Hygenhund carattere e informazioni sulla razza canina norvegese

Hygenhund

Scopriamo chi è l’Hygenhund, cane totalmente sconosciuto per noi e non solo. Ripercorriamo a ritroso la sua storia per conoscere le sue origini e diamo uno sguardo allo standard di razza per farci un’idea del suo aspetto fisico.

Origini e Storia dell’Hygenhund

L’hygenhund è una razza canina che nasce alla fine dell’800 grazie a degli allevatori norvegesi, fra cui Mr. Hygen, precursore riconosciuto della razza, da cui prende anche il nome. Per arrivare a questa razza si passò attraverso svariati incroci fra segugi tedeschi e segugi svizzeri. Fra questi spiccano i segugi d’Argovia, insieme ad una razza oramai totalmente estinta, il segugio Turgoviense.

Nonostante sia apprezzato e benvoluto, l’Hygenhund non è ben diffuso neanche nella sua patria d’origine, la Norvegia. Nel resto d’Europa, e anche del mondo a dire il vero, il cane norvegese è quasi totalmente sconosciuto, e gli esemplari in circolazione sono rarissimi.

Hygenhund prezzo

Standard di razza dell’Hygenhund

L’Hygenhund è un cane di taglia media, con una corporatura rettangolare, solida e molto compatta. L’aspetto è piuttosto raccolto, senza nessun eccesso. L’altezza media che un maschio adulto misura al garrese è di 61 cm circa, per un peso approssimativo di 25 kg. La linea dorsale è dritta e ferma, il torace ben disceso e le costole cerchiate. La linea del ventre e dei fianchi è snella ma non esile. Le zampe sono lunghe e perfettamente in appiombo, l’ossatura è molto robusta anche se longilinea, la muscolatura ben sviluppata ovunque.

La coda è attaccata come un proseguo della linea dorsale, la radice è ampia mentre il finale assai sottile. Viene portata orizzontale o leggermente sollevata, in posizione morbida la lunghezza tocca il garretto. Il collo è di giuste proporzioni, robusto e snodato. La testa è di dimensioni proporzionate, piuttosto larga fra le orecchie. La forma è conica ma non appuntita e lo stop non eccessivo. Gli occhi del cane norvegese non sono sporgenti né infossati, mediamente grandi. Il colore è il bruno scuro, la forma regolare e l’espressione calma e seria.

Le orecchie sono attaccate all’altezza della linea degli occhi, né lunghe né larghe, arrotondate sulla punta. Vengono portate basse e morbide, ma non appiattite contro il cranio. La pelle è tesa e bene aderente. Il pelo è di media lunghezza, liscio ed aderente al corpo. Al tatto risulta particolarmente denso e consistente. I colori ammessi sono il marrone, il rosso bruno e il giallo rosso; si aggiungono anche il nero e fulvo, con o senza macchie di bianco, o il bianco macchiettato.

Hygenhund cuccioli

Cura del cane Hygenhund, alimentazione

La salute del cane Hygenhund è ottima, cane robusto e solido che non richiede cure eccezionali o particolari attenzioni. La dieta, come per tutti i cani da caccia, deve essere di ottima fattura, ricca di nutrienti e in porzioni generose. Il pelo deve essere spazzolato regolarmente una volta a settimana.

Hygenhund carattere

Carattere dell’Hygenhund

L’Hygenhund è un segugio polivalente, adatto per seguire piste di sangue. Nel suo lavoro è puntiglioso e scrupoloso fino allo sfinimento, accorto ai minimi dettagli. La sua altissima resistenza fa invidia a molte razze ben più famose di lui, la costanza è una sua caratteristica. Come cane da compagnia è ottimo, leale e fedele al suo padrone fino alla morte, ha un atteggiamento affettuoso e pacato con tutta la famiglia. Con i bambini è paziente e delicato, anche un buon guardiano.

Il suo carattere è molto equilibrato, mostra sempre pacatezza e riverenza. Vive bene in una famiglia, ma non deve rimanere chiuso in casa; ha bisogno di esercizio fisico e di spazi aperti, dove potersi sentire libero. Il padrone adatto a lui ha un carattere deciso ma calmo, nessuna tendenza alla violenza e un grande amore per gli animali, oltre ad essere ovviamente un appassionato di caccia.

Hygenhund allevamento

Allevamento Hygenhund, prezzo

L’Hygenhund è un cane norvegese, poco sviluppato perfino nel suo paese. In Italia non esistono allevamenti specializzati in questa razza, e non abbiamo un’idea approssimativa del costo di un esemplare. Supponiamo che, come tutti i cani del Nord, non sia molto ben disposto ad un cambio climatico e territoriale così importante; quindi, a meno che non sia una vera e propria passione nei suoi confronti a spingerci, forse dovremmo cercare una razza canina più vicina ai nostri standard.