Foxhound inglese carattere e informazioni sulla razza canina

Foxhound Inglese

Conosciamo una razza canina che ha fatto la storia in Inghilterra, ma che dalle nostre parti è poco meno di uno sconosciuto. Parliamo del Foxhound inglese, scopriamo la sua storia e le sue origini, analizziamo lo standard di razza per apprezzare le sue caratteristiche fisiche e comportamentali.

Origini e Storia del cane foxhound

Il Foxhound è un cane di indubbie origini inglesi, nato da una lunghissima e altrettanto dura selezione che aveva uno scopo ben preciso. Furono dei guardiacaccia ad iniziare la ricerca di un cane dalle particolari qualità, che riguardavano soprattutto l’olfatto e il coraggio, oltre alla straordinaria tenuta fisica. La selezione durò addirittura dei secoli prima che si riuscisse ad ottenere il risultato voluto, ma purtroppo non c’è un solo documento che chiarisca quale razze canine furono coinvolte in questa ricerca, motivo per cui è necessario affidarsi a delle teorie sviluppate da esperti studiosi cinofili. Secondo una corrente di pensiero il Foxhound inglese potrebbe essere il prodotto di un incrocio fra il Bulldog, il Levriero, lo Staghound e il Terrier, risalente al XV secolo.

Molto più probabilmente però potrebbe essere figlio di razze continentali incrociate fra loro, quali il segugio francese e il cane di St Uberto. Sappiamo di certo che il risultato ebbe un successo strabiliante in Inghilterra, dove tuttoggi è uno dei cani più diffusi e amati, ma anche in Francia, pare che Napoleone III ne avesse addirittura 120 esemplari. In patria è la razza ufficiale della caccia alla volpe a cavallo, sport adorato perfino dai reali, mentre in Italia gli esemplari sono rarissimi. La FCI ha riconosciuto la razza e ha stilato uno standard ufficiale nel 1964, ben più tardi di quello approvato dal Kennel Club inglese.

Foxhound Inglese prezzo

Standard di razza Foxhound inglese

Il Foxhound è un cane di taglia media, con una corporatura decisa e ben delineata, senza nessun eccesso né di grasso né muscolare, e senza spigolosità. Lo standard prevede che un maschio adulto debba raggiungere un’altezza media di 64 cm al garrese per un peso compreso fra i 25 e i 32 kg. Il tronco è ampio e ben disteso, la parte dei reni allungata dona al cane un’andatura sciolta e un’ottima falcata in fase di caccia. Il torace è ampio, ben disceso e profondo, e le costole cerchiate e tondeggianti. La groppa ha un taglio deciso, la muscolatura che ricopre tutto il corpo è sviluppata e tonica, non eccessivamente vistosa.

Le zampe sono mediamente lunghe, perfettamente in appiombo ed assumono spesso una posa di slancio. I muscoli sono più evidenti nei quarti posteriori, i piedi hanno un’ottima presa sul terreno e grande stabilità. La coda è un proseguo della groppa, con la base ampia e non troppo lunga, viene portata a falce, talvolta, anche se poco gradita dallo standard, può essere arrotolata. Il collo ha un perfetto inserimento nel torace, la lunghezza è proporzionata e la circonferenza alla base ben sviluppata. La testa ha proporzioni perfette rispetto al corpo, leggermente allungato il muso, ampio il cranio fra le orecchie.

Lo stop è evidente ma non esagerato, il tartufo è grande, color carne o nero a seconda del mantello. Gli occhi tondeggianti non sono sporgenti né infossati, il colore è scuro, l’espressione intelligente. Le orecchie sono attaccate ai lati della testa, la radice è larga. Sono corte e vengono portate basse, aderenti al cranio. Il mantello è formato da un pelo che alla vista si presenta corto, liscio e brillante, aderente al corpo. Al tatto è consistente, omogeneo. I colori ammessi sono il bianco e nero, il grigio, il tricolore e il bianco e arancio.

Foxhound Inglese cuccioli

Cura del cane Foxhound, alimentazione

La salute del Foxhound inglese è ottima, perfettamente adattata ad una vita all’aperto, senza nessuna predisposizione a malattie o patologie congenite. Il pelo corto non ha bisogno di grandi attenzioni, spazzolarlo con costanza sarà più che sufficiente. L’alimentazione del cane deve essere sana e bilanciata, di ottima qualità e senza aggiunta di integratori artificiali.

Foxhound Inglese carattere

Carattere Foxhound inglese

il Foxhound è un cane che ha assoluta necessità di vivere all’aperto, e di grandi spazi per muoversi. L’allenamento per lui non è questione di divertimento, ne ha bisogno per vivere bene. Tuttavia è bene che dopo il settimo anno di vita il cane inglese cominci a condurre una vita non troppo impegnativa, sempre in costante movimento ma senza sforzo eccessivo. Si adatta benissimo ad essere un cane da compagnia, purchè non sia costretto in un appartamento, e data la sua vita passata a lavorare in gruppo si sa inserire perfettamente all’interno di una famiglia, e soffre tremendamente la solitudine.

Con le persone si relaziona più che bene, non mostra aggressività verso nessuno ed è un amico leale e fedele, il carattere sicuro e l’incredibile coraggio lo rendono un alleato su cui contare, incapace di tradire la sua famiglia o di sopravvivere ad un abbandono. Il Foxhound, pur affezionandosi al gruppo, riconosce un solo padrone e gli mostra un rispetto e una devozione reverenziale; ciò nonostante non è sottomesso per natura, e ubbidisce volentieri agli ordini, purchè abbiano un senso. Se costretto a vivere in un appartamento, tale è il suo bisogno di aria e di spazio, potrebbe a malincuore decidere di fuggire alla ricerca dell’irrinunciabile libertà.

Foxhound Inglese allevamento

Allevamento Foxhound inglese, prezzo

Il Foxhound inglese è un segugio, e va allevato come tale. Non si può snaturare la sua indole libera, e non è affatto necessario. Alla socializzazione ci pensa da solo, per crescerlo bene è fondamentale solo avere tempo e tanto spazio da potergli dedicare, se insomma cerchiamo un cagnolino che si acciambelli sul divano insieme a noi dobbiamo guardare altrove.

In Italia la sua diffusione è scarsissima, ma esistono alcuni allevamenti che se ne occupano, probabilmente importando i cuccioli dalla loro patria madre. Per avere delle informazioni circa il costo di un esemplare bisogna contattare direttamente gli allevamenti, sperando che ne abbiano qualcuno a disposizione.