Épagneul nano continentale: il cane papillon e la razza phalène

épagneul nano continentale

Parliamo del piccolo Épagneul nano continentale e scopriamo le differenze tra il cane Papillon e il Phalène. Conosciamo le origini, il carattere e tutte le caratteristiche della razza Épagneul nano.

Storia del cane Épagneul nano continentale

Le origini del cane Épagneul sembrano essere molto antiche, questo si evince dal fatto che molto spesso lo troviamo raffigurato in immagini e quadri che risalgono a molto tempo fa, la più antica rappresentazione della sua immagine è esposta al museo Nimur, e risale al IX secolo avanti Cristo. La sua casa natale va ricercata certamente nella parte occidentale dell’Europa, ma in effetti nessuno Stato può rivendicarne la paternità con certezza.

Gli spagnoli sono certi che la razza canina abbia origini Iberiche, ma prove non ce ne sono, insomma la razza Épagneul potrebbe essere qualificata patrimonio europeo non meglio definito. L’unica cosa certa è che il riconoscimento della razza, benchè antichissima, è avvenuto in un tempo molto recente, la F.C.I. L’ha accettata solo nel 1937, attribuendone la nazionalità alla Francia e al Belgio.

La razza è suddivisa in due varietà: il cane Papillon, dalle orecchie dritte e spalancate, e il Phalène, con le orecchie pendenti. La razza Papillon è la più diffusa, anche se è stata creata più di recente, e più precisamente nell’800, pare da un incrocio con uno Spitz. Ad oggi lo Spaniel nano non è ancora una razza numerosissima, ma comunque ben diffusa in quasi tutta Europa e negli Stati Uniti, che nel 1935 hanno addirittura fondato il Club di razza.

cane papillon

Standard di razza Épagneul nano continentale

Il piccolo Épagneul nano continentale è un cane di taglia piccola, il suo peso è suddiviso in due fasce, meno di 2,5 kg sia maschi che femmine e fra i 2,5 e i 5 kg per entrambi, in ogni caso il peso minimo è di 1,5 kg. L’altezza al garrese arriva a 28 cm. La testa è proporzionata al corpo, il muso un po’ affilato con un piccolo tartufo evidente, gli occhi a mandorla sono scuri e molto espressivi, mai sporgenti. Il cranio è appiattito e a volte presenta una leggera depressione.

Le orecchie del cane Papillon sono ben erette e spalancate, con attaccatura alta e apertura rivolta rigorosamente di lato. Nel cane Phalène invece le orecchie sono pendenti e attaccate al corpo, ricoperte di lungo pelo che si sfilza verso il basso. La corporatura, pur essendo piccolina, è compatta e ben proporzionata, ha un bel portamento elegante e fiero. La coda ha un’attaccatura alta, è abbastanza lunga ed è ricoperta di pelo sfrangiato che le dona la forma di un pennacchio. Sono accettati tutti i colori, eccetto il color fegato, purchè sovrastino una base bianca, che sulla pancia e sulle zampe deve essere ben evidente.

cuccioli cane papillon

Épagneul nano continentale cura e alimentazione

Il pelo del cane Épagneul è folto, ondulato e lungo, senza sottopelo. La cura del pelo deve essere giornaliera e accurata, ma in generale lo Spaniel nano non necessita di cure particolari e non ha problemi di obesità, quindi la sua alimentazione, che naturalmente deve essere sana e di buona qualità, può gestirla da solo.

cane papillon carattere

Carattere Épagneul nano continentale

L’Épagneul nano continentale è un cane molto dolce e vivace, nutre un attaccamento affettivo nei confronti del suo padrone che sfiora la morbosità, in generale è un po’ diffidente con gli estranei, ma se non percepisce tensione da parte del suo padrone è disposto a cambiare idea. Molto attivo, con una gran vitalità, si adatta benissimo alla vita da appartamento, ma ha comunque bisogno di molto esercizio fisico per scaricare la sua energia. Difficilmente lo si vede oziare da qualche parte, lo Spaniel nano continentale ha sempre voglia di correre e giocare.

E’ un cane adatto ai bambini ma, essendo leggermente egocentrico, non è felicissimo della presenza di altri animali domestici in casa. Praticamente un cane tascabile, disposto a viaggiare in qualsiasi modo pur di stare insieme al suo padrone. Nonostante la mole quasi irrisoria può rivelarsi, all’occorrenza, un buon cane da guardia, come tutti i cani piccoli che sanno di non spaventare nessuno con la propria fisicità, è in grado di fare un gran baccano nella convinzione di essere temibile, un ottimo deterrente per eventuali intrusi.

allevamento papillon

Allevamento Papillon, Épagneul nano continentale

Il cucciolo di Épagneul nano è talmente piccolo da sembrare un giocattolino, ma le dimensioni nascondono non solo un fisichetto robusto e resistente, ma anche un caratterino niente male. Il piccolo Épagneul nano continentale è un cagnolino sicuro di sé, che si relaziona senza nessuna paura con chiunque, a prescindere dalla stazza. La sua incredibile vivacità deve essere assecondata, quando non può correre e giocare in giardino (la cosa che ama fare di più) necessita di giochi per cani che non lo annoino, o rischia di diventare irrequieto e fastidioso.

Se adottato da piccolino entrerà in simbiosi con il suo padrone, di cui si fiderà ciecamente, difendendolo per tutta la vita e a qualunque costo. Non è raro sentire un ringhio sordo in sottofondo quando si parla con qualcuno che possiede uno Spaniel nano, non è aggressività, è il suo modo di far capire che è pronto a difendere il suo padrone, e questo avviene già in tenerissima età.