Coniglio maschio o femmina? Come capire se è maschio o femmina

coniglio maschio o femmina?

Coniglio maschio o femmina? Le adozioni di cuccioli di coniglio nano sono in aumento e non c’è altro da dire se pensiamo a quei tenerissimi batuffoli dagli occhi vispi se non che stanno per riempire la vita dei loro compagni bipedi molto più di quel che spesso ci si aspetta. È difficile riconoscere il sesso di un coniglio nano e la cosa migliore è farlo fare al nostro veterinario di fiducia. Non si tratta, però, di una mission impossible! Occorre solo un po’ di pratica! Scopriamo come capire se un coniglio è maschio o femmina..

Coniglio maschio o femmina | perchè capire se un coniglio è maschio o femmina?

Abbiamo già avuto modo di ricordare quanto i conigli nani siano creature intelligenti, curiose, socievoli e ….prolifiche! Se state per acquistare due cuccioli è proprio il caso che sappiate esattamente quale sia il loro sesso, per valutare se di lì a poco desideriate ospitare una o molte cucciolate, oppure procedere alla sterilizzazione dei conigli. Inoltre, ricordate che, generalmente, due o più femmine riescono a convivere abbastanza tranquillamente, mentre due o più maschi potrebbero entrare in conflitto, soprattutto per questioni di territorialità. Capire se il cucciolo che stiamo per far entrare nella nostra vita è maschio o femmina può avere la sua utilità!

sesso coniglio

A quanti mesi si vede se è maschio o femmina? | Coniglio maschio o femmina?

Se il nostro coniglio nano ha poche settimane (non toglietelo mai dalla madre troppo presto), diventa molto difficile capire se un coniglio è maschio o femmina, più che riconoscere il sesso del coniglio, si parla di previsioni. Se il cucciolo di coniglio ha almeno due mesi è possibile vedere se un coniglio è maschio o femmina attraverso un piccolo trucco. Mettete il/la vostra compagno/a sulle ginocchia o su un piano e voltatelo delicatamente a pancia in sù. Considerate che questa posizione è del tutto innaturale per lui/lei  e dunque, il coniglietto nano deve trovarsi in una condizione di profondo relax, altrimenti inizierà a dare segni di insofferenza come scalciare oppure immobilizzarsi: in entrambi i casi ponete delicatamente il cucciolo di coniglio a terra o appoggiatelo sul vostro petto con le zampe e riprovateci un’altra volta! Se il coniglietto, invece, mostra segni di tranquillità, accarezzatelo e ponetelo in modo da potergli vedere facilmente il ventre ed esercitate una leggerissima pressione alla base dell’organo genitale: ora sarà possibile vedere agevolmente lo sbocco dell’uretra che presenta delle lievi differenziazioni tra i due sessi. Come capire se un coniglio è maschio o femmina? Semplice! L’uretra della femmina è stretta e sottile, quasi a forma di luna calante alle basi, mentre quella del maschio è quasi tonda.

come capire se un coniglio è maschio o femmina

Coniglio maschio o femmina? | conigli nani adulti

La maturazione sessuale dei conigli nani avviene tra i cinque e i sei mesi.  A quel punto il maschio è ben riconoscibile per la “discesa” dei testicoli che si collocano ai lati del piccolo pene, di forma cilindrica, con un piccolo foro centrale. Secondo alcuni ben riconoscibile dopo che si è esercitata una leggerissima pressione alla base, anche nei conigli sterilizzati. Nella femmina è visibile la vulva che somiglia ad una piccola foglia in germoglio (ripiegata su sé stessa, come in un bocciolo), di color rosa chiaro. A livello comportamentale si può dire che il coniglio maschio adulto mostra una ben maggiore tendenza demarcatoria con urina e palline di feci rispetto alla femmina che però si dimostrerebbe più aggressiva. Anche qui, si tratta di indicazioni che vanno prese come linee comportamentali tendenziali, ma non univoche. Molti veterinari perorano la causa delle femminucce o quella dei maschi, ciascuno richiamando le proprie sacrosante ragioni dal punto di vista caratteriale, di territorialità, ecc. Coniglio maschio o femmina, poco importa, il coniglietto nano è un meraviglioso compagno e, per quel che riguarda le malattie dei conigli, va detto che si tratta anche di un animale abbastanza delicato nel senso che ha bisogno di ricevere cure e attenzioni per il proprio benessere psicofisico, come noi! La sterilizzazione dei conigli, inoltre, può ovviare a varie problematiche sia ormonali (e conseguentemente, caratteriali) che patologiche.