Lussazione della rotula nel cane sintomi, cura e intervento

lussazione della rotula nel cane

Parliamo di un problema molto diffuso e troppo spesso sottovalutato, la lussazione della rotula nel cane. Vediamo di capire in che modo è collegata alla displasia del ginocchio nel cane e quali sono i metodi per riconoscere il problema e le soluzioni più efficaci.

Che cos’è la lussazione rotulea del cane

La lussazione rotulea del cane è una patologia che si accanisce soprattutto nei cani di piccola taglia, come i Barboncini, i Maltesi o gli Yorkshire, anche se non è impossibile che ne sia afflitto, ad esempio, anche un Labrador. Si tratta di un dislocamento della rotula dai suoi binari, dovuto quasi sempre ad un problema congenito o ereditario detto displasia del ginocchio. La rotula del cane scorre normalmente dentro un solco del femore, ma può succedere che il solco sia malformato all’altezza del femore, della tibia o di entrambi, o che sia poco profondo e lasci sfuggire la rotula con una certa facilità. In questo caso parliamo della displasia del ginocchio.

La displasia del ginocchio nel cane può essere di vari livelli, e il risultato sarà quasi certamente la lussazione della rotula del cane, a causa di un non corretto funzionamento dell’articolazione in questione. La lussazione rotulea può essere mediale o laterale, quest’ultima, molto più rara, tende a colpire i cani di grossa taglia.

sintomi lussazione rotula cane

Sintomi lussazione della rotula nel cane

Riconoscere una lussazione rotulea nel cane può non essere difficile perfino per i meno esperti; basta prestare particolare attenzione all’andatura del cane stesso. Di solito il passo del cane con lussazione della rotula è irregolare e interrotto spesso da un crampo rotuleo, che porta l’animale a saltellare all’improvviso sulle altre tre zampe per alcuni passi, per poi riprendere il passo normale.

Troppo spesso i proprietari di un cane con lussazione rotulea non si rendono neanche conto della gravità del problema e tendono a sottovalutarlo; non sapendo che in realtà la lussazione è degenerativa, e porta il cane a stadi di dolore anche molto intensi. Talvolta la lussazione rotulea non è dovuta alla displasia del ginocchio ma ad un trauma; in questi casi si porta spesso dietro una lesione al legamento crociato anteriore, creando una deambulazione ancora più irregolare ed evidentemente dolorosa.

Cura lussazione rotula cane

Cura della lussazione della rotula nel cane

Una volta appurato il problema c’è poco da perder tempo, la primissima cosa è, naturalmente, una visita dal veterinario ortopedico. Sarà lui a valutare il livello della lussazione e ad eseguire delle indagini mediche che permettano di comprendere se la causa è o meno la displasia del ginocchio. La visita dell’ortopedico sarà basata sia sul monitoraggio dell’andatura del cane che sull’induzione della fuoriuscita della rotula; fondamentale per diagnosticare il livello di lussazione e prendere i giusti provvedimenti. La patologia si divide in quattro gradi, che partono dal primo, quasi asintomatico, fino ad arrivare gradualmente al quarto, estremamente invalidante.

A questo punto la scelta è difficile per il proprietario, operare o no il cane affetto da lussazione rotulea. Sarà il veterinario a guidare questa scelta, ma se nella displasia di primo livello si può scegliere di ricorrere a terapie mediche; in tutti gli altri livelli l’intervento chirurgico si rende necessario per consentire una buona vita al cane. L’intervento di rotuloplessi, così si chiama, viene di solito eseguito in day hospital, e ha una durata approssimativa di un’ora e mezza. Spesso viene preceduto da una TAC, che consente di visionare a fondo il tipo di dislocazione e soprattutto la problematica che la causa.

displasia gomito cane

Intervento per la lussazione della rotula nel cane

Esistono diverse tecniche di intervento, l’ortopedico sceglierà la più adatta basandosi sulla sua diagnosi iniziale e sul risultato della TAC. Prima dell’operazione è possibile concordare con il medico l’utilizzo dell’anestesia epidurale; che non solo permette un’anestesia totale più leggera, ma favorisce il decorso post operatorio del cane e di conseguenza la ripresa. Dopo l’intervento il veterinario consiglierà di tenere il cane a riposo per un mese, poiché il rischio di recidiva è molto alto. Questo significa niente corse, salti o scale. Sarà necessario portarlo fuori con un guinzaglio molto corto, in modo che possa fare i suoi bisogni ma si eviti che faccia degli scatti di corsa all’improvviso.

La lussazione della rotula nel cane, che dipenda o meno dalla displasia del ginocchio, si risolve molto più semplicemente se la prima diagnosi è precoce e l’intervento tempestivo; e nei cani di piccola taglia la diagnosi stessa è molto più favorevole rispetto a quella di un cane di taglia medio grande. Troppo spesso, si tende a rimandare o escludere addirittura l’intervento di rotuloplessi, perchè l’anestesia fa paura e anche il decorso post operatorio; ma soprattutto perchè, finchè la situazione non degenera; vedere un cane che saltella su tre zampe per tre o quattro passi non dà la percezione giusta della gravità del problema. Assicurare una buona vita al nostro cane è nostro preciso dovere, per questo è importante non autoeleggersi a veterinario tuttologo ma affidarsi a persone competenti, che hanno fatto della cura degli animali il loro mestiere.