Insufficienza renale nel gatto, sintomi e cura dei problemi renali

insufficienza renale gatto

L’insufficienza renale nel gatto è una problematica molto seria che porta difficoltà di minzione e un accumulo di sostanze tossiche presenti nel sangue. Scopriamo i sintomi dell’insufficienza renale nel gatto e come curare un gatto con problemi renali.

Che cos’è l’insufficienza renale del gatto

Un gatto con insufficienza renale è incapace di espellere le scorie mediante l’urina, di conseguenza alla lunga si forma un accumulo di queste sostanze nel sangue. Si è quindi di fronte ad una patologia che colpisce i reni e che li rende incapaci di compiere il loro lavoro correttamente.

Esistono due tipi di insufficienza renale: cronica e acuta. Entrambe si possono manifestare improvvisamente; purtroppo nell’insufficienza renale cronica, la malattia peggiora gradualmente prima di manifestare sintomi evidenti.

gatto con problemi renali

Insufficienza renale nel gatto cronica

L’insufficienza renale cronica si sviluppa in un periodo più o meno lungo che può variare da poche settimane, a mesi oppure anni. Questa malattia può colpire i mici di tutte le età, anche se l’insufficienza renale nei gatti anziani è decisamente più frequente. E’ importantissimo riconoscere i sintomi prima che sia troppo tardi e recarsi prontamente dal medico veterinario per una valutazione.

Spesso l’insufficienza renale cronica nel gatto può essere causata da una cattiva alimentazione e se si interviene per tempo è possibile scongiurarla. E’ importante anche ricordare che i gatti con problemi renali spesso tendono a nascondere i propri disagi ed è quindi difficile accorgersi della malattia per tempo.

insufficienza renale nel gatto

Cause e sintomi dell’insufficienza renale cronica nel gatto

Le cause dell’insufficienza renale nei gatti sono molteplici e spesso molto difficili da individuare. Le più comuni sono dovute a disordini immunologici come lupus eritematoso sistemico, glomerulonefrite, vasculiti; tumori nel gatto, danni ischemici, infiammazioni, malattie infettive, disordini congeniti o ereditari, ostruzioni delle basse vie urinarie e avvelenamento del gatto.

Per valutare la gravità della malattia, bisogna misurare le concentrazioni di urea e creatinina nel sangue.

dieta per gatti con insufficienza renale

I sintomi dell’insufficienza renale nel gatto più comuni sono riconducibii a perdita di appetito; letargia, disidratazione, dolori nella regione renale, vomito e diarrea, alitosi, ferite e ulcere nel cavo orale, costipazione e urine torbide con presenza di sangue.

gatto con insufficienza renale

Dal punto di vista comportamentale, un gatto con insufficienza renale può anche mostrare avversione per la lettiera, e tendere a fare pipì in luoghi non usuali. L’insufficienza renale cronica è una malattia del gatto irreversibile. Occorre pertanto rallentarla il più possibile con un trattamento mirato che solo il medico veterinario vi potrà indicare. Ovviamente anche un’apposita dieta per gatti con insufficienza renale è molto importante per il contenimento di questa malattia.

sintomi insufficienza renale gatto

Insufficienza renale acuta nel gatto

L’insufficienza renale acuta nel gatto può essere provocata da sostanze tossiche che alterano la produzione di ATP.  Un’altra causa può essere l’ipotensione e un ridotto flusso sanguigno renale a seguito di una prolungata anestesia. Le principali cause dell’insufficienza renale acuta possono essere collegate ad una ridotta gittata cardiaca, malattie epatiche di varia natura, diabete, piometra o a un ridotto apporto proteico, ossia una dieta sbagliata.

insufficienza renale nei gatti anziani

I sintomi dell’insufficienza renale nel gatto acuta sono simili a quelli dell’insufficienza renale cronica e quindi riconducibli a letargia, depressione, vomito, diarrea, disidratazione, alito cattivo e ulcere in bocca. La diagnosi viene confermata dall’analisi del sangue che indicherà valori elevati di azotemia e creatinina. La terapia ha come scopo quello di eliminare gli squilibri che impediscono alle cellule renali (nefroni) di ripararsi.