Come addestrare un cane da guardia e da difesa per la casa e la persona

Insegnare al cane a fare la guardia

Sono davvero in molti a chiedersi come addestrare un cane da guardia e da difesa; alcune persone sono addirittura convinte che i cani appartenenti a delle razze canine particolarmente predisposte alla difesa sappiano già svolgere questo compito fin dalla nascita.. In realtà non è affatto così! Questo concetto deve essere molto chiaro al fine di evitare inutili abbandoni, solo perchè convinti che il proprio cane non sia idoneo a svolgere il mestiere per cui è nato… Scopriamo quindi cosa significa esattamente il termine “cane da guardia“, come si differenzia dal cane da difesa e d’attacco e come addestrare un cane a fare la guardia nel modo corretto!

Le razze dei migliori cani da guardia

Fin dai tempi più antichi, la storia ci insegna che ogni razza canina fu selezionata per svolgere un preciso compito; guardia e difesa inclusi. Di conseguenza esistono razze di cani da guardia particolarmente predisposte a svolgere questo compito; tra queste sicuramente troviamo il pastore tedesco, il cane corso, il dobermann, il rottweiler, lo schnauzer gigante, l’akita e diversi altri… Non solo, tra le piccole taglie i migliori cani da guardia sono il chow chow, i carlini e gli shar pei

migliori cani da guardia

Siamo sicuri che includere un carlino o uno shar pei tra le migliori razze di cani da guardia vi ha strappato un sorriso. In realtà il miglior cane da guardia è proprio chi sa avvisare il padrone della presenza di un estraneo con ringhi, abbai e latrati; non attaccando a comando come alcuni potrebbero pensare, anche perchè se nessuno lo ha addestrato nel farlo, difficilmente succede. Ciò nonostante il cane potrebbe agire d’istinto non appena capisce che siete in una situazione di pericolo; ovviamente anche in questo caso il cane interverrà in vostra difesa solo se alla base esiste un buon rapporto con lui.

come addestrare un cane da guardia

Come addestrare un cane da guardia e da difesa

I cani da difesa vengono spesso utilizzati dalle forze dell’ordine, le quali sono le prime ad insegnare loro un particolare addestramento volto a reagire con aggressività a determinate minacce; così come fermarsi a comando quando la situazione lo richiede. Sappiate che qualsiasi cane da difesa, se ben addestrato, non si comporterà mai e poi mai in modo aggressivo con il padrone; al contrario se l’addestramento non sarà seguito correttamente potrebbero diventare pericolosi sia per le persone che per altri animali.

Detto questo, meglio evitare il fai da te; se volete insegnare al cane a fare la guardia sarà il caso di rivolgersi a un centro cinofilo specializzato, al fine di evitare spiacevoli situazioni per voi e per gli altri. Ovviamente alla base dell’educazione di un buon cane da guardia ci saranno i comandi di base, come il seduto, il terra e il resta; il cane dovrà essere socializzato, e cosa più importante di tutte, dovrete avere instaurato con lui un ottimo rapporto.

cane da difesa

Come insegnare al cane a fare la guardia

Purtroppo, come già anticipato, molte persone tendono a prendere un cane da guardia per poi relegarlo in giardino giorno e notte; convinte che questa soluzione sia sufficiente per proteggere la loro abitazione, un pò come installare un antifurto… In realtà, oltre ad insegnare il cane a fare la guardia, sarebbe opportuno riunire un piccolo “branco” composto da tre o quattro cani di taglie diverse. I cani di piccola taglia hanno infatti la tendenza di stare sempre all’erta, sono capaci di percepire ogni piccolo rumore e dare l’allarme a quelli più grossi. Quest’ultimi a loro volta, nonostante siano meno attenti, sono sicuramente più forti durante l’attacco.

cane da guardia

Ricordatevi inoltre che i cani di notte devono essere tenuti in casa; non solo avranno un maggiore controllo sulla situazione rispetto al giardino (dove oltretutto un intruso potrebbe lanciare dei bocconi avvelenati) ma potranno agire efficientemente con un attacco a sorpresa. Infine, sappiate che tutti i cani hanno uno spiccato senso del territorio; essendo animali molto sociali, se percepiscono che il branco è in pericolo vanno in difesa dello stesso, fino anche all’estremo sacrificio.

Tuttavia, un cane lasciato da solo in giardino per tutto il giorno di sicuro non avrà un buon rapporto con il suo padrone, vedrà il giardino come il suo territorio e tutti gli altri come degli intrusi nella sua proprietà. Tenete bene a mente, che un cane in giardino che abbaia e ringhia a tutti quelli che passano, non è affatto un cane da guardia; è solo un cane stressato e abbandonato a se stesso che difende il suo territorio da tutto e tutti, compreso voi!