Come insegnare al cane a nuotare e superare la paura dell’acqua

come insegnare al cane a nuotare

Esclusi i cani acquatici per eccellenza (come labrador, golden retriever e terranova) sono molti i cani che hanno paura dell’acqua. Generalmente è un pò come per i bambini, il problema si presenta se non sono stati abituati fin da cuccioli. Tuttavia a tutto c’è rimedio, anche se è importante tenere in considerazione che alcune razze di cani non sono propriamente acquatiche e quindi fanno più fatica, come quelle con il muso schiacciato e il tronco molto pesante (si pensi al bulldog per esempio). Altre invece sono proprio idrodinamiche come ad esempio il dobermann e il levriero. Premesso questo, quando andiamo al mare con il cane, non sarebbe bellissimo farci una nuotata insieme al nostro amico a quattro zampe? Scopriamo quindi come insegnare al cane a nuotare e ad aiutarlo a superare la paura dell’acqua.

Come insegnare al cane a nuotare | Cuccioli

Partite dal presupposto che tutti i cani sanno nuotare, è per loro una cosa istintiva, c’è chi però fa più fatica a coordinare i movimenti. Ovviamente, come già detto, se fin da cuccioli li abituate all’acqua, possibilmente quella di un lago o comunque con poche onde che potrebbero generare timore, sarà decisamente più facile.

I cuccioli solitamente possono avere due reazioni: la prima è buttarsi nell’acqua senza pensarci troppo, (esempio se sono abituati a farlo con le pozzanghere), altri, invece procederanno con prudenza, cercando nell’acqua punti d’appoggio e tirandosi indietro nel caso l’acqua sia troppo profonda. Se vicino a loro si pone poi un cane adulto che non ha paura dell’acqua ed è abituato a nuotare, il cucciolo lo seguirà e imparerà da lui. Se non riuscite il primo giorno, pazientate perché i cuccioli imparano sempre tutto, ma non bisogna mai forzarli, ci devono arrivare da soli. Vedrete che poi vi seguirà!

come superare la paura dell'acqua

Come aiutare il cane a superare la paura dell’acqua

Se il cane è già adulto le cose si complicano leggermente, soprattutto se il cane ha paura dell’acqua. Secondo alcuni, l’idrofobia canina è legata ad uno stato di ansia generalizzata e di poca autostima. Per aiutarlo, è consigliabile far svolgere al cane degli esercizi in grado di metterlo in difficoltà e successivamente mostrargli come risolvere il problema. Anche i giochi di attivazione mentale per cani aiutano tantissimo!

Dopo aver svolto per qualche mese degli esercizi in tal senso, osservate come si comporta di fronte all’acqua, entrate voi per primi in modo da rassicurarlo, e vedrete che se avete fatto un buon lavoro vi seguirà sicuramente! In ogni caso, è nostro compito ricordare che ci sono e ci saranno sempre tantissimi cani a cui non piace l’acqua; ne fanno volentieri a meno e non capiscono proprio la ragione di entrarci, considerando che non è né utile, né divertente! Malgrado questo, se avrete svolto questi esercizi, sarete comunque a un buon punto in quanto la sua idrofobia canina non sarà sicuramente dovuta ad una forma di ansia generalizzata.

idrofobia canina

Come insegnare al cane a nuotare

Vediamo come insegnare al cane a nuotare… Tanto per cominciare, non chiamatelo e non forzatelo ad entrare. Deve farlo di sua spontanea volontà! Fategli vedere che vi divertite tantissimo, magari giocando con una bella palla colorata e immergendovi con la testa, come se foste alla ricerca di incredibili tesori! Nella maggior parte dei casi, “abbocca” e vi raggiunge. In altri, vi guarda da lontano, magari correndo avanti e indietro sulla spiaggia o girando intorno alla piscina. In questo caso, se il cane ha paura dell’acqua, dovrete procedere con la desensibilizzazione, avvicinandovi alla riva poco alla volta e premiandolo ad ogni step. Ossia:

  • Avvicinamento alla riva;
  • Punta delle zampette nell’acqua;
  • Metà zampette nell’acqua;
  • Fino ad arrivare dove non si tocca, sostenendolo sotto la pancia per permettergli di mantenere la giusta posizione per il nuoto.

Il guinzaglio potrebbe aiutarlo, ma non tiratelo mai per nessuna ragione, in quanto il cane deve percepirlo come una sicurezza, una guida, e non come una costrizione. Ricordatevi che la pazienza e la costanza viene sempre premiata!

piscina per cani

Come insegnare al cane a nuotare & le piscine per cani

E’ importante tenere in considerazione, che se il primo approccio con l’acqua è stato fatto con una piscina per cani, non è escluso che l’idrofobia sia proprio legata all’entrata e all’uscita della stessa. Spesso, le piscine per cani pur avendo i gradini che facilitano la discesa dell’amico a quattro zampe, possono spaventare per via della scivolosità e/o profondità. In tal caso, cercate vicino a casa vostra una piscina per cani attrezzata per un’entrata e un’uscita soft. Spesso in queste piscine sono presenti anche degli esperti in grado di aiutare il cane a superare la paura dell’acqua grazie all’ausilio dei giubbotti salvagente per cani.

In commercio esistono inoltre tantissime piscinette per cani width=, che potrete sistemare durante il periodo estivo nel vostro giardino. Non solo aiutano il cane a superare l’approcio con l’acqua ma lo rinfrescano durante le giornate di caldo torrido, evitando così un possibile colpo di calore. Una volta che il vostro amico avrà preso confidenza con l’acqua, ricordatevi che vorrà nuotare molto vicino a voi, di conseguenza, attenzione alle unghiate!