Fiori di Bach per cani agitati, aggressivi o paurosi: indicazioni e consigli

fiori di bach per cani

In determinate circostanze o malesseri dei nostri amici a 4 zampe è sempre più frequente l’utilizzo dei fiori di Bach. Vengono spesso usati per calmare cani agitati, aggressivi o particolarmente paurosi. Scopriamo insieme a cosa servono, come somministrarli e quali sono i fiori di bach per cani più conosciuti.

Che cosa sono i fiori di Bach

I fiori di bach rientrano nella cosiddetta medicina alternativa, ideata dal medico britannico Edward Bach (1887-1936). Dal lato opposto troviamo invece la medicina ufficiale, la quale non attribuisce nessun beneficio al loro utilizzo; vengono infatti considerati alla pari di un placebo.

Alla base della floriterapia di Bach vi è il principio secondo cui, nella cura di un essere vivente, devono essere presi in considerazione non solo il suoi fisico e le relative patologie correlate, ma anche le sue emozioni e la sua personalità. Secondo il dott.Bach esistono dei fiori in grado di agire positivamente sull’equilibrio psico-fisico dell’individuo e apportare benefici capaci di sconfiggere disturbi e malattie.

che cosa sono i fiori di bach

A cosa servono i fiori di Bach

Bach sostiene che esistono determinati fiori capaci di rilasciare nell’acqua la loro «energia» o «memoria». Si tratta di un concetto mai dimostrato scientificamente che attribuirebbe all’acqua la capacità di mantenere il ricordo delle sostanze con cui è venuta a contatto.

Sempre secondo Bach, le malattie sarebbero il risultato di uno squilibrio tra desideri del cuore e scelte compiute dalla mente ad un livello molto sottile. Quest’ultimo, se ignorato, provocherebbe nel lungo periodo una sintomatologia fisica affinché la persona prenda coscienza dello stesso.

fiori di bach per cani paurosi

Quali sono i fiori di Bach per cani e le loro proprietà

Bach riuscì ad inviduare ben 38 rimedi floreali con la straordinaria capacità di trasformare le emozioni negative in positive; di seguito elencheremo i fiori di bach per cani più cononosciuti suddividendoli per categoria di applicazione.

Fiori di Bach per cani tristi

  • Clematis: indicata se il cane dorme molto o se quando è sveglio preferisce osservare piuttosto che interagire;
  • Honeysuckle: perfetta per i cani che soffrono d’ansia d’abbandono;
  • Wild Rose: se il cane è apatico o particolarmente annoiato, è un ottimo rimedio;
  • Olive: perfette se il cane è sempre stanco o privo di forze;
  • Rock Water: indicata se il cane è sempre triste e depresso;
  • Chestnut Bud: consigliata se i cani faticano nell’addestramento.

Fiori di Bach per cani ipersensibili

  • Centaury: ideale per cani timidi e remissivi;
  • Agrimony: un fiore perfetto se il cane fa pipì appena vi vede (talvolta l’ipersensibilità del cane nasconde una sofferenza interiore che potrebbe manifestarsi anche in questo modo);
  • Walnut: Sono dei fiori di bach x cani che non tollerano le grandi città e hanno una propensione alla fuga molto marcata;
  • Crab Apple: utilizzato soprattutto quando il cane ha parassiti (sia interni che esterni). Il fiore aiuta a ripristinare la salute del cane.

tranquillanti per cani

Fiori di Bach per cani ansiosi e cani paurosi

  • Aspen: ottimo se il cane ha paura di tutto senza una ragione apparente;
  • Rock Rose: utilissimo se il cane è spaventato per qualcosa di grave o a seguito di un grave trauma o incidente;
  • Minulus: più indicato se il cane si spaventa per cose di poca importanza, un classico esempio è il cane che ha paura dell’aspirapolvere;
  • Red Chestnut: indicato in cambi di routine nella vita dell’amico a quattro zampe;
  • Water Violet: ideale per cani che preferiscono la solitudine alla compagnia.

Fiori di Bach per cani iperattivi e incerti

  • Impatiens: già dal nome una garanzia, indicato per cani iperattivi;
  • Cerato: ideale per un cane con poca fiducia in se stesso, problema spesso dovuto a un distacco improvviso e traumatico;
  • Scleranthus: perfetto per i quattro zampe con frequenti sbalzi d’umore e per i cani che hanno paura dell’automobile;
  • Gentian: se il cane indietreggia ad ogni minimo ostacolo potrebbe aiutarlo a farsi coraggio;
  • Gorse: perfetto se il cane rifiuta il cibo;
  • Heather: ottimo se il cane è morboso nei confronti del padrone.

gocce di bach per cani

Fiori di Bach per cani depressi

  • Larch: serve per aumentare l’autostima nel cane;
  • Pine: ottimo se il cane ha continui sensi di colpa senza motivo;
  • Elm: aiuta un cane incapace di reggere lo stress psicologico;
  • Sweet Chestnut: particolarmente indicato se il cane è stressato;
  • Star of Bethlehem: ideale per un cane in stato di shock, ad esempio dopo un parto o un abbandono;
  • Mustard: aiuta i cani depressi.

Fiori di Bach per cani aggressivi

  • Holly: perfetto se il cane è geloso e non si lascia avvicinare;
  • Willow: ideale per cani dal c.d. “brutto carattere“, quelli che non vogliono né essere avvicinati né essere toccati e mostrano aggressività al contatto;
  • Cherry Plum: indicato per cani calmi ma con scatti aggressivi ingiustificati;
  • Oak: ottimo per il cane troppo sicuro di sè, sempre pronto a difendere il proprietario anche quando non esiste un reale motivo di pericolo.

Fiori di Bach per cani che abbaiano e disturbano

fiori di bach per cani agitati

Come assumere i fiori di bach

Potete dare i fiori di bach al cane nel cibo, nell’acqua o direttamente in bocca. Quest’ultimo risulta sicuramente il metodo migliore, vista la pratica pipetta. Dovrete versare poche gocce sul naso o sulla zampa del cane, attendere pochi secondi e vedrete che il vostro amico si leccherà subito la parte trattata, assumendoli di conseguenza.

Quanto alle dosi, in genere vengono somministrate due gocce di fiori di bach alla mattina e la sera. Visto che sono rimedi naturali atti a risolvere disturbi e problemi comportamentali vi consigliamo sempre di rivolgervi comunque a un professionista prima di somministrarli.

rescue remedy per cani

I fiori di Bach funzionano?

Bella domanda! Diciamo che la risposta è soggettiva al problema stesso. Un cane fobico o un cane depresso secondo noi può essere davvero aiutato con i fiori; sono un rimedio naturale, non tossico e privo di effetti collaterali. E’ tuttavia consigliabile chiedere informazioni in merito al proprio veterinario di fiducia, in quanto ci sono stati casi (seppure rarissimi) di allergie nei confronti di qualche principio vegetale o di quel poco di alcool che viene usato nella preparazione dei fiori di Bach.