Micosi cane sintomi e cura | Tigna cane | Funghi cani e malattie della pelle

micosi cane

Micosi cane sintomi e terapia… Le micosi del cane sono malattie generalmente causate da funghi noti anche con il nome di miceti. Sono circa 100 i funghi che possono produrre malattie della pelle nell’uomo e negli animali. Tuttavia sono poche quelle che possono causare patologie serie, piuttosto sono generalmente molto fastidiose e lunghe da curare. Scopriamo insieme quali sono i funghi della pelle e come curare la micosi nei cani

Micosi cane | Funghi della pelle nei cani

Le micosi sono malattie della pelle che vengono generalmente divise in quattro gruppi a seconda del tessuto che colpiscono:

  • Micosi sistemiche o profonde che sono capaci di colpire gli organi interni
  • Micosi superficiali che colpiscono lo strato corneo, i peli e le unghie
  • Micosi che interessano l’epidermide (lo strato esterno della pelle), le unghie e il pelo: la tigna
  • Micosi che colpiscono le cavità nasali e respiratorie: l’aspergillosi.

Le micosi sono abbastanza diffuse nel mondo canino, in quanto contagiose e facilmente trasmissibili, anche mediante contagio indiretto (ossia attraverso oggetti). Alcuni funghi della pelle sono capaci di sopravvivere praticamente ovunque, le loro spore sono in grado di rimanere attive addirittura per anni. Per fortuna, raramente sono mortali (ad eccezione di quelle profonde); solo se non curate possono scatenare altre patologie e disturbi ad esse collegate.

micosi cane sintomi

Micosi cane profonde | funghi nei cani

Le micosi del cane profonde sono in grado di attaccare uno o più organi interni. Se non curate per tempo possono provocare ulcere nelle mucose, granulomi, noduli e ascessi nei polmoni, cervello, milza, fegato e anche nelle ossa. Sono tipi di funghi che attaccano generalmente il cane adulto soprattutto se presenta basse difese immunitarie a seguito di cure a base di cortisonici e antibiotici o dopo una convalescenza a seguito di traumi o interventi. La pericolosità di questi funghi del cane, è che si possono spostare all’interno dell’organismo attraverso il flusso sanguigno e posizionarsi in organi vitali.

La diagnosi non è semplice. Si tratta di una patologia che può essere individuata solo mediante indagini diagnostiche e cliniche di tipo strumentale come visita clinica, radiografie, ecografie, tac. ecc. Spesso vengono scambiate per neoplasie. Spetta al veterinario distinguere le une dalle altre. Le similitudini più frequenti tra neoplasie e questo tipo di micosi del cane sono quelle che si localizzano a livello, nasale, osseo, polmonare, oculare, cutaneo e gastroenterico.

funghi cani

Sintomi micosi cane superficiali | funghi sulla pelle del cane

Le micosi del cane superficiali sono chiamate anche dermatofitosi. Sono funghi che appartengono ai generi Microsporum, Trichophyton ed Epidermophyton. Generalmente sono infettive e attaccano lo strato corneo, i peli e le unghie del cane. Il Microsporum è il principale responsabile delle micosi nei cani, gatti e conigli. Si tratta di funghi della pelle che non solo possono essere trasmessi da animale a uomo, ma anche viceversa, ossia se lo avete voi potete attaccarlo al vostro cane, gatto o coniglio.

Questa micosi si manifesta con zone alopeciche (aree prive di pelo) localizzate soprattutto alle estremità degli arti e del capo, accompagnate da pustole e prurito nel cane. In fase iniziale la micosi si manifesta con un puntino rosso che poi si allarga. E’ fondamentale rivolgersi al veterinario con tempestività prima che si formino delle lesioni cutanee.

tigna cane

Tigna cane sintomi e diagnosi

Tra le micosi che interessano lo strato esterno della pelle, le unghie e il pelo del cane emerge la tigna che è molto contagiosa anche per l’uomo. La tigna nel cane è causata dai dermatofiti: si tratta di parassiti che si stanziano nella pelle, pelo e unghie. La tigna del cane colpisce generalmente i quattro zampe giovani e i cani adulti immuno-depressi.

Si presenta con una lesione a forma circolare che tende a convergere verso un punto centrale. Occorre fermarla per tempo in quanto si può propagare per tutto il corpo. Le parti colpite, prima perdono il pelo, poi si coprono di pustole dalle quali può uscire un liquido untuoso. La diagnosi si effettua mediante l’uso della lampada di Wood ad ultravioletti o mettendo a culture le spore del fungo. In quanto contagiosa, la tigna del cane fa sicuramente paura, ma è anche vero che spesso sparisce da sola nei cani sani.

micosi nei cani

Micosi cane | Aspergillosi

Tra le micosi del cane che colpiscono le cavità nasali e respiratorie emerge l’aspergillosi. Alcune volte questa malattia della pelle può colpire anche tutto il corpo del cane con conseguenze serie. L’aspergillosi nasale è invece localizzata solo sul naso, orecchie, e seni paranasali. Il fungo responsabile è l’Aspergillus fumigatus e colpisce maggiormente i cani con nasi medio-lunghi. I pastori tedeschi pare siano quelli maggiormente colpiti da questa patologia, meno i cani con il muso schiacciato (pechinesi, carlini, bulldog ecc.).

Non è facile individuare questo tipo di micosi nei cani: occorrerà eseguire molti esami perché uno solo non sarà sicuramente sufficiente.

micosi cane terapia

Micosi cane terapia | Come curare i funghi della pelle nei cani

Per diagnosticare le micosi del cane occorre portare il nostro amico a quattro zampe dal veterinario che eseguirà tutti i test necessari per individuare il tipo di fungo e di conseguenza la cura. I tempi previsti per ottenere dunque una diagnosi completa e sicura, alla luce di tutti i punti elencati, non è mai inferiore ai cinque-dieci giorni.

La cura per le micosi del cane dipende dal tipo di fungo, ma in generale può essere topica o sistemica. La terapia topica prevede l’utilizzo di prodotti ad uso topico ossia che si applicano sulle parti malate e quindi sono unguenti pomate o impacchi. Nei casi più gravi non si escludono anche altri farmaci da somministrare per via orale.