alce.

Nonostante le sue origini siano davvero perse nel tempo, il primo allevamento che conduce ad una vera e propria selezione risale solo al 1936, selezione atta a delineare una razza incredibilmente robusta e dotata di una spiccata attitudine per la caccia alla grossa selvaggina. Il primo standard di razza riconosciuto ufficialmente dalla FCI è datato 1945. Ad oggi, abbiamo detto, in Finlandia e nelle zone circostanti è ampiamente diffuso, ma nel resto del mondo incontrarne uno è un vero e proprio colpo di fortuna.

Cane da orso della carelia prezzo

Standard di razza cane da orso della Carelia

Il cane da orso della Carelia è un cane di media taglia, dotato di una conformazione fisica estremamente robusta, pur senza risultare visivamente esagerata. La sua altezza al garrese, parlando di un maschio adulto, arriva a 57 cm per un peso di 28 kg; a dimostrare che la sua robustezza è dovuta più ad una forte resistenza fisica che ad una struttura ossea o muscolare esagerata. Il dorso è dritto e forte, mentre il torace non è particolarmente ampio, ma comunque profondo e ben strutturato. La linea dell’addome è leggermente retratta, mentre le anche sono proporzionate, appena discendenti.

Gli arti sono forti, dotati di un’ossatura tondeggiante e stabile, ben ricoperta da fasci muscolari; Leggermente divaricati e non in perfetto appiombo, permettono al cane una forte stabilità durante le battute di caccia contro animali enormi rispetto a lui. La coda è inserita alta e viene portata arrotolata sul dorso o su di un fianco, talvolta è naturalmente corta, e comunque accettata dalla standard, al contrario di quella volutamente amputata.

Il collo è robusto e di media lunghezza, ottimamente inserito nel torace e appena inarcato. La testa vista di fronte è triangolare, larga sul cranio e stretta in prossimità dell’ampio tartufo nero. Lo stop non è troppo marcato e leggermente stondato, la canna nasale dritta e forte fino alla fine. Gli occhi hanno una forma ovale e sono relativamente piccoli, ad una giusta distanza l’uno dall’altro. Il colore è il bruno in diverse sfumature; l’espressione attenta e sovraccarica.

Le orecchie sono attaccate alte ed hanno una linea triangolare, stondate sulla punta. Vengono portate erette e mobili. Il mantello del cane da orso della Carelia è formato da un sottopelo estremamente fitto e al tatto particolarmente denso. Il pelo di copertura invece è molto più rado e al tatto risulta molto corposo e ruvido; sul dorso, sul collo e sulla parte posteriore delle zampe decisamente più lungo. L’unico colore ammesso dallo standard è il nero, che può tendere al bruno e può presentare delle macchie bianche ben disegnate e non sfumate sulla testa, sul petto, sul collo e sugli arti.

Cane da orso della carelia cuccioli

Cura del cane da orso della Carelia, alimentazione

La salute del cane careliano è perfetta, forte e robusta come deve essere per poter sopravvivere in terre ostili e al cospetto di bestie feroci. Il suo pelo va curato con attenzione, soprattutto nei periodi di muta, e la sua alimentazione deve essere ricca e altamente proteica; anche per aiutarlo a combattere il freddo delle sue terre.

Cane da orso della carelia carattere

Cane da orso della Carelia carattere

Il cane della Carelia è un cacciatore nato e non si accontenta di piccole prede, no, lui dà la caccia ad animali grandi e grossi, e spesso feroci. La sua intelligenza altamente sviluppata e il suo istinto di sopravvivenza gli hanno insegnato a non attaccare, ma a tenere a bada le prede in arrivo di rinforzi. Questo lascia intendere che cane intuitivo e attitudinario sia, ma c’è di più. Il careliano si affeziona moltissimo al suo padrone, e vive bene in branco, quindi anche in famiglia.

Sempre alla ricerca di coccole e di contatto fisico, non si mostra mai aggressivo, se non con i suoi simili e solo in caso di reale pericolo. Il suo senso più sviluppato è indubbiamente l’olfatto. Se è vero che vive bene in famiglia, è anche vero che non può essere costretto in una casa. Il cane della Carelia è adatto solo a persone che abbiano a disposizione un grande spazio esterno e che abbiano l’energia e la voglia di portarlo fuori più volte al giorno.

allevamento Cane da orso della carelia

Allevamento cane da orso della Carelia, prezzo

Il cane da orso della Carelia si educa facilmente, e gran parte del lavoro lo fa da sé, intuitivo e capace, ha bisogno solo di socializzare con gli altri cani per evitare che diventi troppo scontroso nei loro confronti.

In Italia esiste ad oggi un solo allevamento che se ne occupa; reperire un cucciolo non è affatto facile, come non è facile dare un’idea di quanto possa costare. Naturalmente il nostro consiglio è di contattare direttamente l’allevamento in questione per avere un’idea del prezzo e della disponibilità di esemplari.