Sterilizzazione cane maschio: Quando e perchè castrare il cane?

castrazione cane

Ultimamente va di moda castrare il cane come se la castrazione fosse la panacea di tutti i mali che l’umano si ritrova a dover affrontare quando decide di prendere un cane, soprattutto se grosso e “macho”. Beh, se pensate che castrare il cane risolve ogni sorta di problema, aggressività ecc. vi sbagliate di grosso perché molto spesso il comportamento del cane maschio adulto, che irrita tanto l’accompagnatore, non è imputabile ai testicoli del cane, ma al cervello dell’umano. Sia chiaro che il cane castrato non è un cane infelice, non diventa gay, non gli vengono disturbi della personalità, né si sente meno macho e non tende ad ingrassare come succede alle femmine. Si dimentica solo il sesso. Scopriamo quando castrare il cane e quando invece la castrazione non serve a niente…

sterilizzazione cane maschio

Perchè castrare un cane?

Prima di tutto bisogna distinguere i motivi sanitari da quelli comportamentali. E’ preferibile castrare il cane quando sono presenti patologie legate alla prostata (molto frequenti nei cani anziani) e come prevenzione per il tumore ai testicoli, perché ovviamente togliendoli non si possono ammalare. Le patologie maschili sono però inferiori rispetto a quelle femminili, dove la sterilizzazione del cane ne previene molte di più. Dal punto di vista comportamentale invece può essere utile solo in tre casi:

  • Cane in calore: ci sono cani che sentono le femmine in calore a chilometri di distanza ed è facile che scappino per raggiungerla. Se si tratta di fughe non legate all’aspetto sessuale la castrazione del cane non serve a niente;
  • Cane aggressivo con altri cani: sempre che l’aggressività del cane non sia radicata da anni senza che l’umano abbia fatto mai niente per arginarla. In quest’ultimo caso la castrazione del cane è inutile;
  • Cane che fa pipì di continuo (marcatura ossessiva): La castrazione del cane può servire a ridurre questo comportamento. Si può comunque ottenere lo stesso risultato impedendo fisicamente al cane di fare la pipì, semplicemente tirandolo con il guinzaglio. Alla lunga si tratterrà.

castrare il cane

Castrazione cane | Quando è inutile la sterilizzazione del cane maschio?

Scopriamo a cosa non serve assolutamente la sterilizzazione del cane maschio:

  • Non serve per togliergli il vizio della monta canina (monta di cani o di persone), in quanto vi è di sottofondo sempre un problema di dominanza o competitività, il che come si è avuto già modo di mettere in evidenza, non c’entra niente con il sesso. Anche quando il cane monta la gamba dell’umano non c’entra niente il sesso, si tratta solo di cani eccessivamente antropomorfizzati ai quali basterebbe un buon educatore cinofilo per correggere il problema.
  • Non risolve l’aggressività del cane nei confronti degli umani, aspetto legato esclusivamente all’errata educazione o mancanza di socializzazione.

Merita ricordare che i cani adulti hanno sviluppato dal punto di vista sessuale l’istinto di sfidarsi in competizione per le femmine. Pretendere quindi che cani maschi adulti si mettano a giocare allegramente come da cuccioli di fronte a delle cagnoline in calore è come pretendere che i ragazzi giovani si voltino da un’altra parte se passa una bella ragazza discinta. E’ quindi naturale per i cani maschi entrare in conflitto con altri maschi e in questo scontro non ci sono cani buoni e cani cattivi, ma cani che rispondono al loro istinto dettatogli dalla natura.

cane in calore
Se avete problemi a gestire un cane maschio e pensate alla castrazione, trasformandolo in “femminuccia” vi vogliamo porre questa domanda: ma perché non vi siete presi direttamente una femmina? Quindi.. prima di castrare il cane perché ve lo hanno detto al “parco” sentite gli esperti (educatori cinofili seri e veterinari). Se invece volete sterilizzare il cane perché non vi va di seguire un corso di addestramento al fine di correggere il problema, rientrate nella casistica di cui sopra: il problema non sono i testicoli del cane, ma il cervello umano…