Obedience & Rally Obedience | Cosa sono e in che cosa consistono

obedience

L’obedience, rispetto ad altre discipline cinofile, è leggermente più difficile da spiegare; infatti se iniziamo a leggerne il regolamento, non vedremo altro che una serie di esercizi da seguire con il nostro amico a quattro zampe, nulla di più! In realtà, dietro a questa disciplina, si celano molti segreti su come migliorare il rapporto con il proprio cane, scopriamoli insieme, spiegando anche le differenze che esistono tra Obedience e Rally Obedience.

Che cos’è l’Obedience

L’Obedience, è una disciplina nata per valutare le capacità di un padrone con il suo cane, nell’eseguire una determinata serie di esercizi. Questo sport ha quindi come obiettivo insegnare al cane un comportamento controllato e collaborativo, di conseguenza richiede una perfetta armonia tra cane e conduttore. Solitamente, chi non ha mai praticato questa disciplina cinofila, vede l’Obedience quasi come una forma di maltrattamento, immaginando il padrone che “comanda il cane a bacchetta“, in realtà non è affatto così, per una persona che pratica questo sport, l’Obedience significa diventare un tutt’uno con il proprio cane.

Per vincere una gara di obedience, occorre infatti che cane e padrone costituiscano un binomio perfettamente equilibrato. Il cane deve essere quindi veloce, ma anche preciso e attento ad ogni gesto/comando dell’amico umano; e quest’ultimo a sua volta, deve sapere esattamente cosa sta dicendo al suo cane, anche con il più piccolo dei gesti!

In molti Paesi Europei, l’obedience è riconosciuta come un’ottima “scuola per cani” volta a migliorare il rapporto con il proprio peloso. Come in ogni sport, esistono razze di cani particolarmente predisposte, per individuarle è sufficiente guardare i vincitori dei campionati di obedience; in cima alla lista troviamo quasi sempre il pastore belga e il border collie, seguiti subito dopo dai Golden Retriever. Questo non significa che non si possano raggiungere ottimi risultati anche con altre razze canine, l’unico requisito è un alto livello di concentrazione da parte di entrambi i partecipanti e un’ottima predisposizione all’apprendimento.

rally obedience

Che cos’è la Rally Obedience

La Rally obedience, altro non è che una variante dell’Obedience originale, l’unica differenza consiste nel rendere la disciplina meno agonistica e più collaborativa. In Italia è arrivata da pochissimo ed è praticamente sconosciuta nel nostro Paese. Gli esercizi si svolgono seguendo le direttive dei diversi cartelli posizionati sul campo, nel minor tempo possibile e con la massima precisione. Di solito, in un percorso di Rally Obedience sono compresi esercizi come il seduto, il resta, il terra e molti altri; è proprio il livello tecnico di come quest’ultimi verranno eseguiti a valutare un eventuale avanzamento di classe.

Rispetto all’Obedience, questa disciplina è decisamente meno rigida nei punteggi. La Rally Obedience, non penalizza mai il rinforzo positivo e la gratificazione del proprio amico; anzi li incoraggia, riconoscendo lo spirito collaborativo tra cane e padrone. Al contrario dell’Obedience dove bisogna concedere il premio solo a fine esercizio, nella Rally Obedience i premietti sono sempre ben accetti! Chi pratica questo sport, molto probabilmente, vi rivelerà di aver migliorato notevolmente il rapporto con il proprio peloso, non solo sul campo, ma anche nella gestione quotidiana del proprio cane! Non vi resta che provarlo!