Come tenere un coniglio in casa e rendere sicura l’abitazione

come tenere un coniglio in casa

Se vi state chiedendo come tenere un coniglio in casa, la risposta a questa domanda è molto semplice: tanto addestramento e tanta attenzione! Non dimentichiamolo mai, siamo noi ad aver scelto di tenere un coniglio nano in casa, non lui, questo significa che dobbiamo prendercene la massima cura! I conigli nani non sono giocattoli, ma splendide creature viventi che hanno bisogno (come noi!) di cure e di attenzioni. Scopriamo quindi come rendere la casa sicura per un coniglietto!

Come tenere un coniglio in casa

Partiamo dal presupposto che abbiate già messo in conto di educare il coniglio, soprattutto per quel che riguarda dove fare la pipì e il non sporcare per tutta casa. Iniziamo con il dire che la nostra abitazione, qualunque essa sia, è piena di pericoli. Quasi tutti possono essere evitati togliendo gli elementi pericolosi dalla sua portata. Il coniglio in casa è un rosicchiatore di professione ed è un animale da compagnia molto molto curioso. Si tratta di un mix potenzialmente nocivo se non si prendono le dovute precauzioni e non soltanto per i possibili danni in casa, ma per la sua stessa sicurezza.

La prima cosa da fare consiste nel rimuovere tutte le sostanze velenose dalla sua portata, quindi fate attenzione a spostare in un armadietto al di fuori della sua portata tutti i detersivi ed altri prodotti simili. Stesso discorso vale per le piante, ponetele sempre in una zona sopraelevata, alcune piante possono essere molto velenose per i nostri coniglietti nani.

Passiamo ora ad un argomento che chiunque abbia (o abbia avuto) un coniglio in casa conosce molto bene: fili, cavi e tubi! Occorre schermare i cavi incriminati, con supporti adeguati. Partite dal presupposto che un semplice copricavo in plastica, da solo, difficilmente dissuaderà il rosicchiatore dal testarlo con i propri denti. Un copricavo aiuta, ma non basta, soprattutto se non siete onnipresenti e non potete controllare ogni singolo movimento del vostro piccolo amico. Canaline in materiali duri e abbastanza spessi sono la soluzione migliore! Per quanto invece riguarda i mobili, sarà sufficiente utilizzare dei paraspigoli in metallo.

coniglio da casa

Come tenere un coniglio in casa | Tappeti, letti e tende

Un bel tappeto costituisce il luogo di gioco e relax ideale per il nostro coniglio nano in casa: ha bisogno di correre e di saltare e una superfice su cui le sue zampette possano trovare aderenza (oggi diremo “fare grip”) gli consentirà gradevoli e strabilianti piroette. Attrezzate i suoi spazi con dei tappeti lavabili e atossici, meglio se di stoffa. Lo stesso vale per i tappeti in altre aree promiscue: il tappeto persiano da migliaia di euro non va d’accordo con i conigli nani perché è sempre possibile che decidano di rosicchiarlo!

Le tende devono essere alzate da terra (almeno di 20 cm) visto che l’ingestione dei brandelli di stoffa può mettere in serio pericolo il nostro coniglietto (potrebbe strozzarsi o avere problemi all’intestino). Per quel che riguarda divani e letti, munitevi di coperte pesanti o tappeti leggeri e, soprattutto, traversine per assorbire eventuali lasciti odorosi! Se siete riusciti correttamente ad educare il coniglio alla lettiera sarà difficile che urini o lasci feci in giro per casa, ma prevenire è meglio che curare! Per quanto riguarda gli angoli dei divani (molto appetibili dai nostri conigli da casa), potrebbe essere una buona idea coprirli con degli asciugamani o con dei cuscini.

coniglio nano in casa

Come tenere un coniglio in casa e gli accessori consigliati

Cancelletti e reti metalliche eviteranno che il vostro piccolo amico entri in ambienti o zone non adeguate a lui (stanze e balconi non protetti da reti, stanzini con saponi, attrezzi vari, ecc.). Infine una piccola nota per quanto riguarda il bagno. Questo luogo non è proprio la stanza migliore per farci stare un coniglio, anche a causa dell’umidità. In ogni caso, non lasciate mai la tavoletta del water alzata! I nostri coniglietti sono dei gran curiosi e possono facilmente cadervi dentro con il risultato di bagnarsi e spaventarsi, inoltre se sono ancora dei cuccioli potrebbero anche affogare!

Riassumendo, per rendere la casa sicura per il vostro coniglio nano, sarà utile procurarsi dei paraspigoli e dei cancelletti metallici, delle reti a maglia abbastanza fine, un piccolo recinto per conigli nani in casa, delle traversine lavabili e infine la componente più importante! Tanta attenzione e pazienza! Ricordiamo che sgridare un coniglio non serve proprio a nulla, se non intimorirlo. La soluzione corretta è educare il coniglio con un incentivo, solo una buona abitudine può sostituirne una cattiva, ricordatevi quindi che il rinforzo positivo sarà il nostro miglior alleato!