Lapinkoira carattere e caratteristiche del cane di Lapponia

Lapinkoira

Parliamo del Lapinkoira, una bella novità per noi italiani. Scopriamo chi è e da dove viene, conosciamo il suo carattere e lo standard di razza che lo riguarda. Ripercorriamo la sua storia partendo naturalmente dalle origini.

Origini e Storia del Lapinkoira

Il Lapinkoira è un cane di chiare origini finlandesi, utilizzato da tempo immemore dai lapponi della Scandinavia finlandese e dai russi del nord come custode delle renne. Nonostante le sue origini antichissime, il Kennel Club finlandese si decise a riconoscere la razza per la prima volta nel 1945. Per qualche strano motivo nel 1967 il nome del Lapinkoira fu cambiato in cane di Lapponia, e solo nel 1993 la razza poté tornare al suo nome originario.

Lo standard di razza definitivo fu fissato dalla FCI negli anni ’70, e rivisto per l’ultima volta nel 1999. Anche se nasce come guardiano e protettore delle renne, ad oggi in Finlandia il Lapinkoira è uno dei più gettonati cani da compagnia. In Italia se non è del tutto sconosciuto poco ci manca, ma siamo fiduciosi che un cane di tale bellezza entri presto nelle nostre case.

cane di lapponia

Standard di razza Lapinkoira

Il Lapinkoira è un cane compreso fra la piccola e la media taglia, di robusta costituzione e niente affatto gracile. La sua altezza raggiunge i 49 cm al garrese in un maschio adulto per un peso di circa 20 kg. Le femmine decisamente meno. Il torace muscoloso e aperto va ad abbracciare una groppa mediamente lunga e molto ben sviluppata. Il dorso dritto è ricoperto da notevoli fasci muscolari, che raggiungono le zampe potenti e stabili, dotate di un’ossatura robusta e assolutamente diritta.

La coda ha un’attaccatura molto alta ed una lunghezza proporzionata, ricoperta di un pelo abbondante che forma un allegro pernacchio sul finale. In movimento viene portata arrotolata sul dorso o su un fianco, in posizione di riposo è rilassata e pendente. Il collo ha una buona lunghezza e una notevole circonferenza soprattutto all’attaccatura con il torace. La testa risulta larga e imponente, la fronte appena bombata si interrompe con uno stop netto per lasciare il posto ad un muso dritto, corto e largo. Sul finale si sfina leggermente senza tuttavia risultare appuntito, fino al tartufo proporzionato e di un colore che lega con il mantello.

Gli occhi sono ovali e non molto grandi, il colore è il bruno con sfumature di nuovo in tinta con il mantello. L’espressione è serena e amorevole. Le orecchie sono triangoli mediamente grandi, posizionate nella parte alta del cranio, vengono portate dritte o semi-dritte e sono dotate di una grande mobilità.

Il mantello è certamente una peculiartità del Lapinkoira; è formato da un sottopelo incredibilmente fitto e da un pelo di copertura abbondante e lungo che al tatto risulta dritto e ruvido. Nei maschi il collo e la testa sono coperti da una folta e splendida criniera leonina, mentre sul muso e sulla parte bassa degli arti il pelo è quasi raso. I colori sono tutti ammessi, si parte da un colore predominante che può avere sfumature di uno o più colori diversi su testa, petto e collo oltre che sugli arti e sulla coda.

cane finlandese

Cura del cane Lapinkoira, alimentazione

La salute del Lapinkoira è solida e ben temprata alle escursioni termiche, nessuna predisposizione o tendenza a malattie particolari. Il pelo del cane di Lapponia deve essere particolarmente curato, e va fatta attenzione alla sua alimentazione, che deve essere perlopiù secca e di ottima fattura.

Lapinkoira carattere

Carattere Lapinkoira

Il Lapinkoira è un cane nato per essere un guardiano, e questo ha sviluppato in lui grande astuzia e coraggio, oltre ad un grande attaccamento verso il suo branco, che sia formato da persone o animali non ha importanza. Il cane finlandese si adatte benissimo a vivere in casa legandosi estremamente a tutta la famiglia mostrando fedeltà e rispetto sempre e comunque.

Il Lapinkoira è un cane estremamente affettuoso e non fa niente per nasconderlo, perfino con gli sconosciuti, a meno che non abbia un valido motivo per dubitare, mantiene un atteggiamento amichevole e aperto. Il suo comportamento tranquillo insieme alla sua intelligenza estremamente sviluppata lo rende un cane perfetto per la Pet Therapy, ed in particolare il Lapinkoira sembra predisposto ad aiutare i bambini. Alla vita di appartamento si adatta benissimo purché abbia la possibilità di uscire frequentemente e magari un giardino riservato a lui.

Lapinkoira allevamento

Allevamento Lapinkiora, prezzo

Un cucciolo di Lapinkoira racchiude in sé la bellezza assoluta, davvero difficile da spiegare a parole. Crescerne uno richiede una buona dose di coerenza nelle regole date e una quantità illimitata di amore, coccole, voglia di giocare. In Italia purtroppo è difficilissimo reperire un cucciolo finlandese; secondo l’ENCI nel nostro paese esiste un solo allevamento che se ne occupi, ma ci tranquillizza il fatto che dal 2014 ad oggi il numero di esemplari sia passato da 2 a 16.

Stabilire il prezzo di un cucciolo di Lapinkoira è chiaramentre una cosa complicata; la soluzione ideale è mettersi in contatto direttamente con l’allevamento per conoscere disponibiltà e costi. Data la rarità di esemplari non possiamo assolutamente evitare di pretendere che l’allevatore ci fornisca, insieme al cucciolo, certificati medici e pedigree.